Profilo aziendale Instagram: come crearne uno ed usarlo

Guida per creare un profilo Instagram aziendale è utilizzarlo al meglio. Leggi per capire come creare e gestire un profilo

Foto di Claudio Garau

Claudio Garau

Editor esperto in materie giuridiche

Laureato in Giurisprudenza, con esperienza legale, ora redattore web per giornali online. Ha una passione per la scrittura e la tecnologia, con un focus particolare sull'informazione giuridica.

Instagram è uno dei social più utilizzati a livello mondiale e negli ultimi anni è stata anche una delle piattaforme con una crescita più rapida. Per questo motivo, sono numerosi i brand e le aziende che hanno deciso di investire su questo strumento di comunicazione, per accrescere le chance di profitto.

Non a caso, la piattaforma ha messo a disposizione degli utenti diverse tipologie di profilo, per rispondere alle specifiche esigenze dei creatori.

Per sfruttare al meglio le potenzialità del famosissimo social, è importante sapere come creare e usare il tipo di profilo più adeguato alla propria realtà. Se hai un brand o un’azienda, quindi, la soluzione migliore sarà il profilo aziendale Instagram che ti permetterà di avere accesso a una serie di dati, informazioni e funzionalità utili per le tue strategie di marketing.

In questo articolo ti spieghiamo come creare e utilizzare al meglio un profilo Instagram aziendale o account business. I dettagli.

Instagram per aziende: guida pratica

Probabilmente ti sarai chiesto qual è la differenza tra un profilo Instagram personale e uno aziendale. La risposta è semplice: con quello aziendale hai accesso agli insight, al programma di advertising e ad informazioni di contatto utili per gli utenti.

Fino a qualche anno fa la piattaforma offriva una sola tipologia di profilo, mentre ad oggi sono 3 le tipologie tra cui scegliere: personale, business e creator. Le aziende devono orientarsi sul profilo Instagram business, collegandolo quindi alla propria pagina Facebook.

Il passaggio si può effettuare in due momenti diversi:

  • se devi creare un nuovo profilo Instagram, puoi crearlo direttamente dalla App sia per iOS che per Android;
  • se hai già un profilo Instagram privato, ti basterà effettuare il passaggio dalle impostazioni sempre della App.

Lo noterai eseguendo la procedura: creare un profilo aziendale su Instagram, o account business, è molto semplice ed intuitivo, ma soprattutto utile. Basti pensare ai cd. insight, sopra menzionati, ossia dati e statistiche che inquadrano di fatto l”andamento’ del proprio account e la sua popolarità tra utenti e follower della celebre piattaforma.

In sostanza, tali informazioni facilitano il confronto tra contenuti, la misurazione dei risultati delle campagne e la visualizzazione dell’efficacia dei singoli post.

Come effettuare il passaggio ad un profilo aziendale Instagram

La procedura – lo abbiamo appena detto – è agevole. Come prima cosa dovrai accedere dalla app al profilo Instagram selezionato. In seguito clicchi sulle tre linee che trovi in alto a destra, che ti permetteranno di accedere a diverse voci di menù, tra cui le impostazioni.

Dalle impostazioni dovrai scegliere la voce account, che ti porterà ad altri strumenti di personalizzazione, tra cui il collegamento con altri social per il cross-posting. Scorrendo verso il basso, se il profilo in questione è personale, troverai la voce passa a un account professionale. Dovrai fare prima tap sulla voce Tipo di account e strumenti e poi sulla dicitura Passa a un account per professionisti. Se invece il profilo è creator troverai due voci:

  • passa a un account personale;
  • passa a un account aziendale.

Nel primo caso, cliccando su passa ad un account professionale, ti si aprirà una schermata in cui potrai scegliere il tipo di account, quindi aziendale o creator. Nel tuo caso sceglierai un account aziendale. Una volta selezionata questa opzione, ti sarà chiesto di collegare la tua pagina Facebook aziendale (se non è presente nella lista, verifica di essere amministratore), ma puoi anche scegliere di proseguire senza collegare la pagina del social network di Mark Zuckerberg. Si tratta infatti di una libera scelta.

Se però scegli di collegarla, tutte le informazioni della pagina saranno riportate in automatico sul tuo profilo aziendale Instagram. Qualora tu scelga di non collegarla, dovrai inserire le informazioni manualmente, tra cui la categoria della tua attività. Questa operazione potrebbe richiedere più tempo.

