Banche, come avere il nuovo rendimento sui conti correnti

Come investire la liquidità: le offerte più vantaggiose

Conti correnti, depositi a risparmio e certificati di deposito. Quali sono i rendimenti? Nonostante il contesto attuale di tassi negativi l’interesse medio sui depositi aumenta dello 0,32%. Sui conti correnti e sulle giacenze l’interesse medio è invece dello 0,03%.

Al contrario, il rendimento dei titoli di Stato a breve vede il segno meno, ma vincolare i soldi per un anno può essere un buon sistema per ottenere lo 0,74% di interesse netto.

Poi ci sarebbero alcune promozioni: Bpl, ad esempio, ha riconosciuto interessi dell’1,25% e dell’1,35% sulla liquidità vincolata rispettivamente a un anno e due anni. Per quanto riguarda le linee non vincolate, la Fast, che dura un anno, è proposta allo 0,90%, la Smart (due anni) all’1,10% e la Best (tre anni) all’1,40%. Si tratta, in ognuno dei casi elencati, di tassi lordi.

La Comfort (quattro anni) prevede un tasso lordo in aumento, fino al 3%.

Come funzionano i conti remunerati

Si tratta di conti corrente che danno la possibilità di effettuare bonifici, prelievi o versamenti. Ibl Banca ne propone uno – ControCorrente – che remunera con un tasso lordo dello 0,30% sulla liquidità libera. Il conto di deposito di Bpl offre invece un rendimento lordo dello 0,15%.

In tutti i conti correnti c’è l’imposta di bollo. Questo naturalmente vale anche per i conti correnti remunerati: è pari a una somma di 34,20 euro annui nel caso in cui la giacenza superi i 5mila euro, sulle somme vincolate l’imposta di bollo è rappresentata da una percentuale pari al 2 per mille.

Che cos’è il conto di deposito

Si tratta di uno strumento al quale ricorrono sempre più spesso le famiglie italiane: consente infatti di far fruttare la liquidità in eccedenza. Bloccando i soldi per due anni è possibile ottenere un interesse dell’1,10% sul conto Rendimax di Banca Ifis e dell’1,20% sul Deposito 102 di Guber Banca. Illimity offre un interesse dell’1,50%. Allungando il deposito da due anni a a cinque anni, migliorano anche i rendimenti: nel caso di Banca Ifis si ottiene un interesse dell’1,75%, nel caso di Guber Banca un interesse dell’ 1,80%, nel caso di Illimity si tocca il 2%.

Per il risparmio in campo anche due bonus – tra gli altri: il bonus pubblicità e il bonus terme.