I sistemi tecnologici delle Smart Road

Smart Road: al via la digitalizzazione della rete stradale e autostradale italiana

Non chiamatele più ‘strade’ o ‘autostrade’. Il futuro della mobilità, in Italia, sarà affidato alle smart road, un sistema stradale interconnesso e innovativo che mira a rivoluzionare il trasporto su ruote sfruttando le tecnologie più avanzate e moderne. Una vera e propria digitalizzazione della rete stradale, dunque, che sarà sempre più efficiente e fruibile.

I primi interventi sono già iniziati sulla A2 “Autostrada del Mediterraneo” e rientrano nel progetto Smart Road di Anas grazie al quale la società del gruppo Ferrovie dello Stato ha firmato un contratto da 20 milioni di euro con il Raggruppamento Temporaneo di Imprese guidato da Sinelec e composto da Autostrade Tech e Alpitel.  Stando al calendario, i lavori su questo tratto dovrebbero concludersi in tre anni.

Con questa iniziativa finanziata dal Programma Operativo Nazionale-PON Infrastrutture e Reti 2014, Anas implementerà la rete autostradale con un’infrastruttura tecnologica avanzata che connetterà utenti e operatori in tempo reale su tutta la rete.

Il calendario e gli obiettivi degli interventi

I lavori sono attualmente in corso sul tratto autostradale della A2 compreso tra Morano Calabro (Cosenza) e Lamezia Terme (Catanzaro) per un totale di circa 130 km. L’operazione di ammodernamento prevede, tra le altre cose, anche l’installazione delle reti a grande comunicazione in fibra ottica ed energia elettrica. Il progetto si avvale anche di servizi C-ITS (Cooperative Intelligent Transport Systems) basati sulle comunicazioni V2I (vehicle-to-infrastructure) e V2V (Vehicle-to-Vehicle). Prevista anche la predisposizione della rete stradale all’integrazione della tecnologia 5G.

L’investimento totale del progetto Smart Road di Anas ammonta a circa 1 miliardo di euro e sarà articolato in tre fasi, con interventi mirati sui principali nodi stradali del paese, quali:

  • Grande Raccordo Anulare (Roma)
  • A91 Autostrada Roma-Aeroporto di Fiumicino
  • E45-E55 Orte-Mestre
  • Tangenziale di Catania
  • SS51 di Alemagna,
  • A19 Autostrada Palermo Catania

Gli obiettivi del piano sono tanti. Innanzitutto si cercherà di limitare quanto più possibile le congestioni e il traffico su tutta la rete autostradale e stradale italiane ottimizzando i percorsi e la viabilità in generale. Ovviamente, si tenterà di prevenire incidenti e disagi, ma soprattutto promuovere l’interazione digitale con il territorio e i veicoli connessi. E presto arriveranno anche veicoli di ultima generazione a guida automatica supportati da altissimi livelli di assistenza automatica alla guida.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I sistemi tecnologici delle Smart Road