Tutto sul nuovo bonus auto: quanto spetta, gli importi con e senza rottamazione

Da martedì 10 gennaio riparte l'Ecobonus, rifinanziato anche per il 2023 con 630 milioni di euro. Quanti soldi spettano e come vengono erogati

Incentivi auto, ottime notizie per tutti gli italiani che hanno necessità di cambiare la propria auto, o di comprarne una per la prima volta. Da martedì 10 gennaio (dalle ore 10 in poi) riparte infatti l’Ecobonus, rifinanziato anche per il 2023 con 630 milioni di euro.

Qui tutto sul Bonus moto 2023 e qui tutto sugli incentivi per i veicoli commerciali.

Chi può richiedere il bonus auto 2023

Si tratta di fatto di un contributo messo a disposizione dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy per l’acquisto di veicoli non inquinanti, auto elettriche, ibride e a motore termico con un livello di emissioni fino a 135 gr/km di CO2 (ma vale anche per motocicli e ciclomotori elettrici e non elettrici uguali o superiori a Euro 5, e per veicoli commerciali elettrici).

Il bonus auto è rivolto alle persone fisiche o giuridiche che intendono acquistare veicoli nuovi e non inquinanti e viene riconosciuto sotto forma di sconto applicato dal concessionario al momento dell’acquisto. Sarà infatti il concessionario a prenotarlo sull’apposita piattaforma online gestita da Invitalia. Unica condizione, mantenere la proprietà del veicolo per almeno 12 mesi.

Qui quali auto di auto si possono acquistare nel 2023 con l’Ecobonus, con o senza rottamazione.

Incentivi auto 2023: quanto spetta, tutti gli importi

Ecco quanto spetta di incentivo, a seconda della tipologia di auto acquistata e nel caso ci sia o meno la rottamazione:

  • auto elettriche (livello di emissioni g/Km CO2 0-20):
    – 5mila euro con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato Euro da 0 a 4
    – 3mila euro senza rottamazione
  • auto ibride plug-in (livello di emissioni g/Km CO2 21-60):
    – 4 mila euro con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato Euro da 0 a 4
    – 2mila euro senza rottamazione
  • auto a basse emissioni (livello di emissioni g/Km CO2 61-135):
    – 2mila euro con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato Euro da 0 a 4
    – non previsto senza rottamazione.

Qui le migliori auto ibride e le più vendute in Italia nel 2022.

Bonus auto 2023, importi più alti con ISEE fino a 30mila euro

Per tutti coloro che hanno un ISEE inferiore a 30mila nell’anno 2022, gli importi sono più alti:

  • auto elettriche (livello di emissioni g/Km CO2 0-20):
    – 7.500 euro con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato Euro da 0 a 4
    – 4.500 euro senza rottamazione
  • auto ibride plug-in (livello di emissioni g/Km CO2 21-60):
    – 6mila euro con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato Euro da 0 a 4
    – 3mila senza rottamazione.

Il contributo va sottratto dal totale della fattura, quindi dal prezzo IVA inclusa. E’ necessario che la fattura riporti anche l’importo al netto del contributo.

Attenzione che dal 1° gennaio 2023 sono scattati gli aumenti per l’Rc auto: ecco di quanto e per chi

Come chiedere l’Ecobonus 2023 e come ottenerlo

L’iter per richiedere e ottenere l’Ecobonus auto prevede quattro fasi:

  • prenotazione: il concessionario, una volta completata la registrazione alla piattaforma online gestita da Invitalia, procede con la prenotazione del contributo per ogni veicolo e, in base alla disponibilità del fondo, riceve conferma della prenotazione effettuata
  • erogazione: il concessionario riconosce al cliente il contributo tramite uno sconto applicato sul prezzo di acquisto
  • rimborso: il costruttore o importatore del veicolo rimborsa al concessionario il contributo erogato
  • recupero: il costruttore o importatore del veicolo riceve dal rivenditore tutta la documentazione utile per recuperare il contributo rimborsato sotto forma di credito d’imposta.

Qui trovate il dettaglio con tutti i documenti necessari da scaricare gratuitamente per effettuare la domanda.