Non solo scuola: si fermano anche i trasporti, ecco come e quando

Oltre alla scuola, che si ferma in moltissime città italiane con la chiusura degli istituti, lunedì 30 maggio è caos anche per i trasporti, ma solo in alcune città

Foto di QuiFinanza

QuiFinanza

Redazione

QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI.

Dopo lo sciopero generale del 20 maggio che ha causato importanti disagi in tutta Italia, oggi 30 maggio è un vero lunedì nero per gli italiani. Oltre alla scuola, che si ferma in moltissime città italiane con la chiusura degli istituti – e evidenti problemi per le famiglie (qui tutte le info utili) – oggi è caos anche per i trasporti.

La buona notizia, però, è che lo sciopero questa volta è limitato localmente. A incrociare le braccia è il personale addetto al trasporto pubblico locale, ma solo in alcune città. Si tratta dunque di una protesta molto ristretta, e molto diversa da quella prevista inizialmente dai sindacati.

Revocato lo sciopero nazionale dei trasporti del 30 maggio

E’ stato infatti revocato lo sciopero nazionale dei trasporti inizialmente stabilito: così hanno deciso Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Fna, dopo che, lo scorso 11 maggio, è stato rinnovato il contratto collettivo nazionale di lavoro degli Autoferrotranvieri-Internavigatori (Mobilità area Tpl), scaduto il 31 dicembre 2017 e che interessa circa 120mila lavoratori e lavoratrici del trasporto pubblico locale.

Lo sciopero di 24 ore del 30 maggio avrebbe persino dovuto essere senza fasce di garanzia; invece, come dicevamo, è stato revocato, avendo chiuso positivamente una lunga vertenza per un contratto scaduto da più di 4 anni, spiegano i sindacati.

Vediamo qui di seguito quindi chi si ferma comunque e con quali modalità.

Toscana

Le Autolinee Toscane si fermano: sciopero provinciale di 24 ore indetto da OSP BOBAS lavoro privato e sciopero locale di 24 ore con varie modalità indetto anche da OSP SLM-FAST-CONFSAL per la città di Firenze.

Lo sciopero è stato indetto per protestare contro l’assunzione di personale con contratti a termine e tramite agenzie interinali, differenze salariali tra i lavoratori all’interno delle proprie residenze di lavoro, esternalizzazione dei servizi, sistema informativo e comunicativo aziendale, condizioni di lavoro, relazioni industriali, possibilità di poter effettuare a carico aziendale i tamponi per il Covid.

I bus di Autolinee Toscane subiranno quindi ritardi o cancellazioni di corse. Durante lo sciopero sono previste 2 fasce orarie di garanzia del personale viaggiante, in cui il servizio sarà garantito, e saranno differenti in ogni provincia della Toscana, come di seguito:

  • Firenze urbano dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15
  • Firenze extraurbano (Ex busitalia) dalle 4.15 alle 8.15 e dalle 12.30 alle 14.30.
  • Firenze extraurbano (Ex Cap) dalle 6 alle 9.00 e dalle 12.00 alle 15.00
  • Funicolare di Certaldo dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12.30 alle 15.30.
  • Prato dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15
  • Grosseto, Arezzo, Siena dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12.30 alle 15.30.
  • Piombino e Isola del Giglio dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12.30 alle 15.30.
  • Pistoia dalle 6.30 alle 8.45 e dalle 12.45 alle 16.30.
  • Montecatini dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12 alle 15.
  • Livorno, Isola d’Elba e Funicolare di Montenero dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 12 alle 15.
  • Pisa dalle 6 alle 08.59 e dalle 17 alle 19.59.
  • Lucca dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 12 alle 15.
  • Massa-Carrara dalle 6 alle 9 e dalle 17 alle 20.

Fuori da queste fasce di garanzia la regolarità del servizio dipende dal grado di adesione allo sciopero. La percentuale di adesione all’ultimo sciopero ad Autolinee Toscane dell’8 marzo 2022, indetto da CUB Trasporti e COBAS Lavoro Privato,è stata del 15,51%.

