Bollette luce, PMI e condomini: chi conserva il contratto tutelato

L'ARERA manterrà il Servizio a Tutele Graduali per le micro imprese e alcune categorie di utenti non domestici fino al 1° aprile 2023.

PMI e condomini potranno beneficiare ancora per qualche mese del mercato a tutele graduali per le bollette dell’energia elettrica. Lo ha annunciato l’ARERA, facendo slittare di qualche mese l’inizio del mercato libero per le piccole e micro imprese e per alcune tipologie di utenti non domestici (condomini).

La decisione – spiega l’ARERA – si è resa necessaria per il differimento di oltre due mesi delle date di svolgimento delle procedure concorsuali, che avrebbero dovuto assegnare il servizio a inizio ottobre 2022″. “Con la pubblicazione, da parte di Acquirente Unico, del Regolamento di gara aggiornato con le nuove date, si rendono necessari tre mesi dalla pubblicazione dei relativi esiti per il trasferimento dei clienti ai nuovi esercenti le Tutele Graduali”.

Ma vediamo più in dettaglio le nuove scadenze e le novità.

Quattro mesi in più in maggior tutela

L’Autorità per l’energia elettrica ed il gas ha infatti prorogato fino al 1° aprile 2023 il Servizio a Tutele Graduali (STG) per le bollette dell’energia delle  microimprese e di alcuni clienti non domestici, compresi alcuni condomini. Inizialmente, la data per il passaggio al mercato libero di queste utenze era fissata per il 1° gennaio 2023.

Ciò significa che le piccolissime imprese non potranno restare con il proprio fornitore di energia elettrica alle stesse condizioni tariffarie praticate sino ad oggi.

Cosa accadrà nel periodo transitorio?

Durante il periodo transitorio, i clienti non domestici già titolari di un contratto in libero mercato non potranno tornare indietro. Ciò significa che dovranno restare in libero mercato, cercando un nuovo contratto con lo stesso o altro fornitore, ma non potranno tornare al mercato in Maggior Tutela. (Per approfondire vedi quanti hanno già scelto il mercato libero)

Per le PMI e clienti non domestici che fossero rimasti in Maggior tutela senza scegliere alcun fornitore del mercato libero, fra il 1° gennaio ed il 1° aprile 2023 potranno essere serviti dal fornitore che hanno sempre avuto alle stesse condizioni contrattuali praticate sino ad ora.

Cos’è il Servizio a Tutele Graduali?

Si tratta di un servizio reso alle stesse condizioni contrattuali di quelle previste dalle offerte PLACET, acronimo che sta ad indicare il Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela. Le caratteristiche di questo tipo di offerta sono le seguenti:

  • il prezzo viene rivisto ogni 12 mesi dal venditore di energia
  • la struttura di prezzo è stabilita dall’ARERA
  • le condizioni contrattuali (garanzie, rateizzazione, ecc.) vengono decise da ARERA

Tempi più lungi per le famiglie

Gli utenti domestici avranno ancora un anno per il passaggio al Mercato Libero, grazie alla proroga decisa dal decreto Aiuti quater. Le famiglie avranno tempo dunque fino al 10 gennaio 2024 per decidere. Oltre quella data infatti il mercato libero diventerà la normalità sia per le bollette della luce che per le bollette del gas.