Dove ritirare la Carta del Reddito di Cittadinanza

Scopri con QuiFinanza in che modo funziona la carta del Reddito di Cittadinanza e dove ritirarla.

Coloro i quali vengono ammessi al Reddito di Cittadinanza, dopo aver ricevuto esito positivo dall’INPS, devono attendere di essere chiamati da parte di Poste Italiane per ritirare la cosiddetta carta RDC o “carta Reddito di Cittadinanza”, lo strumento designato per erogare questo servizio. La carta è intestata direttamente al richiedente del Reddito di Cittadinanza e non è possibile avere più di una carta assegnata. Ma in che modo funziona questa speciale carta e quando e dove è possibile ritirarla?

Come funziona la carta del Reddito di Cittadinanza

La carta del Reddito di Cittadinanza si utilizza e funziona come tutte le altre carte di pagamento elettronico con l’unica differenza che, invece di essere ricaricata dal titolare, questa ricarica viene effettuata dallo Stato.

La carta può essere utilizzata sia per effettuare pagamenti diretti che per prelevare, in questo caso vi sono però dei limiti in base sia al numero che alla tipologia dei componenti del nucleo familiare. Per quel che riguarda i pagamenti diretti non è possibile acquistare né online né all’estero, inoltre anche il prelievo in contanti all’estero è negato. Con la carta RDC è possibile in aggiunta pagare l’affitto e la rata del mutuo.

La prepagata può essere utilizzata in tutti gli esercizi convenzionati con il circuito Mastercard e non si paga alcuna commissione. Vi sono però delle piccole commissioni in caso di prelievo di denaro e questa commissione dipende dal tipo di ATM da cui vogliamo effettuare l’operazione:

  • 1 euro per i prelievi effettuati da ATM di Poste Italiane;
  • 1,75 euro per i prelievi effettuati da altri ATM bancari d’Italia.

Dagli ATM si possono quindi prelevare contanti, ma solo fino ad un massimo di 210 euro mensili o 220 euro in caso di nuclei familiari numerosi e con persone non autosufficienti o disabili gravi. In ogni caso la somma prelevabile dipende dal numero dei componenti della famiglia.

Non è inoltre possibile ricevere alcun tipo di bonifico o ricarica da parte di soggetti terzi che non siano la Pubblica Amministrazione. Essendo la card dotata di tecnologia contactless è possibile utilizzarla, per acquisti che riguardano un totale inferiore a 25€, senza digitazione di alcun codice PIN.

Dove e come ritirare la carta?

Fatta la domanda per il Reddito di Cittadinanza è necessario attendere che questa venga accolta dall’INPS e che si venga contattati da parte di Poste Italiane, successivamente è possibile ritirare la carta presso gli uffici postali. La comunicazione da parte di Poste Italiane può giungere sia via sms che e-mail ed è lì che verrà indicato in quale ufficio postale ritirare la propria carta.

Per ritirare la carta occorre portare con sé e mostrare all’operatore:

  • Documento di identità e codice fiscale;
  • E-mail o sms ricevuto dall’INPS in cui si comunica l’accettazione della domanda;
  • Il codice ricevuto da Poste Italiane nella comunicazione.

Mostrata tutta la documentazione e dopo aver verificato i dati, l’ufficio postale consegnerà la carta e il Pin in due buste separate. A questo punto la carta è già pronta per essere utilizzata, infatti quando il beneficiario riceve la comunicazione da parte di Poste Italiane per ritirare la carta questa è già stata caricata delle somme dovute.

È importante ricordare, inoltre, che le somme caricate sulla carta devono essere spese entro il mese successivo all’accredito, in quanto il 20% dell’importo non speso verrà, nel mese successivo, decurtato dalla ricarica. Analogamente ogni sei mesi in caso di giacenza questa verrà totalmente azzerata, tranne una mensilità.

Occorre quindi tenere sempre sotto controllo il proprio conto, così da non rischiare di “perdere” delle somme di denaro. Per conoscere il credito rimasto nella propria card è disponibile un servizio di lettura telefonica del saldo e della lista movimenti chiamando dall’Italia al numero verde gratuito 800.666.888, sia da telefono fisso che mobile.

In caso di furto o smarrimento della propria carta Reddito di Cittadinanza, il titolare deve chiedere immediatamente il blocco della carta telefonando dall’Italia al numero 800.00.33.22 o dall’estero al +39.02.82.44.33.33. Oltre a ciò occorre denunciare l’accaduto anche all’Autorità giudiziaria o di Pubblica sicurezza. Dopo aver bloccato la carta smarrita o rubata il titolare potrà richiederne una nuova compilando il modulo apposito presso qualsiasi ufficio postale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dove ritirare la Carta del Reddito di Cittadinanza