Come chiudere un conto cointestato in caso di separazione?

Quando ci si separa, chiudere un conto cointestato è uno dei tanti problemi da risolvere

Quando ci si lega civilmente a una persona mediante il vincolo del matrimonio, è indispensabile indicare il tipo di situazione patrimoniale che si intende mantenere durante la vita coniugale. In particolare, è possibile scegliere tra uno stato patrimoniale condiviso oppure separato. In caso di separazione, quindi, durante le pratiche del divorzio, è necessario prendere delle decisioni anche in merito ai beni materiali di cui dispone la coppia. Chiudere un conto cointestato potrebbe essere uno dei problemi da risolvere.

Sicuramente, in caso di separazione, la decisione migliore che si potrebbe prendere riguardo un conto cointestato è quello di chiuderlo e dividere in modo equo la somma tra i cointestatari. Il conto cointestato è, per sua natura, appartenente a ciascuno dei firmatari e, dunque, necessita di ambedue le parti per regolamento. Le parti possono essere di qualsiasi tipologia: parenti ma non solo.

Un conto cointestato può essere stato aperto a firme congiunte oppure a firme disgiunte. Nel primo caso, tutte le operazioni che verranno attuate e le decisioni che verranno prese, necessiteranno della firma di tutti i cointestatari; al contrario, per un conto a firme disgiunte, è necessaria la firma di un solo intestatario del conto.

Di conseguenza, il primo passo da compiere se si vuole estinguere il proprio conto corrente cointestato, è quello di verificare se si tratta di un tipo a firme congiunte oppure disgiunte. In caso di conto a firme congiunte, è necessario che entrambi facciano richiesta di cessione del contratto alla banca, mediante i termini stabiliti dal regolamento bancario sottoscritto in fase di attivazione.

In caso di conto corrente a firme disgiunte, invece, ognuna delle parti può recedere dal contratto senza essere in accordo con l’altro. In questo caso, è necessario semplicemente seguire le istruzioni fornite dalla propria banca e attenersi ad esse. Per regolamento, è inteso che la parte che cessa il contratto sia in accordo con il cointestatario del conto.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
Come chiudere un conto corrente
Successione: come sbloccare il conto corrente di un parente defunto

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come chiudere un conto cointestato in caso di separazione?