Gift-card: tutto quello che bisogna sapere prima di utilizzarle

Termini di utilizzo e scadenze non sono sempre così chiari. Ecco le regole per non sbagliare

Si ricevono in dono a Natale e sempre più consumatori le percepiscono come un comodo strumento di pagamento alternativo alle carte di credito e ai contanti.

Ma come funzionano realmente le Gift-card e quali sono i presupposti per utilizzarle al meglio senza brutte sorprese? Di certo sono sempre più diffuse perché  come comode e semplici da “convertire” in denaro spendibile in qualsiasi momento. O per meglio dire, quasi in ogni momento, poiché la loro validità è sempre limitata da una data di scadenza entro la quale devono per forza essere utilizzate. Tuttavia, non sempre le informazioni circa i termini di utilizzo e le scadenze sono chiari e facili da apprendere.

Ad emetterle, ormai, sono proprio tutti: librerie, profumerie, negozi di abbigliamento, negozi per bambini, piattaforme e-commerce, supermercati e ipermercati. Il rovescio della medaglia consiste nel fatto che molte volte vengono comprate frettolosamente e senza fare molta attenzione alle condizioni di utilizzo.

L’associazione Adiconsum ha pubblicato una guida proprio su questo argomento. Guida che i consumatori farebbero bene a leggere attentamente. E un avvertimento su tutti: “chiedere sempre un contratto in forma scritta, che è il modo migliore per conoscere i propri diritti ed evitare brutte figure verso le persone alle quali regaliamo le gift card”.

Gift-card: a cosa fare attenzione

Di certo offrono un’indubbio vantaggio: la libertà di comprare ciò che si vuole ed è per questo che sempre più spesso sono preferite ai classici regali di Natale o di compleanno. In pratica, risolvono l’irrisolto dilemma del “gli piacerà questo maglione?” e domande simili che spesso tolgono il sonno quando si cerca il dono perfetto per una persona cara. Ma vediamo quali sono i problemi a cui spesso si va incontro quando si acquistano gift-card senza badare troppo ai “dettagli”:

  • Data di scadenza poco visibile: nella maggior parte dei casi le gift-card durano un anno. Se non è indicata sulla carta la data di scadenza si trova sul contratto che però è quasi sempre consultabile online.
  • Acquisti solo in negozio: alcune gift-card non possono essere attivate online, ma solo in negozio dal possessore.
  • Credito residuo: per conoscerlo, spesso bisogna chiedere al cassiere che “bippa” il codice a barre riportato sulla card.

Ma su tutto, Adiconsum sottolinea la necessità di capire se è l’importo della card è spendibile in un’unica soluzione o in più acquisti. Dettaglio non trascurabile se pensiamo che moltissime catene ammettono solo la prima opzione.

Per quanto riguarda eventuali residui o crediti non spesi, anche questa informazione deve essere cercata sul contratto: il rimborso, la proroga o nessuna delle due soluzioni sono le tre ipotesi possibili E dal momento che l’imprevisto è sempre in agguato, meglio aprire gli occhi e drizzare bene le antenne.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gift-card: tutto quello che bisogna sapere prima di utilizzarle