Gomme invernali, scatta l’obbligo: cosa si rischia se non si è in regola

Come ogni anno scatta su tutto il territorio italiano l'obbligo degli pneumatici invernali: da quando e fino a quando

Attenzione a tutti gli automobilisti: da martedì 15 novembre scatta su tutto il territorio italiano l’obbligo degli pneumatici invernali, che dovranno restare montati fino al 15 aprile 2023: arriva, insomma, il fatidico cambio gomme. Ma con qualche eccezione: il cambio gomme non è infatti sempre obbligatorio.

La normativa prevede che i vari enti proprietari dei tratti stradali decidano quali veicoli debbano essere muniti di dispositivi antisdrucciolevoli o di pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio.

Sulle varie tratte, comprese autostrade e strade extraurbane principali, viene indicato dunque l’obbligo con apposita segnaletica, obbligo che riguarda tutti i mezzi, comprese le moto. E che in alcune strade può anche essere anticipato o allungato, come in montagna.

Gomme 4 Stagioni o catene da neve

Se volete evitare di dover cambiare le gomme due volte l’anno, potete sempre optare per le gomme cosiddette 4 Stagioni, che non si cambiano mai, oppure banalmente tenere in auto le catene da neve, che però risultano decisamente più scomode.

Secondo quanto previsto dalla normativa il conducente può tenere le catene dentro il bagagliaio dell’auto per utilizzarle all’occorrenza durante la marcia. In caso di controlli della polizia risulterebbe così in regola e non incorrerebbe in una multa. Occorre però prestare attenzione alle corrette misure e alla giusta omologazione (con il simbolo italiano UNI o con quello austriaco ONorm).

Qui abbiamo parlato degli pneumatici di ultima generazione, più sostenibili ed ecologici.

Da quando e entro quando fare il cambio gomme

Pur essendo possibile provvedere da soli alla sostituzione delle gomme, è sempre consigliato rivolgersi a un professionista, che può effettuare la sostituzione e anche dare una controllata generale a convergenza, equilibratura e pressione.

Visto che tantissimi automobilisti si muovono all’ultimo momento per il cambio gomme, e i gommisti rischiano di trovarsi intasati con il lavoro, è previsto un mese di tolleranza sia prima che dopo l’entrata in vigore dell’obbligo del cambio gomme.

Dunque, gli pneumatici invernali possono essere montati già a partire dal 15 ottobre e fino al 15 dicembre senza incorrere in multe.

Qui abbiamo spiegato perché le multe aumentano del 10%.

Cambio gomme, le sanzioni in caso di irregolarità

Nell’eventualità di un controllo delle forze di polizia nelle tratte in cui è previsto l’obbligo delle gomme invernali, gli agenti possono verificare se gli pneumatici utilizzati sono in regola oppure possono accertare la presenza delle catene da neve.

Se emergono irregolarità, il conducente è soggetto a una sanzione amministrativa che può essere particolarmente salata. La multa infatti parte da circa 40 euro nei centri abitati e da circa 80 euro nelle strade extraurbane e autostrade, ma può anche arrivare a superare i 300 euro.

Inoltre, se le condizioni meteo o della strada al momento del controllo risultano tali da ritenere che circolare senza pneumatici invernali o catene a bordo possa essere pericoloso, gli agenti hanno facoltà di impedire la prosecuzione del viaggio.