Pensioni, quattordicesima 2018 in arrivo. Platea, limiti, importi

Circa 3,5 milioni di pensionati riceveranno la tanto attesa quattordicesima, la somma aggiuntiva di pensione con un importo che varia dai 336 ai 655 euro

In arrivo a luglio la quattordicesima per i pensionati, misura prevista dalla scorsa legge di Bilancio che ha portato all’estensione del beneficio ad una platea più ampia. L’importo varia dai 336 ai 655 euro. La quattordicesima per i pensionati verrà corrisposta – come per i lavoratori a cui spetta – nel mese di luglio 2018, in concomitanza con l’assegno previdenziale. Precisamente lunedì 2 luglio 2018.

REQUISITI – Le pensioni cui spetta la quattordicesima mensilità:

  • Pensioni di anzianità;
  • Pensioni di vecchiaia;
  • Pensioni anticipate;
  • Pensioni di invalidità e di inabilità;
  • Pensioni ai superstiti.

Le pensioni, pertanto, per beneficiare della 14esima, devono essere erogate dall’INPS, con l’Ago, Assicurazione generale obbligatoria o con delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa.
Le pensioni senza diritto alla quattordicesima sono invece: pensioni di invalidità civile, pensione o assegno sociale, pensioni di guerra e rendite Inail.

PLATEA – Con la manovra finanziaria è stato stabilito che ne possono beneficiare solo coloro che hanno più di 64 anni e con un reddito complessivo inferiore a due volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, che per il 2018 è pari a 507,42.

IMPORTI – L’importo della quattordicesima varia in funzione degli anni di contribuzione versata e dal reddito.
Nello specifico, ai pensionati spetta una quattordicesima pari all’importo di:

  • 336 euro, se il pensionato ha versato almeno 15 anni di contributi come lavoratore dipendente, fino a 18 anni se lavoratore autonomo;
  • 420 euro, per chi ha versato più di 15 anni di contributi e fino a 25 anni, come lavoratore dipendente, da oltre i 18 ai 28 anni se lavoratore autonomo;
  • 504 euro, se il pensionato ha versato oltre 25 anni di contributi, 28 anni se autonomo.

Gli importi della quattordicesima aumentano per coloro che hanno un reddito non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni, ovvero a 9.894,69. Nel dettaglio, prendendo come riferimento le precedenti fasce di anzianità contributiva per lavoratori dipendenti e autonomi, gli importi della quattordicesima aumentano rispettivamente a 437, 546 e 655 euro.

Leggi anche:
Pensioni statali: col rinnovo del contratto arriva l’aumento
Ape Volontario: destinatari e requisiti per l’accesso alla pensione anticipata
Pensioni, Ue bacchetta l’Italia: “Spesa alta e protezione povertà inadeguata”
Pensioni, 2045 data limite: un terzo degli italiani sarà pensionato
Pensioni: in arrivo una Fornero bis
Il monito della Bce: riforma pensioni o conti a rischio
Pensione troppo bassa? Ecco come fare ricorso all’Inps
Calcola quale sarà la tua età pensionabile
Boom di pensioni in Italia: almeno un assegno a famiglia
In pensione più tardi ma con più soldi: nuovi assegni oltre i 1000 euro
Pensione: i requisiti per andarci nel 2019-2020

Pensioni, quattordicesima 2018 in arrivo. Platea, limiti, importi