Quali sono e quanto costano i migliori panettoni d’Italia

Come ogni anno durante la manifestazione Re Panettone vengono premiati i migliori panettoni artigianali d'Italia: vediamo quali sono i vincitori dell'edizione 2022

Come ogni anno durante l’evento Re Panettone – la prima e più grande manifestazione dedicata al dolce milanese – vengono premiati i migliori panettoni artigianali d’Italia. Anche quest’anno, l’eccellenza ha prevalso: vediamo quali sono i vincitori dell’edizione 2022.

Premio Re Panettone Milano 2022: come vengono scelti i vincitori

Ideato e organizzato da Stanislao Porzio, Re Panettone ha celebrato la sua prima edizione a Milano nel 2008. Da allora, ogni anno, continua ad aver luogo alla fine di novembre nel capoluogo lombardo, ma annovera anche edizioni in altre città, con l’obiettivo di diffondere in tutta Italia la cultura del panettone.

“Fulcro della manifestazione è l’esposizione di panettoni artigianali d’eccellenza, per promuovere la qualità. Ogni edizione aggiunge ulteriori contenuti al nucleo originario, per rendere l’evento sempre più interessante”, si legge sul sito dell’evento. Inoltre, la partecipazione alla manifestazione richieste ai pasticcieri partecipanti di conformarsi alla filosofia della naturalità, sottoscrivendo una dichiarazione che li impegna a:

  • usare solo ingredienti naturali;
  • evitare accuratamente gli additivi e i semilavorati;
  • assicurare freschezza, genuinità e originalità dei prodotti che devono sempre essere di alta qualità.

Oggi il panettone artigianale, quello fatto secondo le regole della tradizione e arricchito dagli spunti innovativi dei pasticcieri più creativi, vive un momento di grande felicità, sia a Milano, città che l’ha generato, sia nel resto d’Italia e del mondo. Proprio per questo motivo l’evento, dando spazio ai migliori pasticceri in Italia, decide di celebrarlo.

Quali sono i migliori panettoni d’Italia e quanto costano

Alla manifestazione Re Panettone 2022, anche quest’anno patrocinata dal Comune di Milano, hanno preso parte diversi espositori. Tra questi, i migliori premiati nella categoria “Panettone” sono stati:

  • al primo posto Ascolese, boutique dei lievitati di San Valentino Torio (SA) del capo Pasticciere Fiorenzo Ascolese;
  • al secondo posto Pasticceria Slama di Ischia del capo Pasticciere Alessandro Slama;
  • al terzo posto la Pasticceria Mater di Salerno con il capo Pasticciere Nicola Guariglia.

Online il panettone classico dalla Pasticceria Mater è venduto al prezzo di 35 euro (maggiore – dai 38 ai 41 euro – è invece il prezzo per i gusti come cioccolato, mandorle e pan casale), mentre quello della Pasticceria Slama di Ischia è in vendita sul loro sito ufficiale al prezzo di 38 euro (sia nella versione classica artigianale milanese che in quella variegata al pistacchio, all’albicocca, al caramello e al caffè). Il prezzo del panettone Ascolese varia a seconda della variante scelta: il classico piemontese, il classico milanese, quello al cioccolato e alle albicocche del Vesuvio è venduto al costo di 35 euro (per il panettone al pistacchio invece sale a 38 euro).

Re Panettone premia anche il “Dolce Lievitato Innovativo“, una categoria distinta da quella in cui rientrano i panettoni classici, per cui si sono aggiudicati il premio in questa edizione:

  • il panettone alghe e alici del Cantabrico della pasticceria I Marigliano (primo posto);
  • il panettone Pepas della pasticceria Elite di Vimercate (secondo posto);
  • il panettone Dolce Autunno della Pasticceria Mac Mahon Rampinelli di Milano (terzo posto).

Il panettone salato con pasta lievitata naturalmente alle alghe marine e burro di Normandia è venduto al prezzo di 45 euro. Sul sito della Pasticceria Mac Mahon di Rampinelli sono invece presenti diversi panettoni artigianali, cui prezzo varia dai dai 38 ai 42 euro, ma non c’è il dolce lievitato premiato. Del panettone Pepas della pasticceria Elite di Vimercate non è stato invece possibile risalire al prezzo di vendita online.