Per informazioni si invitano i passeggeri a consultare il sito www.at-bus.it, oppure a chiamare il numero verde di Autolinee Toscane: 800 14 24 24 (Lun-Dom 6-24). Sui social aggiornamenti su Twitter: @AT_Informa e Facebook: Autolinee Toscane.

Latina

Stop ai trasporti per CSC Mobilità di Latina: sciopero locale di 24 ore indetto da OSP FAISA-CISAL.

Sul sito ufficiale si legge che a causa dello sciopero di 24 ore il servizio potrà subire forti ripercussioni. Restano ferme le fasce di garanzia dalle ore 06:30 alle ore 09:30 e dalle ore 13:30 alle ore 16:30.

Calabria

Anche il Gruppo Romano (F.lli Romano e Romano Autolinee Regionali) di Crotone si ferma per 4 ore, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, per il blocco indetto da OST FILT-CGIL. Info qui: contatti per servizio urbano e regionale tel. 0962 21709 per informazioni (Biglietteria Terminal Romano) – orario d’ufficio 6.30-18.30 dal lunedì al sabato, email: customercare@autolineeromano.com.

AMACO di Cosenza: sciopero locale di 4 ore, dalle ore 10.00 alle 14.00, indetto da OSR/OSP FAISA-CISAL + RSA. Info: tel: 0984 308011.

IAS Scura di Corigliano-Rossano (CS): sciopero locale di 4 ore, dalle ore 12.10 alle 16.10, indetto da OSR/OSP FAISA-CISAL. “Pur nella garanzia dei servizi essenziali, alcuni servizi di trasporto potrebbero subire un’interruzione o un rallentamento” si legge sul loro sito. Per info: tel: 0983 565635 (da lun a sab 8.30 – 13.00 / 15.00 – 18.00); WhatsApp: 342 7930484; email: ias@iasautolinee.it.

Udine

Arriva Udine: sciopero locale di 4 ore, dalle ore 17.00 alle 21.00, indetto da OSP UGL AUTOFERRO. L’organizzazione sindacale UGL FNA di Udine ha proclamato un’astensione del lavoro di 4 ore che interessa il servizio urbano ed extraurbano.

Il precedente sciopero indetto dalla medesima sigla risulta quello del 3 dicembre 2021, con percentuale di adesione del personale viaggiante pari al 50%.

Il numero verde 800 052040 (da rete fissa) e 040 9712343 (da rete mobile) svolge servizio regolare.

I prossimi scioperi dei trasporti

Domenica 5 giugno

Attenzione che non finisce qui: domenica 5 giugno nuovo sciopero delle ferrovie. Si ferma il personale mobile di Trenitalia TPER Regione Emilia Romagna, per 8 ore dalle 9.01 alle 16.59.

Idem per il personale di Trenitalia Trentino Alto Adige: stop di 23 ore dalle 2.00del 5 giugno all’1.00 del 6.

Mercoledì 8 giugno

Mercoledì 8 giugno tocca poi agli aerei: sciopero di 24 ore per il personale Enav Milano (dalle 00.00 alle 23.59) e personale SEA Milano Linate e Malpensa (dalle 00.00 alle 23.59), 4 ore per Alitalia e Ita (dalle 13 alle 17), EasyJet 4 ore (dalle 13 alle 17), Volotea 4 ore (dalle 10.01 alle 14.00), Ryanair, AirMalta e Crewlink 4 ore (dalle 10.01 alle 14.00).

Venerdì 17 giugno

Venerdì 17 giugno ancora sciopero nazionale dei trasporti. Stop di 24 con queste modalità: AEREO 00.01-23.59; FERROV. DA 21.00 DEL 16/6 A 21.00 DEL 17/6; TPL 24 ORE CON MODALITA’ TERRITORIALI; MARITTIMO ISOLE MAGGIORI 24 ORE DA 1 ORA PRIMA PARTENZA, ISOLE MINORI 00.01-24.00; AUTOSTRADE DA 22.00 DEL 16/6 A 22.00 DEL 17/6).

Per rimanere sempre aggiornati sugli scioperi e conoscerne modalità e orari vi invitiamo a consultare la pagina ad hoc sul sito del Ministero dei Trasporti.