Scuola – Gli insegnanti italiani tra i meno pagati al mondo

Secondo le stime dell’OECD, l’Italia non brilla per gli stipendi degli insegnanti tra le nazioni più avanzate. Spiccano invece Lussemburgo, Germania e Canada

Quanto vengono pagati gli insegnanti in Italia e nei Paesi più avanzati del mondo? A fare una fotografia della situazione ci ha pensato l’OECD, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, attraverso un confronto delle retribuzioni lorde degli insegnanti in servizio da 15 anni. Per avere un’idea della platea coinvolta, basti pensare che, secondo i dati ISTAT, nel 2014 gli insegnanti nelle scuole primarie italiane erano in totale 250 mila, con una presenza prevalente a nord-ovest dove ce n’erano in servizio 67.696. Ma qual è lo stipendio di un insegnante in Italia?

Gli insegnanti italiani sono tra i meno pagati

Secondo le stime pubblicate dall’OECD la nazione dove un insegnante con quindici anni di esperienza guadagna di più è il Lussemburgo. Lo stipendio medio in questo Paese supera infatti i 100 mila dollari (dato calcolato in dollari per permettere un confronto più chiaro) e arriva a quasi 110 mila dollari nella scuola secondaria. In seconda posizione troviamo la Germania con oltre 80 mila dollari nella scuola primaria e oltre 91 mila dollari nella scuola secondaria. Sul terzo gradino del podio si piazza invece il Canada dove lo stipendio è in media di 71 mila 664 dollari.

E l’Italia com’è posizionata rispetto alle altri grandi potenze mondiali? Il nostro Paese non si distingue certo per gli stipendi alti. Se è vero infatti che negli ultimi trent’anni gli stipendi sono rimasti invariati, soprattutto per i giovani, è altrettanto vero che in Italia un insegnante guadagna decisamente meno rispetto ai colleghi di altre nazioni. In Spagna, per esempio, un professore o una professoressa con 15 anni di esperienza che insegna alla scuola primaria guadagna 50 mila dollari. In Italia il dato è più basso di oltre 11 mila dollari e si ferma a 38.984 dollari. Nella scuola secondaria italiana il valore è un po’ più alto: 43.564 dollari nel 2020. Ma anche in questo caso il livello del nostro Paese è inferiore a quello di Colombia, Islanda e Finlandia, mentre è più elevato solo rispetto a quello che si registra in Cile, Messico e altre nazioni come Costa Rica e Slovacchia.

Come viene calcolato il dato

Gli stipendi degli insegnanti sono gli stipendi medi lordi del personale educativo secondo le tabelle di retribuzione ufficiali, prima della deduzione delle imposte, compresi i contributi del dipendente per i piani di pensionamento o di assistenza sanitaria e altri contributi o premi per l’assicurazione sociale o altri scopi, ma meno il contributo del datore di lavoro alla sicurezza sociale e alla pensione. Gli stipendi basati sulle qualifiche più diffuse sono mostrati in USD e riguardano gli insegnanti della prima infanzia, gli insegnanti della scuola primaria e secondaria all’inizio della loro carriera, dopo 15 anni e al vertice della scala. L’andamento degli stipendi è mostrato come indice con anno di riferimento 2010.