Qual è il miglior supermercato in Italia: la classifica

Un'analisi della grande distribuzione organizzata ha fatto emergere quali sono le migliori catene di supermercati in Italia

Per la prima volta in Italia è stata fatta un’analisi sistematica della Gdo, la grande distribuzione organizzata, ovvero le catene di supermercati e ipermercati, che non riguarda prettamente i fattori economici. L’indagine di Alimentando ha preso in considerazione i marchi che possiedono le prime 10 quote di mercato e 3 player che appaiono nella classifica dei più performanti del settore valutando i seguenti fattori.

  • Crescita della quota di mercato.
  • Sviluppo del format.
  • Sviluppo delle marche del distributore (Mdd).
  • Approccio alla sostenibilità.
  • Servizi al cliente.

Il pagellone della Gdo è stato redatto da Luigi Rubinelli, giornalista esperto del mondo retail, da Angelo Frigerio, direttore di Alimentando e ceo di Edizioni Turbo, e da Federico Robbe, storico e giornalista esperto di food.

I tre giornalisti hanno valutato i grandi marchi della grande distribuzione organizzata in Italia con un voto da 1 a 10 per ognuno di questi aspetti, stilando poi la classifica generale. Di seguito i motivi per cui le varie insegne si sono classificate in alto e in basso nella classifica.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Carrefour

Carrefour continua a vedere la sua quota di mercato decrescere di anno in anno, che oggi si aggira intorno al 5%. È oggi al settimo posto, con un fatturato di 4,66 miliardi di euro. A pesare sono state le opportunità mancate nel Sud del Paese, i tanti esuberi e un modello organizzativo eccessivamente centralizzato e votato all’ipermercato.

Con un format che ha sempre faticato a far decollare i punti vendita più piccoli, Carrefour ha subito negli anni la concorrenza dei competitor in questa categoria, anche a causa di prezzi più alti. Le aperture di 24 ore non hanno portato i risultati attesi e le marche del distributore sono state ridimensionate nel tempo.

Va meglio per la sostenibilità, grazie all’iniziativa Act for food e alla partnership con Too good to go, e per i servizi al cliente, grazie a Carrefour Now in collaborazione Everli, Glovo e Deliveroo e la Carta SpesAmica Payback.

Per tutti questi fattori, i voti a Carrefour sono i seguenti.

  • Crescita: 4.
  • Format: 5.
  • Mdd: 5.
  • Sostenibilità: 6–.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 5+, che fa posizionare Carrefour al 13esimo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: D.It – Distribuzione Italiana

D.It – Distribuzione Italiana è un operatore che vanta diversi brand e insegna, come Cedi Sigma Campania, Consorzio Europa, Realco, San Francesco, Sisa Centro Sud, Europa commerciale, Sisa Sicilia e Supercentro. Gli oltre 1.200 punti vendita, di cui 700 negozi di vicinato, hanno sviluppato un fatturato di oltre 3 miliardi di euro.

I format comprendono anche il discount Economy di Realco, che punta particolarmente sulle marche del distributore, e l’ipermercato Realco di Imola con un’ampia area degustazione e una sontuosa enoteca. I prodotti a marchio, oltre 2 mila, sono acquistati dal 90% dei clienti.

Per la sostenibilità ci sono alcune iniziative lodevoli, come l’app Last minute sotto casa per la vendita di prodotti in scadenza. Ben fatto il sito per la spesa online di Sigma, anche a domicilio, più carente il servizio del discount Economy.

  • Crescita: 6.
  • Format: 6,5.
  • Mdd: 6.
  • Sostenibilità: 5.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 6–, che fa posizionare D.It – Distribuzione Italiana al 12esimo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Eurospin

Del gruppo Eurospin Italia Spa fanno parte cinque società italiane e una slovena. Il marchio registra un fatturato di 6,3 miliardi. La quota di mercato è quasi raddoppiata negli ultimi 10 anni.

Il format varia in base al punto vendita e alla sua gestione, di proprietà o in franchising. La grande varietà di marchi del distributore, però, confonde il consumatore, nonostante l’attrattiva dei prezzi bassi.

Pesa sul brutto voto per la sostenibilità l’assenza di un bilancio sostenibile e la bassa incidenza del costo del lavoro. Buoni i servizi online, con le migliori occasioni non food e i viaggi a prezzi vantaggiosi.

