Come scrivere una lettera di presentazione

Scopri con QuiFinanza come scrivere al meglio una lettera di presentazione. Leggi di più!

La lettera di presentazione rappresenta quello che, nel marketing, viene considerato il “packaging” di un prodotto. E quel prodotto sei tu. Ecco perché la sua essenza dev’essere impeccabile e attraente, capace di invogliare una persona interessata alla lettura. In questa guida, proveremo a spiegarti perché la lettera di presentazione è così importante e come scriverla al meglio.

Come scrivere una lettera di presentazione

La lettera di presentazione è la prima cosa che il tuo recruiter si ritroverà a leggere andando ad aprire la mail della tua candidatura, dunque dovrebbe essere redatta in maniera impeccabile. Hai tempo poche righe di lettura, di solito anche meno di quelle che hai scritto, per convincerlo ad aprire il tuo curriculum vitae e non passare per direttissima al prossimo candidato. In altre parole, la lettera di presentazione dev’essere efficace: prima di tutto è necessario sapere che ogni lettera di presentazione è diversa.

E questo non si riferisce solo al fatto che ogni singolo individuo dovrebbe possedere una lettera di presentazione diversa per ogni occasione: la verità è che per ogni azienda in cui ci si presenta, quest’ultima dovrebbe essere diversa. Il segreto è valutare di volta in volta l’obiettivo dell’assunzione, la posizione per cui si è deciso di fare application e tanti altri fattori specifici.

Dimostrare al selezionatore che si è competenti e interessanti parte proprio dalla lettera di presentazione. In altre parole, la cover letter è una “spiegazione” accattivante del curriculum, in cui ci si vende in maniera convincente e accattivante, sottolineando le proprie capacità e il percorso che si ha svolto, senza entrare troppo nei dettagli.

Lettera di presentazione: scopo e consigli

Per fare una lettera di presentazione che accompagna il CV in maniera efficace bisogna innanzitutto superare alcuni piccoli ostacoli che di solito bloccano i neofiti. Per esempio, può essere una buona idea quella di scaricare un modello online già pronto e utilizzarlo come spunto per la propria creatività, adattandolo al settore e al proprio livello di competenza.

La lettera di presentazione non ha lo scopo di definire tutti i dettagli della propria competenza, ma quello di spiegare perché il recruiter dovrebbe aprire quel CV e non passare direttamente a quello del candidato successivo. In altre parole, prima di scrivere una buona cover letter è necessario raccogliere tutti i dettagli possibili sull’azienda e sulla posizione che si desidera ottenere, così da dimostrare il proprio genuino interesse verso la posizione e, soprattutto, non si è inviata la lettera di presentazione identica a tutte le possibili aziende che offrono posizioni analoghe.

Raccogli informazioni dall’annuncio di lavoro, dal sito della società e, eventualmente, dai giornali web, così da essere il più preparati possibile su quello che ti appresti a scrivere. Ora che hai tutto il materiale sotto mano, puoi iniziare a scrivere una lettera di presentazione che sia allo stesso tempo sintetica e discorsiva, evitando per esempio elenchi puntati che, pur essendo chiari, non rispecchiano il senso stesso della lettera di presentazione.

Se vuoi catturare l’attenzione del lettore con la tua lettera di presentazione, devi sottolineare innanzitutto i motivi che ti hanno spinto a scegliere quella specifica offerta di lavoro, e non magari un’altra. La lettera è la tua occasione perfetta per esprimere appieno il desiderio di far parte della azienda dove vuoi entrare. Evidenzia dunque i tuoi punti forti, siano essi stage, esperienze nello stesso settore, tesi o ricerche effettuare su tematiche di interesse dell’azienda di cui vuoi fare parte. Anche la conoscenza delle lingue o l’interesse per le attività strategiche dell’azienda possono essere spunti focali per dare risalto alla propria lettera di presentazione.

Un recruiter potrà comprendere se la persona è effettivamente motivata leggendo tra le vostre buone intenzioni. Il tuo obiettivo con la cover letter è quello di essere esaustivo, ma al tempo stesso non devi dilungarti e devi rimanere in tema. Per darti una guida indicativa, la lettera di presentazione non dovrebbe mai superare le 10-12 righe. La conclusione, per esempio, dovrebbe contenere un ringraziamento per l’attenzione e la tua predisposizione, in qualsiasi momento, a un primo colloquio.

Per quanto il tuo posto di lavoro possa essere ambito da molte persone, ricordati che le tue competenze e le tue conoscenze sono uniche nel loro genere. Saperle mettere in risalto con una lettera di presentazione efficace è il modo giusto per fare breccia nell’interesse del recruiter. Ricorda infine che la lettera di presentazione, così come il CV, è il veicolo principale per ottenere un colloquio, il quale dovrebbe essere l’obiettivo e il coronamento di una buona stesura dei tuoi testi di presentazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come scrivere una lettera di presentazione