7 domande che devi farti se vuoi comprare casa

I passaggi fondamentali nell'acquisto di una casa per portare a termine un buon affare

La decisione di comprare casa è molto importante e non va presa alla leggera. Qualche consiglio utile può aiutarvi nella scelta.

Prima di prendere qualunque impegno di acquisto o di farsi coinvolgere emotivamente è bene riflettere e lungo e pianificare come si deve la ricerca di una casa. Affidarsi al caso non conviene, si rischia di imbattersi in offerte poco chiare, se non delle vere e proprie truffe, e soprattutto si rischia di perdere tempo.

Per ottimizzare la ricerca di una casa, la soluzione migliore è affidarsi a una qualificata agenzia immobiliare. Fatevi consigliare da amici e parenti, controllate le recensioni sulle agenzie del territorio e verificate quelle che stanno sul mercato da più tempo e hanno un’esperienza ormai consolidata. Potete anche prendere appuntamento presso più agenzie, per un breve colloquio, e poi scegliere quella che fa al caso vostro.

È importante anche che parliate con la vostra banca per sapere se sarà disposta a concedervi un mutuo, per quale cifra e a quali condizioni. Si tratta di un passaggio fondamentale se non volete avere successive delusioni, proprio quando avete trovato la casa dei vostri sogni.

Prima di cercare una casa qualunque è bene chiarirvi le idee su quello che desiderate veramente, su quelle che sono le vostre esigenze e sul tipo di casa che potete permettervi: se avete bisogno di una casa con più stanze per una famiglia numerosa, se è più comodo prenderla vicino al centro città o al lavoro o dove si trovano i servizi pubblici, come scuole, ospedali, stazioni.

Una volta individuato quello di cui avete veramente bisogno e che coincide con quello desiderate, se rientra anche nelle vostre possibilità economiche allora potete restringere il campo a una ricerca mirata. L’agenzia immobiliare potrà sicuramente aiutarvi in questo percorso.

Poste queste premesse e individuata la casa che fa al caso vostro, prima di procedere con l’acquisto dovete porvi delle domande fondamentali, per evitare brutte sorprese.

  • Domandare perché la casa è in vendita: Può sembrare una domanda quasi stupida ma il primo step è proprio quello di domandare ai proprietari perché stanno vendendo quella casa e da quanto tempo. Come si dice, la prudenza, in questi casi, non è mai troppa! Una volta accertati che non ci sia nulla da nascondere potrete richiedere la superficie utile abitabile che corrisponde a quella effettivamente calpestabile, inclusi i sottotetti abitabili.
  • Chiedere chi è il vero proprietario dell’immobile e se la documentazione è in regola. Anche questa domanda è importantissima e costituisce un passaggio imprescindibile. Bisogna, infatti, verificare, che il venditore sia effettivamente il proprietario dell’immobile e l’unico intestatario. Occorre accertarsi che sulla casa non ci siano ipoteche né mutui e che non sia oggetto di un’asta giudiziaria. Queste verifiche si effettuano presso la Conservatoria dei Registri immobiliari. Inoltre, è importante controllare che tutti i documenti urbanistici siano in regola, richiedendo una visura catastale aggiornata della casa, verificando la destinazione d’uso e controllando che la planimetria catastale e la mappa corrispondano allo stato di fatto dell’immobile.
  • Chiedere se gli impianti sono a norma e qual è la classe energetica dell’edificio. Il proprietario dell’immobile dovrà rilasciare un certificato che attesti che gli impianti sono a norma e un documento sulla classe energetica dell’edificio (attestato di prestazione energetica), che può dipendere da diversi fattori. Una casa con una buona classe energetica consente di risparmiare sulle bollette.
  • Accertarsi delle condizioni dell’immobile e se saranno necessari in futuro interventi di manutenzione straordinaria. Spese importanti, come ristrutturazioni, rifacimento del tetto o delle pertinenze possono comportare un importante esborso di denaro anche a breve scadenza. Per questo è importante accertarsi delle condizioni dell’edificio e degli interventi di cui potrà avere bisogno.
  • Domandare se l’immobile può essere modificato o ampliato. In futuro potreste avere bisogno di allargare casa, aggiungere un piano, un balcone, una veranda o aprire nuove finestre. Chiedete se è possibile fare interventi sull’edificio e fino a che punto.
  • Chiedersi se si dispone di abbastanza denaro. L’acquisto di una casa può comportare spese impreviste, negli interventi di manutenzione, ma anche nell’arredamento. Essere preparati ad affrontare nuove necessità è importante.
  • Fare domande sui vicini. I rapporti di vicinato sono molto importanti. Anche l’acquisto della casa dei sogni può trasformarsi in un incubo in caso di vicini molesti. Chiedere come sono i vicini, se sono rumorosi o tranquilli, disponibili o inflessibili è molto importante. Un domani potreste avere bisogno della loro collaborazione o del loro assenso a lavori di ampliamento di casa o all’aggiunta di pertinenze.

Una volta che avrete la risposta a tutte queste domande potrete comprare casa tranquilli.

7 domande che devi farti se vuoi comprare casa