Quanti sono i dipendenti pubblici in Italia?

Un dato (interessante) su tutti: in Italia, il numero di dipendenti statali, rispetto al totale dei dipendenti, è inferiore rispetto alla media europea

Partiamo dalla definizione: i dipendenti pubblici sono quei lavoratori che prestano servizio presso un ente della Pubblica Amministrazione.

A differenza di chi lavora in un’azienda privata (che viene assunto in seguito alla presentazione del proprio cv e al superamento di un colloquio) chi vuole prestare servizio in un ente pubblico, deve partecipare e superare un concorso, come previsto dal comma 3 dell’art. 97 della Costituzione.

Ma quanti sono i dipendenti che lavorano nella Pubblica Amministrazione in Italia? Messi a confronto con la media europea, i numeri relativi all’Italia sono nettamente inferiori. Si stima infatti che in Europa, sia il 16% dei lavoratori a prestare servizio presso enti pubblici: in testa ci sono i Paesi del Nord Europa con il maggior numero di dipendenti sul totale dei lavoratori.

Sono infatti Svezia, Danimarca e Finlandia le nazioni che registrano più dipendenti impiegati nello Stato: al primo posto c’è la Svezia con il 29%, seguita subito dopo dalla Danimarca con il 28% e poi dalla Finlandia con il 25%.

Ecco invece la classifica con i numeri dei lavoratori (in percentuale) che prestano servizio nella Pubblica Amministrazione all’interno degli altri Paesi Europei:

  • Estonia: 23%,
  • Lituania: 22%;
  • Francia: 22%;
  • Ungheria: 22%;
  • Spagna: 15%;
  • Irlanda: 15%;
  • Portogallo: 15%;
  • Italia: 14%;
  • Olanda: 13%;
  • Lussemburgo: 12%;
  • Germania: 10%.

Come si può notare dalla classifica, l’Italia è tra le nazioni con il numero più basso di dipendenti pubblici, subito dopo Spagna e Portogallo ed è al di sotto della media europea (il 16%).

In totale, i lavoratori impiegati nel settore pubblico raggiungono un totale di circa 3,2 milioni e tra questi sono compresi non solo i lavoratori operanti nel settore amministrativo e che prestano servizio in enti pubblici, come ad esempio il Comune, ma anche figure professionali specifiche. Lavorano in settori diversi e molte sono legate alla salvaguardia del patrimonio territoriale o assicurano l’ordine nelle città. Tra queste ci sono quella del vigile del fuoco, del vigile urbano, dell’agente di polizia, dell’ispettore o commissario di polizia, del carabiniere, della guardia giurata, della guardia forestale, del guardacoste, del magistrato, del manager della Pubblica Amministrazione.

Ma quanto costano allo Stato i dipendenti che operano nel settore pubblico? Se solo l’anno scorso, cioè nel 2017, lo Stato ha speso circa 164 miliardi di euro, nel 2008, i lavoratori pubblici erano costati di più, ovvero circa 170 miliardi di euro circa.

Quanti sono i dipendenti pubblici in Italia?