Pensioni, allo studio un “paracadute” per i giovani

Il traguardo finale è fissato per l'inizio di aprile quando il governo dovrà presenta il Dpef.

Dopo la battaglia politica per il Quirinale la riforma delle pensioni rappresenta il primo banco di prova per il governo. Lo scorso 31 dicembre è scaduto il triennio di quota 100 (62 anni di età e 38 di anzianità) e alla fine di quest’anno si concluderà anche il regime transitorio a quota 102 (64 anni di età e 38 di contributi). In tale scenario l’obiettivo è quello di evitare lo scalone provocato dal ripristino della Legge Fornero che porterebbe l’età minima d’uscita a 67 anni.

Registrati per continuare a leggere GRATIS questo contenuto