Il passaggio al profilo Instagram aziendale richiede qualche minuto, ma non appena la piattaforma avrà completato la procedura, potrai già avere accesso alle funzionalità predisposte per questo tipo di profilo.

A questo punto, quindi, dovrai verificare che le informazioni di contatto e la biografia siano corrette, ed eventualmente aggiornarle se vi sono novità.

Impostazione del pulsante call to action

Inoltre potrai impostare un pulsante di call to action – CTA personalizzato, a seconda del tipo di azione che vuoi far compiere ai tuoi utenti. Anche in questo caso è molto semplice: dovrai cliccare sul pulsante modifica che trovi nel tuo profilo o account business, in seguito selezionerai opzioni di contatto e aggiungi un pulsante di call to action.

Qual è l’utilità effettiva di questa operazione? Ebbene il cd. call to action costituirà un’indicazione chiara ai tuoi follower su ciò che desideri che facciano dopo essere entrati nel tuo profilo, o aver visto uno dei tuoi post (ad es. l’iscrizione ad una newsletter oppure l’acquisto di un prodotto).

Come collegare il profilo Instagram alla pagina Facebook aziendale

Tutte le aziende che possiedono una pagina Facebook e un profilo Instagram hanno un immediato interesse nel collegare le due piattaforme. A questo punto ti starai chiedendo: perché? Ebbene, la risposta è molto semplice: in questo modo puoi sfruttare al meglio le potenzialità dell’advertising e puoi gestire i commenti e la posta privata, rispondendo direttamente da Facebook. Come puoi notare i servizi a tua disposizione sono molti e tutti di immediato utilizzo.

Aprendo una breve parentesi, l’advertising, in particolare, è una funzione utilissima per le aziende.  Grazie ad esso queste ultime possono creare e pubblicare annunci a pagamento sulla piattaforma Instagram, per promuovere i propri prodotti, servizi o contenuti. Tali annunci possono apparire nel feed principale degli utenti, nelle storie di Instagram, nella sezione Esplora e in altri spazi pubblicitari all’interno dell’applicazione. Torneremo a parlarne tra poco.

Dicevamo poco sopra del collegamento di Fb e Instagram: ebbene, la funzione è stata pensata appositamente per facilitare il lavoro dei social media manager delle aziende, che in questo modo possono gestire entrambi i canali direttamente dal Business Manager di Facebook, quindi da desktop.

Puoi collegare le due piattaforme sia da Facebook che da Instagram:

  • nel primo caso dovrai accedere alle impostazioni della tua pagina Facebook, selezionare nelle tab a sinistra la voce Instagram ed effettuare il collegamento;
  • nel secondo caso, potrai collegarle nel momento del passaggio all’account aziendale, oppure in seguito, dalle impostazioni di Instagram > voce account > account collegati.

In qualsiasi momento puoi scegliere di tornare a un profilo personale, oppure di passare a un profilo creator.

Come usare Instagram aziendale

A questo punto avrai creato il tuo profilo aziendale Instagram e lo avrai collegato correttamente alla pagina Facebook. Non ti resta che iniziare ad utilizzarlo per utilizzare il mondo digitale al meglio e farti conoscere da un ampio numero di utenti, che potrebbero essere interessati ai prodotti che vendi oppure ai servizi che offri.

Come prima cosa ti consigliamo di familiarizzare con le potenzialità del tuo account business. Accedi ai dati statistici cliccando sulle tre linee che trovi in alto a destra nel tuo profilo, grazie ai quali potrai:

  • monitorare l’andamento dei tuoi contenuti – storie, foto e video – a livello di copertura, impression e altri dati strategici ai fini della strategia di marketing aziendale;
  • monitorare le tue attività con la copertura, le visite e le azioni eseguite sul profilo;
  • monitorare il tuo pubblico in termini di variazioni di follower, luoghi di residenza, fascia d’età, genere e momenti della settimana in cui sono più attivi.

In merito agli insight è importante sapere che non sono retroattivi, pertanto potrai consultare solo i dati registrati in seguito al passaggio al profilo Instagram aziendale. Pertanto se sei interessato a saperne di più sulla popolarità della tua azienda, dovrai passare quanto prima all’account business.

