Covid, addio zone e colori? Come cambia l’emergenza

Verso un nuovo paradigma: rivedere zone e colori, escludere asintomatici dal conteggio dei casi. La spinta viene soprattutto dai Governatori di Regione.

Come noto lunedì 24 gennaio potrebbe sancire il ritorno della zona rossa nel nostro Paese, a due anni dall’inizio della pandemia. Per quanto ormai le differenze tra zona bianca e gialla non ci siano più alla luce degli ultimi decreti, e anche in arancione la stretta sia lieve (qui tutte le regole della zona arancione), in particolare una Regione potrebbe diventare gialla, tre Regioni rischiano la zona arancione e una addirittura la rossa.

Tuttavia il sistema delle zone e dei colori potrebbe essere al capolinea, superato ormai dagli eventi. Superare totalmente il meccanismo delle zone a colori o limitarsi al solo mantenimento della zona rossa è una delle proposte condivise dai governatori nel corso della conferenza delle Regioni. Unanime anche l’idea di rivedere il conteggio dei casi non calcolando gli asintomatici. Cosa potrà accadere nelle prossime settimane?

Registrati per continuare a leggere GRATIS questo contenuto