  • Crescita: 8.
  • Format: 7.
  • Mdd: 5.
  • Sostenibilità: 4.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 6, che fa posizionare Eurospin all’11esimo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Agorà

Agorà Network racchiude diverse insegne, come Ekom, Doro, Basko, Poli, Orvea, Amort, Regina, C+C, Tigros, Rossetto, Selex, Iperal, con format diversi, che si distinguono nelle varie categorie. Primia è la marca del distributore più nota, a cui si aggiungono le etichette primi prezzi e ben 41 varietà di vini e spumanti.

Il gruppo non presenta un bilancio di sostenibilità, e ancora i servizi online non sono disponibili per tutti i marchi. Risulta interessante l’ingresso nel settore della ristorazione di Iperal.

  • Crescita: 7.
  • Format: 7.
  • Mdd: 6,5.
  • Sostenibilità: 5.
  • Servizi: 5.

Il voto complessivo è 6+, che fa posizionare l’Agorà Network al decimo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Coop

La quota di mercato di Coop si è rimpicciolita nell’ultimo anno, con l’uscita di alcune regioni del Sud e un nuovo processo di revisione. Il format di Ipercoop sembra fermo da molti anni, nonostante la buona tenuta dei punti vendita di vicinato.

Le marche del distributore sono, per Alimentando, tra le migliori della Gdo, e la Coop ottiene un ottimo punteggio sulla sostenibilità grazie a diverse iniziative che vanno dalla riduzione del prezzo degli assorbenti alla campagna per le vaccinazioni in Africa. Carente invece la vendita online.

  • Crescita: 5.
  • Format: 6.
  • Mdd: 6,5.
  • Sostenibilità: 8+.
  • Servizi: 5.

Il voto complessivo è 6+, che fa posizionare la Coop al nono posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: MD

Il primo discount MD è stato inaugurato nel 1994. Nel 2021 il marchio è stato il decimo per quota di mercato, con una crescita resa possibile delle acquisizione di LD e Auchan, nuove aperture e nuovi franchising. Il format non è più quello dell’hard discount. Dal 2013 l’azienda ha anche aperto il marchio Lillo dedicato al non food.

Buono lo sviluppo di marche del distributore che valorizzano il territorio. Nonostante un codice di condotta, non è disponibile un bilancio di sostenibilità. Buoni i servizi di click and collect, da poco in funzione, e l’online non alimentare, nonostante alcune pecche.

  • Crescita: 7.
  • Format: 7,5.
  • Mdd: 7.
  • Sostenibilità: 5.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 6,5, che fa posizionare MD all’ottavo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Crai

Con circa 2.800 punti vendita, un fatturato globale di 6 miliardi di euro e un’impennata delle vendite online, Crai ha raggiunto importanti traguardi nel 2020. La gamma Piaceri italiani non ha più il marchio della cooperativa, e potrebbe per questo prepararsi al lancio in altri mercati e in altri negozi.

Consegne a domicilio, “Storie a chilometro zero” e una buona attenzione all’ambiente, con il recupero delle confezioni e l’adesione a diverse iniziative, hanno contribuito a una buona valutazione da parte di Alimentando.

  • Crescita: 7.
  • Format: 7.
  • Mdd: 6,5.
  • Sostenibilità: 6,5.
  • Servizi: 7.

Il voto complessivo è 6/7, che fa posizionare Crai al settimo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Despar

Aspiag possiede i supermercati Despar, Eurospar e Interspar. Il format dei punti vendita è cambiato notevolmente nell’ultimo periodo, con un nuovo assortimento e un più alto numero medio di prodotti offerti. Ottima la scelta di inserire indicazioni più chiare sulle etichette delle marche di proprietà.

Il bilancio della sostenibilità è ben fatto, al contrario di quello di molti competitor, con le corrette certificazioni a sostegno. Grazie all’app Despar Tribù il cliente è ben informato in modo divertente e immediato, e può usufruire di sconti e coupon esclusivi.

  • Crescita: 7.
  • Format: 7.
  • Mdd: 6,5.
  • Sostenibilità: 7.
  • Servizi: 7.

