Khaby Lame diventerà cittadino italiano: firmato il decreto

Il sottosegretario dell'Interno Carlo Sibilia ha annunciato la naturalizzazione del "tiktoker" su Twitter

Foto di QuiFinanza

QuiFinanza

Redazione

QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI.

Due traguardi raggiunti nell’arco di poche ore, l’uno più importante dell’altro in una giornata che l’influencer Khaby Lame non potrà mai dimenticare: dopo essere diventato il “TikToker” più seguito al mondo e uno degli italiani più famosi, il 22enne di origine senegalese diventerà a tutti gli effetti cittadino del nostro Paese. Glielo ha promesso il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia che su Twitter ha rivolto un messaggio a Khaby, assicurandogli che il procedimento per la sua naturalizzazione è in dirittura di arrivo.

Khaby Lame diventerà cittadino italiano: pronto il decreto

“Caro Khaby Lame volevo tranquillizzarti sul fatto che il decreto di concessione della cittadinanza italiana è stato già emanato i primi di giugno dal Ministero dell’Interno. A breve sarai contattato dalle istituzioni locali per la notifica e il giuramento. In bocca al lupo”: ha twittato il vice al Viminale della ministra Luciana Lamorgese, rispondendo al “tiktoker” amareggiato di non essere considerato italiano.

Nato in Senegal, nella capitale Dakar, Khaby è arrivato in Italia quando aveva un anno, trasferendosi con la famiglia a Chivasso, in provincia di Torino.

Dopo aver creato per noia il suo profilo instagram Khaby00, è esploso all’improvviso come fenomeno sui social network fino ad arrivare a essere l’influencer italiano più famoso al mondo e adesso il più seguito in assoluto, arrivando a una popolarità tale da essere chiamato come giurato nella sezione dedicata ai “tiktoker” al festival di Cannes.

Superando l’influencer e ballerina americana Charli D’Amelio, protagonista di video coreografie con canzoni di tendenza che le hanno permesso di raggiungere quota i 142,4 milioni di follower, Khaby Lame è diventato il “tiktoker” più seguito del globo, come abbiamo raccontato qui, con i suoi 143,2 milioni di seguaci e 2,3 miliardi di visualizzazioni dei suoi contenuti.

Il 22enne ha raggiunto il successo grazie all’ironia dei suoi video muti su TikTok nei quali senza dire una parola, con le sue sole espressioni e il gesto con le mani diventato una mossa inconfondibile, prende in giro le assurdità pubblicate dagli utenti.

Secondo gli addetti ai lavori, in genere su TikTok un creator arriverebbe a ricevere il compenso di 1 euro ogni 100mila visualizzazioni, fino a salire a 40 euro per un milione di views. A fine 2021 il patrimonio netto del creator italiano è stato stimato tra gli 1,3 e i 2,7 milioni di dollari, come abbiamo riportato qui svelando quanto guadagna.

Khaby Lame diventerà cittadino italiano: la questione della cittadinanza

Nonostante abbia vissuto e studiato praticamente da sempre in Italia il “tiktoker” non ha ancora la cittadinanza italiana, cosa che ha spesso recriminato in diverse interviste sottolineando che “solo ora che sono diventato famoso pensano alla mia cittadinanza, prima non importava a nessuno”.

Non è giusto – aveva detto Lame a Repubblica – che una persona che vive e cresce con la cultura italiana per così tanti anni ed è pulito, non abbia ancora oggi il diritto di cittadinanza. E non parlo solo per me”.

Con il suo passaporto senegalese Khaby non ha ricevuto in tempo il visto per gli Stati Uniti dove lo attendevano per il VidCon, la conferenza di youtuber e tiktoker più importante del settore, al quale non ha potuto partecipare.

“Leggo: ‘Khaby, l’italiano più seguito al mondo’. Allora mi dico: vedi, sono italiano, non mi serve un foglio di carta per saperlo” aveva confessato al Corriere della Sera. “Però molti ragazzi mi scrivono sui social e so che questa questione della cittadinanza a loro pesa più che a me. Quindi, se la mia storia può aiutare gli altri, ne sarei felice. Io sono fortunato” aveva detto