Coldplay in Italia, biglietti già sold out: ma attenti alle truffe

I Coldplay tornano in Italia, e i biglietti sono andati sold out nel giro di poche ore, dando il via ai primi tentativi di truffa ai danni degli utenti

È uno degli eventi musicali più attesi del 2023: i Coldplay tornano in Italia e i biglietti sono andati sold out nel giro di poche ore, dando però il via anche ai primi tentativi di truffa, ai danni di chi sta cercando di assicurarsi un ingresso al concerto.

Coldplay annunciano le date del tour in Italia: biglietti sold out per i concerti di Napoli e Milano

Due tappe, cinque date: i Coldplay hanno annunciato le date del loro tour mondiale, Music of the Spheres, che nel 2023 arriverà anche in Italia. La band si esibirà a Napoli e Milano, allo stadio Diego Armando Maradona prima e a San Siro dopo, rispettivamente il 21 e 22 giugno in Campania e il 25, 26, 28 e 29 giugno nella capitale lombarda.

L’annuncio ha subito mandato in subbuglio i fan, accorsi in numerosissimi già alle prevendite. Le richieste sono state così tante da mandare in tilt i siti dei rivenditori (che si sono più volte bloccati), così gli organizzatori hanno deciso di aggiungere altre tappe in Italia (inizialmente infatti era stata fissata solo una data per Napoli e due a Milano).

Coldplay in Italia, i prezzi dei biglietti e dove acquistarli: attenti alle truffe

Dopo San Siro il 3 e il 4 luglio 2017, le uniche due date italiane di A Head Full of Dreams Tour, ultimo tour prima del Covid: Chris Martin, Jonny Buckland, Guy Berryman e Will Champion porteranno la loro musica a Napoli e Milano nel 2023, per un totale di sei concerti.

Il Coldplay Music of the Spheres World Tour farà tappa anche in Sud America e negli Usa, per poi riprendere alla volta dell’Europa, con esibizioni previste in Portogallo, Spagna, Svizzera, Danimarca e Paesi Bassi e nel Regno Unito a Manchester e Cardiff. Per le serate in Italia la vendita dei biglietti è gestita da Live Nation (livenation.it) che ha avviato la pre-vendita (attiva per 24 ore) già mercoledì 24 agosto a partire dalle 10 del mattino.

L’acquisto dei biglietti ufficiali per i Coldplay, quello aperto a tutti, è stato poi avviato giovedì 25 agosto 2022 su Ticketmaster.it, che ha riconosciuto un cashback del 2% ai pagamenti con Postepay (e a proposito, qui le migliori carte per ricevere il rimborso).

I prezzi dei biglietti per il concerto di Milano dei Coldplay, a San Siro, sono i seguenti:

  • Prato, 109,25€ (95,00€ + prevendita 14,25€)
  • Primo Settore Numerato, 172,50€ (150,00€ + prevendita 22,50€)
  • Secondo Settore Numerato, 143,75€ (125,00€ + prevendita 18,75€)
  • Terzo Settore Numerato, 109,25€ (95,00€ + prevendita 14,25€)
  • Quarto Numerato, 92,00€ (80,00€ + prevendita 12,00€)
  • Quinto Settore Numerato, 74,75€ (65,00€ + prevendita 9,75€)
  • Sesto Settore Numerato, 57,50€ (50,00€ + prevendita 7,50€).

Per il concerto dei Coldplay a Napoli, allo stadio Diego Armando Maradona, i prezzi sono invece i seguenti:

  • Prato, 103,50€ (90,00€ + prevendita 13,50€)
  • Primo Settore Numerato, 172,50€ (150,00€ + prevendita 22,50€)
  • Secondo Settore Numerato, 138,00€ (120,00€ + prevendita 18,00€)
  • Terzo Settore Numerato, 97,75€ (85,00€ + prevendita 12,75€)
  • Quarto Numerato, 74,75€ (65,00€ + prevendita 9,75€)
  • Quinto Settore Numerato, 63,25€ (55,00€ + prevendita 8,25€)
  • Sesto Settore Numerato, 57,50€ (50,00€ + prevendita 7,50€).