Il voto complessivo è 6/7, che fa posizionare Aspiag al sesto posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Gruppo Végé

Végé è una realtà variegata, che presenta Tosano, Bennet, Multicedi con Decò, Arena, Isa, Vega, Moderna e Piccolo. Il gruppo è quarto nel canale dei supermercati, e l’esperienza del cliente varia molto in base ai format, molto diversi ma ben adattati al territorio.

Il bilancio di sostenibilità, purtroppo, è altrettanto diviso e senza certificazioni. Stesso discorso per i servizi al cliente, con punte di eccellenza in alcuni punti vendita e totale assenza, ad esempio, di canalin online per altri.

  • Crescita: 7,5.
  • Format: 7.
  • Mdd: 7,5.
  • Sostenibilità: 5,5.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 6/7, che fa posizionare VéGé al quinto posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Gruppo Selex

Selex ha raggiunto il secondo posto per quota di mercato a livello nazionale grazie anche alle numerose acquisizioni. Fanno parte del gruppo aziende e insegne molto diverse e difficilmente omologabili, come Mercatò, Alì, Familia, Gigante, Mega, Gala, Cadoro, Italmark, tra le altre.

Nonostante le debolezze dei prodotti a marchio Selex, si prospettano interessanti possibilità di crescita per le Mdd. Il bilancio di sostenibilità, anche in questo caso, risente della diversificazione tra le varie ditte. Le vendite online sono gestite da CosìComodo ma sono a macchia di leopardo sul territorio nazionale.

  • Crescita: 8.
  • Format: 7.
  • Mdd: 6.
  • Sostenibilità: 6.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 6/7, che fa posizionare Selex al quarto posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Conad

Conad è il leader del mercato, di cui possiede una quota del 15%. Presenta format molto diversi nelle varie zone operative, che vanno dall’ex rete Auchan fino al negozio di vicinato e al discount Todis.

Purtroppo Conad prende un basso voto sulla sostenibilità da Alimentando, soprattutto a causa dei tanti esuberi dopo l’acquisizione di Auchan. I servizi al cliente, invece, non potranno che migliorare grazie al lancio del nuovo sito e della nuova applicazione.

  • Crescita: 8,5.
  • Format: 7.
  • Mdd: 6,5.
  • Sostenibilità: 5.
  • Servizi: 6.

Il voto complessivo è 6/7, che fa posizionare Conad al terzo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Lidl

Lidl nel 2021 ha l’ottava quota di mercato della Gdo nazionale. La grande crescita è dovuta a un piano di aperture particolarmente a fuoco. Il format è cambiato notevolmente rispetto agli inizi da hard discount, a iniziare dal reparto pasticceria e panetteria.

L’80% dell’assortimento delle marche proprie è prodotto in Italia, con i clienti che spesso privilegiano i DeLuxe Lidl ai grandi nomi. Il bilancio di sostenibilità ricco e chiaro e l’ottimo funzionamento della app sono elogiati dal pagellone. Merito forse anche delle mitiche scarpe Lidl di cui vi abbiamo parlato qua.

  • Crescita: 7.
  • Format: 7,5.
  • Mdd: 7.
  • Sostenibilità: 7,5.
  • Servizi: 7.

Il voto complessivo è 7+, che fa posizionare Lidl al secondo posto nella classifica del pagellone della Gdo.

Quali sono i migliori supermercati in Italia: Esselunga

Esselunga si è mossa sempre per prima, piaccia o no”. Basterebbe questa frase per spiegare la prima posizione nella classifica dei migliori supermercati in Italia stilata da Alimentando. Esselunga è tra i primi marchi in Europa per produttività di vendita e ritorno finanziario.

Il bilancio di sostenibilità è a 360° di “matrice europea”, con certificazioni terze e ben documentate. Dal 2001 è possibile fare la spesa online e da tre anni è possibile il ritiro della spesa negli appositi locker. Esselunga dispone inoltre di un proprio callcenter.

  • Crescita: 8.
  • Format: 9.
  • Mdd: 7,5.
  • Sostenibilità: 8.
  • Servizi: 8.

Il voto complessivo è 8+ che fa posizionare Esselunga al primo posto nella classifica del pagellone della Gdo. Si tratta inoltre del primo supermercato dove è possibile fare vaccini anti Covid, come anticipato qui e di quello che ha deciso di bloccare il caro prezzi, come spiegato qua.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Qual è il miglior supermercato in Italia: la classifica