Pensioni, le date dei pagamenti di aprile: si parte il 26 marzo

Anche per il mese di aprile si conferma l'accredito Inps in anticipo per coloro che ricevono gli assegni a cui hanno diritto tramite Poste Italiane.

Anche per il mese di aprile 2021 è confermato l’accredito delle pensioni in anticipo con primo versamento dal 26 marzo per coloro che ritirano i trattamenti presso gli sportelli postali. Come di consueto, si procederà poi fino al 1° aprile in ordine alfabetico.

Lo stabilisce l’ordinanza della Protezione Civile dello scorso febbraio, che conferma la prassi applicata nell’ultimo anno per l’emergenza Covid con l’erogazione delle somme in tempi più brevi per marzo, aprile e maggio.

Nel testo dell‘Ordinanza numero 740 del 12 febbraio 2021 si legge:

Allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle predette prestazioni, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime, il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni […] di competenza del mese di aprile 2021, è anticipato dal 26 marzo al 1 aprile 2021.

Pensioni: le date dei pagamenti del mese di aprile 2021

Per chi si reca agli sportelli degli uffici postali, Poste Italiane adotta le consuete misure di programmazione dell’accesso agli sportelli dei soggetti titolari del diritto alla riscossione delle varie prestazioni, seguendo un ordine alfabetico.

Il calendario dovrebbe seguire le seguenti date:

  • A-B, venerdì 26 marzo;
  • C-D, sabato 27 marzo (mattina);
  • E-K, lunedì 29 marzo;
  • L–O, martedì 30 marzo;
  • P-R, mercoledì 31 marzo;
  • S-Z, giovedì 1° aprile.

Per chi riceve il pagamento delle pensioni con accredito sul conto corrente, l’accredito avviene il primo giorno bancabile del mese e quindi giovedì 1° aprile 2021.

Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni, le date dei pagamenti di aprile: si parte il 26 marzo