Justin Bieber bandito da Ferrari: tutte le celebrità nella lista nera

Il cantante è al centro della bufera per la decisione della Ferrari di inserirlo nella lista delle celebrità bandite dai suoi concessionari

Chi può permettersi una supercar prodotta a Maranello conosce il detto per cui non è il suo proprietario a possedere una Ferrari ma è la Ferrari a possedere lui. Dall’acquisto di un veicolo del Cavallino derivano grandi responsabilità. Il contratto di vendita prevede infatti l’adesione a rigide regole di comportamento e di manutenzione dell’auto. Con tanto di una lista nera di trasgressori a cui è fatto esplicito divieto di entrare nuovamente in una concessionaria delle rosse italiane più famose del mondo.

Ferrari impone un codice molto severo ai suoi clienti. Non si conoscono tutte le richieste, essendo parte di accordi privati tra la casa produttrice e l’acquirente, ma si sa, ad esempio, che per il possesso di un’auto di Maranello bisogna essere persone di classe, che non ostentano la ricchezza sui social network.

Tra leggende urbane, voci mai smentite e fatti confermati, sappiamo che una lunga lista di celebrità è stata inserita nella lista nera della casa produttrice. I Vip della black list non possono più comprare Ferrari a causa delle controversie che li riguardano o del modo in cui hanno trattato le loro auto.

Perché Justin Bieber è stato bandito da Ferrari e messo nella lista nera

Justin Bieber ha fatto il suo ingresso nell’elenco di nomi famosi che non devono più essere accostati alla Ferrari. Due anni fa la popstar canadese aveva infatti lasciato incustodita per ben due settimane la sua Ferrari 458 Italia, acquistata nel 2015, prima di andare a fare festa, dimenticandosi dove l’avesse parcheggiata e andando a riprenderla solo dopo tre settimane. Una vera e propria mancanza di rispetto per Maranello.

Le gocce che hanno fatto traboccare il vaso sono state però la verniciatura della macchina, ridipinta di blu elettrico, e poi la sua messa all’asta. E così Ferrari ha inserito Justin Bieber nella lista nera dei ricchi e famosi che non potranno più acquistare una sua auto.

Tutte le celebrità in lista nera che non possono più acquistare Ferrari

Tra i grandi nomi della musica e dello spettacolo c’è quello del dj e produttore Deadmau5, colpevole di aver reso irriconoscibile la sua 458 Spider con una decalcomania gigantesca del Nyan cat, il micio dalla striscia arcobaleno dei meme, rinominandola “Purrari” – da purr, che significa fusa, come quelle dei gatti appunto.

Stesso destino per Tyga, il rapper noto per la sua relazione con Kylie Jenner, ricca coprotagonista dei reality dell’impero Kardashian e imprenditrice del make up. Il musicista era finito al centro degli scandali per il mancato pagamento delle rate di diverse auto. Tra queste anche una Rolls Royce Ghost e una Ferrari 458 Spider.

In lista ci sarebbero anche Chris Harris, volto noto della trasmissione Top Gear, dedicata ai motori. Il giornalista sportivo nel 2011 aveva dichiarato che Ferrari farebbe pressioni ai colleghi per avere solo ottime recensioni sui media. Dichiarazioni fortemente negate da Maranello, e a cui hanno fatto seguito provvedimenti contro il conduttore britannico.

Nella lista nera di Ferrari sarebbero finiti anche 50 Cent, colpevole di aver accusato la casa produttrice della sua 488 di costruire auto difettose, Kim Kardashian, che ha accettato in regalo una Ferrari acquistata da un uomo indagato per truffa, e la modella e imprenditrice Blac Chyna, che invece ha ridipinto le sue supercar di rosa Barbie.

A proposito delle rosse Maranello, vi abbiamo parlato qui dell’ultimo maxi richiamo Ferrari. Il pilota del cavallino Charles Leclerc  è stato derubato: ecco quanto costa il suo orologio Ferrari. Potete trovare qua tutti i dettagli della nuova Ferrari F1-75.