Un’altra cosa da verificare non appena è stato effettuato il passaggio all’account business è la correttezza delle informazioni dell’azienda, i dati di contatto e il pulsante di call to action, di cui abbiamo parlato sopra. Quest’ultimo può variare anche su base settimanale, in base al tipo di azione che vogliamo far compiere ai nostri utenti – è molto importante sfruttarlo con astuzia per massimizzare le chance di profitto.

Non solo: puoi sfruttare tutte le potenzialità dell’advertising sia direttamente dalla app Instagram, sia invece dall’account pubblicitario di Facebook. L’advertising si rivela particolarmente importante per le aziende nuove o giovani, che debbono farsi conoscere (anche) sul web e che vogliono aumentare la visibilità del marchio e raggiungere nuovi clienti.

Con questa funzionalità, potrai creare pubblici personalizzati e mostrare le tue inserzioni pubblicitarie anche agli utenti di Instagram, nel feed e nelle stories. Tra gli strumenti aziendali di Instagram c’è anche l’approvazione di contenuti brandizzati per l’influencer marketing: in questo modo la tua azienda potrà approvare solo il tag per contenuti brandizzati di specifici creator.

Come aumentare follower su Instagram

Dopo queste prime fasi, potrai iniziare ad utilizzare normalmente il tuo profilo aziendale Instagram o account business: la piattaforma infatti non prevede differenze nelle modalità di pubblicazione sul feed e nelle stories, tra i diversi tipi di account.

Il consiglio è quindi quello di seguire sempre le regole base per la crescita organica sulla piattaforma, tra cui:

  • pubblicare contenuti di qualità;
  • creare relazioni con altri profili e interagire;
  • sviluppare una strategia di advertising per la promozione di contenuti specifici;
  • eventualmente sviluppare una strategia di influencer marketing.

Ricordati di pubblicare con costanza e di essere presente su base quotidiana sulla piattaforma per rispondere ai messaggi privati e ai commenti degli utenti. Il tuo profilo deve sempre apparire ‘vivo’, dinamico e propositivo.

Attivazione dello shop su Instagram

Una funzionalità molto importante per le aziende che hanno un e-commerce o una vetrina prodotti su Facebook, è la possibilità di attivare lo shop su Instagram. Ti sarà capitato infatti di vedere alcune foto sul feed che presentavano un’etichetta visualizza i prodotti. Cliccando su tale etichetta, compaiono alcuni tag con il nome del prodotto e il suo prezzo.

Quando si seleziona il prodotto, l’utente viene reindirizzato su una schermata con le foto del prodotto, le informazioni su esso e sul brand, una call to action che reindirizza all’e-commerce per l’acquisto online, la possibilità di salvare il prodotto tra i preferiti e di condividerlo con altri utenti.

In questo modo potrai sfruttare le potenzialità dello shopping su Instagram e massimizzare i ricavi aziendali. Ma le potenzialità offerte dalla piattaforma sono davvero numerose (qui ad es. abbiamo parlato di come fare a non farsi trovare dagli amici e qui abbiamo indicato cosa sono le cd. note di Instagram)

Altri consigli per il tuo profilo Instagram aziendale

La scelta di passare ad un profilo aziendale Instagram ti permette altresì di gestire in modo più semplice ed efficace i commenti e i messaggi di posta privata, unendoli in un unico strumento di gestione della posta, attraverso Facebook. Dal desktop quindi potrai rispondere direttamente sia ai commenti, che ai messaggi, facilitando il lavoro del social media manager, ossia quelle figure chiave e di raccordo tra attività aziendale e mondo digitale.

Sempre da desktop puoi anche pubblicare i tuoi contenuti, in particolare foto e video sul feed e le IGTV, senza dover accedere a strumenti di terze parti. In passato, infatti, per poter programmare i post di Instagram, era necessario sottoscrivere un abbonamento con tool esterni, molto spesso a pagamento.

Ora invece, con lo strumento gratuito Creator Studio di Facebook, puoi gestire tutti i tuoi contenuti, sia di Instagram che di Facebook comodamente da desktop.

Creator Studio permette di monitorare le pubblicazioni, riportando tutti gli insight dei tuoi profili collegati, ma ti permette anche di programmare i contenuti in modo facile e veloce.

Concludendo, se ti stai ancora chiedendo se vale la pena passare a un profilo Instagram aziendale per la tua attività, la risposta è sicuramente sì: non perdere l’occasione di sfruttare tutti gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma!