Nuova truffa Intesa Sanpaolo: come riconoscere la mail svuota conto

Una nuova truffa phishing sta colpendo in queste ore Intesa Sanpaolo. Ecco come riconoscere la mail falsa e non farsi ingannare

Una nuova truffa sta colpendo in queste ore Intesa Sanpaolo. La stessa redazione di QuiFinanza ne è stata vittima. Abbiamo ricevuto alcuni giorni fa una mail da un presunto account ufficiale Intesa Sanpaolo in cui ci veniva chiesto di effettuare alcuni passaggi, come “misura di sicurezza progettata per contribuire a proteggere” i clienti.

La nuova truffa phishing

Ecco il testo della mail truffa, che vi riportiamo anche qui sotto:

Gentile cliente,

Una misura di sicurezza progettata per contribuire a proteggere i nostri clienti ed il suo conto.

Poi deve riconfermare i suoi dati anagrafici riguardanti il conto corrente per ristabilire le fuzionalita del suo conto, e quindi confermare che non sia stato vittima di furto informatico.

Accedere e reinserire i vostri dati alla seguente pagina per realizzare il processo di verifica:

La ringraziamo per la vostra cortese collaborazione.
attesa della riappertura di tall sportell, sono a disposizione sito e App IntesaSanpaolo e il numero verde 800.303.303 (dall’Italia) e +39 011 8019.200 (dall’estero).

 

truffa intesa sanpaolo

 

Come riconoscere le mail truffa

Come avrete notato, la mail riporta diversi errori di battitura, che già dovrebbero farci capire che si tratta di una comunicazione falsa e quindi una truffa.

Non solo. Lo stesso oggetto contenuto nella mail dovrebbe destarci qualche sospetto: troviamo infatti scritto “Visualizza l’attività del tuo account!”, con tanto di punto esclamativo a rinforzare la richiesta di azione. Naturalmente, se clicchiamo e procediamo rischiamo di inviare tutta una serie di dati su di noi e sul nostro conto corrente molto pericolosi.

Come sempre, Intesa Sanpaolo ricorda di non rispondere mai a questo tipo di mail. Per aiutare i clienti ad accorgersi immediatamente delle truffe, l’istituto ha anche stilato un vademecum da seguire sempre.

A cosa prestare attenzione

Dobbiamo sapere che i phisher, i truffatori, creano email quasi identiche alle email istituzionali di siti anche molto noti, portando gli ignari utenti a cadere nella trappola. Per valutare l’attendibilità di un’email, segui con attenzione queste regole:

  • Indirizzo email mittente sospetto
    Diffidiamo di email con mittenti molto lunghi, con caratteri insoliti o che non abbiano, nel caso provengano dalla banca, @intesasanpaolo.com nell’indirizzo.
  • Errori nel testo del messaggio
    Spesso i phisher modificano i messaggi inviati dalle aziende per inserire nuovi testi e il link di aggancio al sito fraudolento. Poiché i phisher a volte operano fuori dall’Italia, in questi messaggi possono esserci errori di grammatica, traduzione o formattazione. La presenza anche di un piccolo errore deve insospettirci.
  • Link a pagine esterne
    Nelle comunicazioni istituzionali, Intesa Sanpaolo non inserisce mai link a pagine o applicazioni esterne in cui sia richiesto l’inserimento di dati sensibili o credenziali d’accesso.
  • Altri possibili errori
    Facciamo attenzione che la ragione sociale di Intesa Sanpaolo sia riportata in modo corretto. Possiamo verificare quella corretta sul sito della banca a questa pagina.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuova truffa Intesa Sanpaolo: come riconoscere la mail svuota conto