Pensioni, post Quota 100: fronte comune contro il ritorno alla Fornero

Il 27 luglio parte il tavolo. Una parte della maggioranza in fermento e spinge per flessibilità in uscita e Quota 41. Il Mef rimane cauto.

C'è fermento nel governo per l'atteso appuntamento con la riforma delle pensioni. Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha convocato i sindacati sulla previdenza per martedì 27 luglio. Sul tavolo, il nodo del dopo Quota 100, con i sindacati che chiedono "flessibilità in uscita dopo 62 anni di età" mentre Orlando punta a offrire garanzie per il futuro ai giovani che entrano nel mercato del lavoro. Se non si troverà la quadra e al 1 gennaio 2022 nessuna riforma sarà realizzata, c'è chi già da tempo ipotizza un ritorno alla legge Fornero.

Registrati a QuiFinanza per continuare a leggere questo contenuto

Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni, post Quota 100: fronte comune contro il ritorno alla Fornero