Milan capolista, quanto ha speso Elliott per costruire la squadra?

I rossoneri stupiscono sul campo e fuori. Oggi l'assemblea dei soci approverà il bilancio 2020/2021

È già tempo di scendere in campo per il Milan dopo la conquista del primo posto in campionato. Stasera a San Siro arriva, infatti, il Torino di Juric per l’anticipo serale della 10ª giornata di Serie A, dove Il Milan è chiamato ad un’altra grande prestazione contro una squadra solida e ben allenata. In questo inizio di stagione, i rossoneri hanno già collezionato otto vittorie e un pareggio nelle prime nove partite di campionato, che hanno permesso al club, non solo di conquistare la vetta della classifica, ma anche di portarsi a 7 punti di vantaggio sull’Inter e a 10 sulla Juventus. Insomma, meglio di così non poteva andare.

Accanto ai risultati sportivi, inoltre, la società ha registrato risultati confortanti sul lato economico e nel pomeriggio di oggi gli azionisti hanno approvato il bilancio 2020/2021. Al termine dell’assemblea, il presidente Paolo Scaroni ha annunciato che Gordon Singer, figlio del fondatore e partner di Elliott Paul Singer, è entrato ufficialmente nel Consiglio d’Amministrazione del Milan.

Bilancio Milan 2021: conti in rosso, ma perdite dimezzate

La situazione economico-finanziaria che emerge dal bilancio rossonero, è abbastanza confortante: i conti rossoneri, infatti, restano ancora in profondo rosso, ma il deficit di bilancio, pari a 96,4 milioni di euro, è stato sostanzialmente dimezzato rispetto a quello del 2019/2020. Il bilancio precedente, infatti, era stato il primo a subire gli effetti negativi dell’emergenza Coronavirus e aveva fatto registrare un risultato negativo di 195 milioni di euro. Il club è dunque riuscito a invertire la tendenza, riducendo significativamente le perdite rispetto allo scorso esercizio.

Quanto ha speso Elliott per il Milan capolista?

Per considerare quanto ha investito il fondo Elliott nel Milan e nella costruzione della squadra, bisogna ripercorrere tutte le principali tappe finanziarie dal momento in cui Elliott è diventato proprietario dei rossoneri nel luglio 2018.

Dai bilanci della Rossoneri Sport Investment, la società che controlla il 99,93% del Milan e di cui Elliott controlla il 95,73%, emerge che:

  1. Elliott ha speso circa 300 milioni di euro per rilevare il controllo del club da Yonghong Li escutendo il pegno sulle azioni. Da questi vanno però sottratti i 128 milioni di euro che il Milan ha rimborsato allo stesso Elliott dopo l’addio del presidente cinese;
  2. tra il 2 agosto 2018 e il 19 marzo 2020, Elliott ha versato nelle casse del Milan 403,75 milioni di euro per finanziare le attività del club e per aumentare la competitività della rosa;
  3. nel periodo della pandemia, tra il 2020 e il 2021, Elliott ha versato ulteriori 275 milioni di finanziamenti.

In totale, quindi, possiamo dire che tra agosto 2018 e giugno 2021, Elliott ha investito nel Milan un importo lordo leggermente superiore ai 700 milioni di euro.

Una cifra impressionante, che ha permesso ai dirigenti rossoneri di investire nell’ultima sessione di calciomercato, il cui impatto economico si vedrà però nel bilancio 2021/2022, un totale di 70 milioni di euro per aggiungere alla rosa del Milan ben 11 giocatori: Maignan, Ballo-Touré, Giroud e Adli a titolo definitivo, Tomori e Tonali che dovevano essere ancora riscattati, Diaz, Bakayoko, Pellegri, Florenzi e Messias a titolo temporaneo.

Nonostante la proprietà americana continui a mantenere un certo limite agli ingaggi dei giocatori e al budget per il calciomercato, è indubbio che il progetto rossonero stia crescendo sempre di più. Il futuro della società dipenderà anche molto dall’esito dell’operazione stadio, che il Milan sta portando avanti con l’Inter e il Comune di Milano. Nel frattempo, però, tocca a Ibra e compagni dimostrare che il Diavolo può tornare a vincere lo Scudetto.

Le parole di Gazidis

“I rinnovi di contratto dei giocatori? I club, anche per via del Covid, stanno operando con più attenzione dal punto di vista economico, ma calciatori e agenti agiscono come se il Covid non ci fosse mai stato”. È l’opinione di Ivan Gazidis, intervenuto a margine dell’Assemblea dei Soci che ha approvato il bilancio 2021 del club rossonero. “Le negoziazioni sono più difficili, per arrivare alle cifre che vogliono devono andare a parametro zero – ha proseguito l’a.d. rossonero -. Noi continueremo a prendere decisioni all’insegna della sostenibilità . Possiamo aver fatto degli errori, ma ogni decisione è stata presa per il bene del club”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Milan capolista, quanto ha speso Elliott per costruire la squadra?