Laura Pausini regina dell’Eurovision: ecco quanto guadagna

L'artista di Faenza, apprezzata in tutto il mondo per la sua voce potente e lo stile semplice e diretto, avrebbe un patrimonio milionario

Laura Pausini non ha certo bisogno di presentazioni. È tra gli artisti italiani che hanno avuto più successo commerciale in patria e all’estero, con importanti riconoscimenti a livello internazionale. La sua voce è tra le più riconoscibili della storia della musica contemporanea, e la cantante di Faenza è diventata una vera icona del pop mondiale nel corso di 30 anni di carriera, iniziata ufficialmente con il concorso televisivo Sanremo Famosi nel 1992 e la vittoria al Festival di Sanremo dell’anno successivo con “La Solitudine”.

Questa settimana l’abbiamo vista nuovamente nel ruolo di mattatrice della tv. Dopo le partecipazioni come giudice a The Voice e X Factor in Messico e Spagna, Laura Pausini aveva già vestito il ruolo di presentatrice in alcuni special musicali e nel programma Laura & Paola al fianco di Paola Cortellesi. È stata scelta, con Mika e Alessandro Cattelan, per l’Eurovision Song Contest 2022 che si è tenuto al PalaOlimpico di Torino. Vediamo insieme quanto ha guadagnato per l’evento e nel corso degli anni.

Laura Pausini ha davvero un patrimonio da 245 milioni di euro?

Partiamo da dire che la cantante non ha mai svelato le cifre del suo conto in banca, e circola da tempo una bufala che la riguarda. Molte testate riportano infatti un articolo della rivista americana People With Money, secondo cui la cantante italiana guadagnerebbe circa 75 milioni di euro all’anno e avrebbe un patrimonio stimato di 245 milioni di euro.

Peccato che People With Money non esista. La fake news si è originata a causa di alcune copertine fasulle, generate da un sito umoristico, che riportano di volta in volta i volti dei personaggi del momento e i loro presunti guadagni. Ma le cifre sono casuali, a volte credibili, altre assolutamente no. Come nel caso del patrimonio di Greta Thunberg, di cui vi abbiamo parlato qua.

Quanto guadagna davvero Laura Pausini grazie alla sua musica

Sappiamo di certo, invece, che Laura Pausini ha venduto una quantità enorme di dischi in tutto il mondo. Nel 2014 ha infatti vinto l’Icon Award di Fimi & Italian Trade, che hanno certificato l’imponente traguardo di 70 milioni di copie vendute durante la carriera. Oltre alle royalties derivanti dagli album, bisogna prendere in considerazione anche i guadagni derivati dalla costante attività live, con 10 tour mondiali che hanno toccato tutta Europa, Nord e Sud America e addirittura l’Oceania.

Le canzoni e i clip di Laura Pausini fatturerebbero su YouTube circa 35 mila euro al mese, ai quali vanno aggiunti i proventi dei video ufficiali caricati dalle case discografiche. Com’è logico non tutti questi soldi vanno direttamente alla cantante. Ma queste cifre, parziali e relative solo a una piattaforma, servono a dare un’idea del giro d’affari che riguarda solo la musica dell’interprete di “Resta in ascolto”. (Qua vi spieghiamo quanto si guadagna su YouTube).

I guadagni di Laura Pausini tra Eurovision, nuovo film e Sanremo

La cantante italiana ha vinto anche un Golden Globe e un Grammy Award, tra i riconoscimenti più importanti del mondo dello spettacolo a livello internazionale, e una sua canzone è stata candidata agli Oscar. Quest’anno ha inoltre fatto il suo debutto al cinema. O meglio sui servizi in streaming, con il film Laura Pausini: Piacere di conoscerti, per il quale Amazon avrebbe firmato per la cantante un assegno con diversi zeri.

Uno dei tanti incassati quest’anno, dato che solo nel 2022 l’artista è stata super ospite internazionale al Festival di Sanremo e conduttrice dell’Eurovision Song Contest (qua i dettagli sulla vittoria di quest’anno). Non si conoscono i dettagli degli accordi, ma in base ad alcune stime più o meno affidabili il patrimonio di Laura Pausini si aggirerebbe intorno ai 20 milioni di euro. Ben lontani dalle cifre della sedicente rivista specializzata “People With Money”.