Netflix, stop alla condivisione? La mossa che spiazza tutti

La piattaforma streaming si avvicina sempre più al blocco della condivisione col trasferimento dei profili da un account all'altro nel 2023

Netflix è sul piede del cambiamento, con l’obiettivo di rivoluzionarsi per cercare di aumentare i guadagni dopo degli anni complicati tra addii e qualche mossa “sotto traccia” che non è piaciuta al colosso delle piattaforme streaming. Dopo gli ultimi mesi di difficoltà, per cercare di far quadrare i conti e rendere più appetibile il servizio è stata lanciata una nuova modalità di abbonamento con la pubblicità, che presto arriverà anche in Italia (vi abbiamo parlato qui di Netflix con la pubblicità), ma ciò che sorprende è l’ultima delle comunicazioni dell’azienda che apre lo scenario a uno degli incubi che i clienti speravano di non vivere.

Netlfix, arriva il blocco della condivisione?

Dopo aver portato avanti dei test e aver ascoltato il feedback dei clienti, infatti, Netflix ha comunicato di aver deciso di intraprendere “un approccio ponderato per monetizzare la condivisione degli account”. Ma in pratica cosa significa? Dal 2023, ha fatto sapere l’azienda, il sistema di condivisione degli account verrà implementato con alcune funzioni che permetteranno di trasferire alcune informazioni da un profilo a un altro.

Nello specifico Netflix, dal 2023, darà “a coloro che accedono a Netflix senza essere proprietari dell’account la possibilità di trasferire il proprio profilo Netflix nel loro account personale”. Ciò significa che chi accede a un account Netflix senza essere proprietario potrà trasferire il proprio profilo da sub-cliente in un altro account senza perdere cronologia, preferiti, impostazioni o giochi.

Questa mossa, secondo molti, starebbe a significare una cosa chiara: lo stop alla condivisione degli account. Infatti, ha aggiunto Netflix, un’altra implementazione che sarà fatta è quella della creazione di sub-account, ovvero dei profili secondari tramite cui il proprietario dell’account può attivare uno o più account secondari per un amico o familiare gestendo direttamente il pagamento. Ciò significherebbe che, nel caso in cui dovesse arrivare il definitivo blocco delle password condivise tanto discusso negli ultimi mesi, chi vorrà creare per esempio l’account con le pubblicità potrà farlo senza avere il timore di perdere le cronologie delle serie e dei film visti sull’altro account.

Ufficialmente Netflix ha pubblicizzato la nuova funzione attraverso i mutamenti all’interno delle famiglie o le relazioni che finiscono, e che possono condurre alcune persone che prima erano parte del nucleo famigliare (così come inteso da Netflix) a uscire anche dalla disponibilità di visione del servizio. Ma è chiaro che il vero obiettivo sono gli utenti che condividono l’account con altre persone non facenti parte della stessa cerchia di parentela.

Trasferimento del profilo, la novità di Netflix

La possibilità di trasferire un profilo da un account all’altro, come detto, sarà disponibile nei prossimi mesi. Dal 2023, infatti, Netflix permetterà a tutti gli account di poter trasferire profili, come la stessa azienda ha spiegato in una nota. I passaggi per poter trasferire cronologia, preferiti, impostazioni o giochi saranno semplici e immediati e non ci vorrà molto.

Come fare? Netflix ha spiegato che il via verrà dato tramite una mail di notifica che avviserà gli utenti della disponibilità del trasferimento profilo sul proprio account. Successivamente basterà andare nella sezione “trasferisci profilo” da pc (non è ancora chiaro se potrà essere fatto anche da dispositivi mobili e/o tv) e seguire tutte le indicazioni riportate nella piattaforma. Allo stesso modo potrà anche essere disattivata la possibilità del trasferimento delle informazioni in qualsiasi altro momento.