Nuovo Irpef, i risparmi per ogni fascia e a chi conviene

Chi ci guadagna dalla riduzione degli scaglioni e dalla rimodulazione delle aliquote per il prelievo sul reddito

Il governo sta cercando l’intesa sulla nuova Irpef che dovrebbe avere uno scaglione in meno e aliquote diverse da quelle attuali. La misura sarà poi inserita nella Legge di Bilancio da approvare in Parlamento. Sono 8 in totale i miliardi destinati dal governo italiano alla riduzione delle tasse: l’imposta sul reddito è quindi tra i prelievi che si è deciso di ripensare.

Perché si parla della nuova Irpef e che in cosa consiste l’imposta sul reddito

L’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), è un’imposta diretta, personale, progressiva e generale. Al momento prevede cinque aliquote così fissate:

  • fino a 15 mila euro: prelievo al 23% sulla parte eccedente la no tax area.
  • da oltre 15 mila euro a 28 mila euro: prelievo al 27% sulla parte eccedente i 15 mila euro.
  • da oltre 28 mila euro a 55 mila euro: prelievo al 38% sulla parte eccedente i 28 mila euro.
  • da oltre 55 mila euro a 75 mila euro: prelievo al 41% sulla parte eccedente i 55 mila euro.
  • oltre 75 mila euro: prelievo al 43% sulla parte eccedente i 75 mila euro.

Leggendo questo elenco si ricava appunto il senso di una gradualità del prelievo, principio fissato dalla Costituzione che l’Irpef ha recepito.

La modifica dell’Irpef prevede 4 scaglioni totali al posto degli attuali cinque e si abbina a una variazione delle aliquote centrali: quella al 27% arriverà al 25% e quella al 38% al 35%. Ecco i dettagli sull’accordo dei partiti sul nuovo Irpef.

Chi ci guadagna con la nuova imposta sul reddito delle persone fisiche

Svolgendo alcune simulazioni, si può notare come i risparmi per un reddito di 40 mila euro sarebbero maggiori rispetto a quelli per un reddito di 80 mila euro. Nel primo caso, infatti, si passerebbe da un attuale versamento nelle casse dello stato italiano di 11.520 euro a un versamento di 10.900 euro, per un totale di 620 euro risparmiati.

Chi invece guadagna 80 mila euro passerebbe da un’attuale Irpef netta di 27.570 euro a un’Irpef netta di 27.300 euro per un risparmio totale di 270 euro. Nel caso di un reddito di 20 mila euro invece, il risparmio sarebbe di “soli” 100 euro. Si passa da un prelievo di 4.800 euro a un prelievo di 4.700 euro.

Qui altre informazioni che riguardano il taglio di Irpef e Irap.