Bonus pc e tablet, no a comodato d’uso e chi resta escluso

Per quanto non sia arrivato entro la fine di settembre, il 1° ottobre è stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che regola la concessione dei voucher per la banda ultralarga, computer e tablet

Bonus pc sempre più vicino. Per quanto non sia arrivato entro la fine di settembre come annunciato dalla ministra per l’Innovazione Paola Pisano, il 1° ottobre è stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che regola la concessione dei voucher per la banda ultralarga, computer e tablet, alle famiglie italiane con Isee inferiore a 20mila euro.

Bonus pc, niente comodato d’uso: come funziona l’acquisto

A differenza però di quanto circolato nelle scorse settimane, è stata ufficialmente smentita la notizia per cui pc e tablet sarebbero dati solo in comodato d’uso all’utente. Infratel, la società che gestirà il piano voucher, ha spiegato che si tratterà invece di un acquisto a tutti gli effetti.

Il comodato d’uso era un’ipotesi presente in una prima bozza di regolamento, ma che poi non ha visto la luce. Il regolamento operativo Infratel conferma infatti che l’utente conserverà la proprietà del prodotto dopo 12 mesi di contratto obbligatorio, con peraltro la possibilità di cambiare operatore nei 12 mesi.

Bonus pc, come avere i 500 euro

Il voucher ha un valore massimo di 500 euro. Questa somma può essere impiegata secondo l’offerta liberamente formulata dall’operatore entro questi limiti:

  • allo sconto sui servizi di connettività per una durata non inferiore a 12 mesi può essere destinata una somma compresa tra 200 e 400 euro.
  • allo sconto sulla fornitura di un computer o tablet può essere destinata una somma compresa tra 100 e 300 euro.

Precisiamo anche che la fornitura di computer e tablet è sempre associata all’attivazione di una nuova utenza di rete fissa. Il beneficiario dovrà anche dichiarare tramite autocertificazione di avere un Isee inferiore a 20mila euro e stipulare un contratto per l’attivazione di servizi di connettività con un operatore accreditato.

Chi resta escluso dal voucher

Tra le FAQ pubblicate viene specificato anche chi non ha diritto al bonus pc da 500 euro. Si tratta di:

  • chi ha Isee da 20mila euro in su
  • chi ha già una connessione ad almeno 30 Mbps
  • chi non è coperto da una connessione ad almeno 30 Mbps.

Quando sono disponibili i voucher

Ma quando saranno disponibili i voucher? Sarà possibile rivolgersi agli operatori non appena questi si saranno accreditati sul portale gestito da Infratel Italia e che dovrebbe essere disponibile nella prima settimana di ottobre.

Ogni aggiornamento sarà pubblicato sui siti infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it. Qui saranno pubblicate anche le informazioni sugli operatori accreditati e sulle offerte disponibili, con elenchi che verranno costantemente aggiornati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus pc e tablet, no a comodato d’uso e chi resta escluso