Inps, assegni familiari dai Comuni: Isee e importi 2022

Con la circolare INPS 18 febbraio 2022, n. 27 l’Istituto comunica gli importi e i limiti di reddito per il 2022 relativi all’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) e all’Assegno di maternità concessi dai Comuni.

Se l’introduzione dell’assegno unico per i figli a carico vedrà i primi pagamenti a partire dal mese di marzo, l’Inps comunica – con la circolare del 18 febbraio 2022 – gli importi e i limiti di reddito per il 2022 relativi all’Assegno per il Nucleo Familiare (ANF) e all’Assegno di maternità concessi dai Comuni, aggiornati in base alla variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, pari all’1,9%.

La circolare informa, inoltre, che dal 1° marzo 2022 avrà effetto l’abrogazione dell’articolo 65, legge 23 dicembre 1998, n. 448, istitutivo dell’Assegno per il Nucleo Familiare concesso dai Comuni. Per il 2022, quindi, l’ANF dei Comuni è riconosciuto esclusivamente con riferimento alle mensilità di gennaio e febbraio, mentre resta l’Assegno di maternità.

Gli importi delle prestazioni in argomento e i relativi requisiti economici sono, pertanto, aggiornati come segue.

Assegno per il nucleo familiare

L’importo dell’assegno mensile per il nucleo familiare da corrispondere agli aventi diritto per l’anno 2022 è pari, nella misura intera, a 147,90 euro.

Per le domande relative al medesimo anno, il valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) è pari a 8.955,98 euro.

Agli assegni di competenza del 2021, per i quali siano ancora in corso i relativi procedimenti, continuano ad applicarsi i valori previsti per il medesimo anno 2021.

L’assegno ai nuclei familiari dal Comune riguarda italiani e UE residenti, cittadini di paesi terzi con permesso di soggiorno di lungo periodo, familiari senza cittadinanza ma titolari del diritto di soggiorno con almeno un genitore e 3 figli minori del richiedente o del suo coniuge (o in affidamento preadottivo).

Assegno di maternità

L’importo dell’assegno mensile di maternità, spettante nella misura intera, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, è pari a 354,73 euro per cinque mensilità e, quindi, a complessivi 1.773,65 euro.

Il valore dell’ISEE da tenere presente per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento avvenuti dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, è pari a 17.747,58 euro.

L’assegno di maternità erogato dal Comune – per cittadine italiane, comunitarie o extra-UE con permesso di soggiorno di lungo periodo e residenti in Italia – copre nascite, affidamenti preadottivi e adozioni senza affidamento dal 1° gennaio al 31 dicembre) e viene concesso per 5 mesi.