È sconsigliato l’acquisto da qualsiasi sito diverso dai canali a cui rimanda Ticketmaster (che riconosce i circuiti Ticketone e Vivaticket), poiché – in caso di truffa – gli organizzatori si dispensano da qualsiasi responsabilità, soprattutto se la compravendita è avvenuta al di fuori dei siti dei rivenditori ufficiali.

Già nelle ore successive all’avvio delle vendite, infatti, sono stati segnalati i primi raggiri.

Concerto Coldplay in Italia, segnalate le prime truffe: come riconoscerle

Poche ore dopo l’avvio delle vendite (e della pre-vendita) sui social hanno iniziato a fioccare post e annunci di utenti che proponevano l’acquisto di uno o più biglietti per il concerto dei Coldplay, quando quelli messi a disposizione dai rivenditori erano già andati sold out.

Senza offrire alcuna garanzia, diversi account – spesso non verificati – hanno fatto sapere di essersi accaparrati uno o più ingressi agli eventi di Milano e/o Napoli e di essere pronti a vendere gli stessi al miglior offerente. Niente di nuovo, il fenomeno dei bagarini e delle rivendite dei biglietti dei concerti – specie di quelli che vanno sold out in poco tempo – è una pratica purtroppo piuttosto diffusa da sempre. Le speculazioni negli anni scorsi hanno addirittura spinto il legislatore a prendere provvedimenti, dal 1° luglio 2019 infatti i biglietti per i concerti nei posti con capienza superiore a 5.000 persone sono nominali. Lo ha stabilito la legge “Battelli”, che mira a contrastare il fenomeno del Secondary Ticketing e prevede che l’utente che acquista biglietti online sulle biglietterie ufficiali debba essere identificato, per esempio tramite verifica OTP che valida il numero di cellulare, e possa procedere all’acquisto di massimo 10 biglietti per eventi con capacità di oltre 1.000 posti.

Per gli eventi con capacità superiore a 5.000 posti è anche obbligatoria, su tutti i biglietti, l’indicazione del nominativo di chi partecipa all’evento, e sarà effettuato un controllo in fase di accesso, dove verrà controllata l’esatta corrispondenza tra il nome sul biglietto ed il documento d’identità – originale, no copia – del partecipante. Nel caso dei Coldplay è stato possibile acquistare massimo 4 biglietti alla volta durante la pre-vendita del 24 agosto e massimo 6 biglietti alla volta durante la vendita del 25 agosto aperta a tutti.

In ogni caso, per evitare le truffe, è sempre meglio:

  • evitare la compravendita tra privati se non ci sono garanzie sul cambio nominativo e/o se non si conosce la persona che propone l’acquisto;
  • non inserire dati personali o di carte di credito in canali diversi da quelli ufficiali;
  • diffidare dai siti online che non spuntano tra quelli ufficiali e offrono gli stessi biglietti a prezzi eccessivamente competitivi.

In generale, inoltre, bisogna sapere che adesso anche le rivendite dei biglietti per i concerti sono gestite dagli stessi canali ufficiali indicati per la vendita. Difatti, coloro che hanno acquistato e non potranno partecipare all’evento potranno attivare una procedura di rivendita, come previsto dalla legge, che consentirà loro di rimettere in vendita all’esatto prezzo facciale il proprio biglietto. Nello specifico, è possibile rivendere e acquistare da un utente il biglietto on-line in modo sicuro, garantito e trasparente attraverso fanSALE.it (qui il link diretto) che è un servizio offerto da Ticketone.

La rivendita si concluderà solamente se un nuovo acquirente sarà disposto a comprare il proprio biglietto. Il venditore, a rivendita conclusa, potrà ottenere il valore del biglietto rivenduto al netto delle commissioni di servizio previste. Sono sempre i rivenditori ufficiali, anche in questo caso, a gestire la vendita e a fare da intermediari tra chi vende e chi acquista, scongiurando ogni tipo di rischio e o possibile raggiro.