Bonus matrimoni, fino a 4.000 euro per chi si sposa in queste due Regioni

Il bonus matrimoni 2021 non è stato approvato e non è in Gazzetta ufficiale, ma due Regioni hanno deciso di muoversi autonomamente

Non è passata la conversione in legge del cosiddetto “bonus matrimoni 2020“, che avrebbe dovuto rilanciare un settore con un business che vale 15 miliardi di euro l’anno. Una delle misure più attese non è rientrata nel decreto Rilancio, lasciando a bocca asciutta chi avrebbe voluto riprogrammare fiere ed eventi.

Solo due regioni, Puglia e Sardegna, hanno deciso di muoversi autonomamente e di varare una delibera che permette alle coppie che vogliono sposarsi di usufruire comunque di un contributo.

Bonus matrimoni in Puglia

La prima a muoversi è stata la Puglia, che ha messo sul piatto 1.500 euro per coprire parte dei costi sostenuti dalle coppie che si sposano in regione entro fine anno.
PugliaPromozione, agenzia regionale pugliese per lo sviluppo del turismo, ha pubblicato un bando ribattezzato Puglia Wedding Travel Industry a cui possono partecipare le coppie che si siano sposate sul territorio regionale dall’1 luglio e tutte quelle che lo faranno di qui al 31 dicembre.
“Per tutte le coppie che si sono sposate in questo periodo difficile e si sposeranno entro la fine dell’anno abbiamo pubblicato il bando del bonus matrimonio. Una piccola cifra ma utile ad alleviare le difficoltà del momento – ha annunciato il presidente della Regione Michele Emiliano su Facebook – Con questo programma la Regione Puglia insieme a Pugliapromozione intende dare un incoraggiamento concreto al settore, ovviamente sempre nel rispetto di tutte le misure previste per evitare contagi e il diffondersi del virus”.
Il bonus di 1.500 euro potrà essere utilizzato come “sconto” sui costi della festa nuziale, dai fiori al ricevimento, dal catering al weeding planner. È possibile fare domanda fino al 10 dicembre 2020, ma i fondi stanziati sono limitati (30.000 euro, quindi per 20 coppie al massimo). Nel bando comunque si legge che la cifra “è suscettibile di integrazione e implementazione, tenendo conto del numero di richieste e della consistenza dell’interesse manifestato dai soggetti che possono richiedere il voucher”.

Bonus matrimoni in Sardegna

Dopo l’approvazione da parte del Consiglio regionale, la Giunta Solinas ha varato la delibera che definisce criteri e modalità di attuazione del bonus matrimoni in Sardegna, con l’obiettivo di sostenere la filiera delle cerimonie, duramente colpita dall’emergenza Covid.
Il bonus di 4.000 euro vale per le coppie che si sposano in Sardegna entro il prossimo dicembre. Col bonus sono finanziabili le spese di catering, abiti da cerimonia, addobbi floreali, wedding-planner, affitto sala e vettura per il giorno delle nozze.
I contributi saranno erogati sino a esaurimento dei fondi e potranno beneficiarne tutti coloro che intendano celebrare il rito entro il 31 dicembre 2020 sulla base dell’ordine di presentazione della domanda e di un criterio di priorità stabilito in base all’Isee.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus matrimoni, fino a 4.000 euro per chi si sposa in queste due Regi...