Cos’è il “trucco del lenzuolo” per far asciugare prima i vestiti

Un modo semplice per far asciugare i vestiti, senza spendere troppo

Il caro bollette pesa sempre di più sui bilanci degli italiani. I modi per risparmiare e ottimizzare la spesa per l’energia sono moltissimi. Uno di questi è rapido ed economico e serve ad asciugare i vestiti in casa, senza doversi affidare a un’asciugatrice.

Sebbene per molte famiglie l’asciugatrice ormai sia indispensabile, ben presto dovranno fare i conti con l’aumento esponenziale della bolletta elettrica. Questo metodo quindi potrebbe essere utile a molti.

Il trucco del lenzuolo per asciugare i vestiti velocemente

Il trucco è molto semplice e veniva già utilizzato al tempo dei nostri nonni. È necessario avere un termosifone acceso, uno stendibiancheria e un lenzuolo di grandi dimensioni. I vestiti bagnati vanno stesi sullo stendino, collocato di fronte al calorifero.

In seguito va preso il lenzuolo asciutto e utilizzato per coprire totalmente lo stendipanni e il termosifone. In questo modo è come se si creasse una camera calda, dove gli indumenti si asciugano rapidamente, senza utilizzare alcun elettrodomestico e quindi zero energia elettrica. (Scopri quanto consumano gli elettrodomestici)

Come funziona il trucco del lenzulo

Per velocizzare di più l’asciugatura, si puoi collocare un deumidificatore accanto allo stendibiancheria, per aspirare tutta l’umidità presente nell’aria. Questo sistema impedisce il crearsi di eventuali goccioline di calore extra che possono nel caso portare alla nascita di muffa. Importante ricordarsi sempre di spegnere poi il deumidificatore, perché gli elettrodomestici in stand by possono consumare molta energia.

Perché non bisogna asciugare i vestiti sul termosifone senza lenzuolo

Usare i termosifoni per asciugare i vestiti senza lenzuolo è tuttavia una soluzione da sconsigliare. Questo perché ha come effetto quello di aumentare il tasso di umidità all’interno della stanza. L’acqua evaporando, mentre vengono asciugati i vestiti, non solo porta a un aumento del tasso di umidità, ma può procurare danni alla salute. Ciò avviene soprattutto nei confronti di chi soffre d’asma, o comunque di tosse e di problemi respiratori.

Per di più, asciugare gli indumenti sul calorifero provoca una maggior rischio di infezioni polmonari, come l’aspergillosi. Nello specifico il rischio è rappresentato dall’aspergillus fumigatus: una muffa parassita, che è causa di allergie e di problemi ai polmoni.