Bollette gas: le Regioni dove costa di più riscaldare casa

Le bollette del gas sono in aumento in tutta Italia, ma quali sono le Regioni nelle quali si paga di più? L’analisi di SOStariffe.it. 

L’aumento della materia prima gas ha portato a rincari sulle bollette in tutte le Regioni italiane. Per riuscire ad abbattere i costi, si può passare al mercato libero dell’energia e del gas naturale, individuando la tariffa che si addice di più alle proprie necessità. 

SOStariffe.it ha analizzato quali sono i consumi medie delle famiglie italiane in ogni Regione al fine di comprendere quali sono le spese che si pagano in media in ciascun territorio: è emerso che con le offerte del mercato libero si potrebbero risparmiare mediamente 53 euro all’anno rispetto al mercato tutelato. 

Scopriamo allora qual è la Regione più cara d’Italia e qualche consiglio utile da mettere in pratica se si vuole risparmiare sul gas, i quali si affiancano a quanto già fatto dal Governo, ovvero il taglio degli oneri di sistema, la riduzione dell’IVA al 5% e il bonus sociale gas. 

I consumi medi di gas delle famiglie italiane

Lo studio condotto da SOStariffe.it ha preso in considerazione dapprima i costi sostenuti dalle famiglie che si trovano ancora in regime di Maggior Tutela e, in un secondo momento, effettuato un confronto con quelle del mercato libero, al fine di individuare la convenienza alla quale si potrà andare incontro. 

Le famiglie italiane consumano in media 961 metri cubi di gas all’anno. Ci sono, tuttavia, delle oscillazioni significative tra una Regione e l’altra, soprattutto tra nord e sud, sulla base del clima. In Trentino, per esempio, il consumo tocca i 1.208 metri cubi annui. 

Nelle Regioni settentrionali, si rilevano consumi elevati anche in Piemonte e in Veneto, dove i consumi sono rispettivamente pari a 1.129 metri cubi e 1.200 metri cubi. La Regione del Nord Italia dove i consumi sono più bassi è la Liguria, nella quale sono pari a 663 metri cubi. 

La Regione del Sud Italia in cui i consumi sono più bassi è, invece, la Sicilia, nella quale si raggiunge un totale di 727 metri cubi, mentre il consumo più elevato è in Molise, dove si registra una media di 1.003 metri cubi. 

Quanto si spende in Maggior Tutela

I dati di consumo permettono di stimare qual è la spesa media annuale sul gas che i clienti che si trovano in Maggior Tutela devono sostenere per la fornitura di gas. 

In media, le famiglie che si trovano ancora nel regime tutelato, devono pagare per il consumo di gas una media di 723 euro, ma ci sono variazioni considerevoli tra una Regione e l’altra. 

In particolare:

  • la Regione nella quale si spende di meno è la Liguria, dove la spesa annuale ammonta a 537 euro;
  • le Regioni più care d’Italia sono invece Trentino, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna, nelle quali la spesa annuale supera gli 800 euro

Il Veneto è la Regione più cara d’Italia, con una spesa media che raggiunge gli 861 euro all’anno, ma ci sono altre Regioni che superano la media nazionale di 730 euro. A quelle già citate, si aggiungono infatti anche Lombardia, Valle d’Aosta, Friuli, Marche e Toscana. 

La Regione nella quale si spende di meno al Sud è la Sicilia, dove è prevista una spesa media di 619 euro all’anno. 

Scopri le offerte più economiche del mercato libero

Quanto si può risparmiare passando al mercato libero?

Come anticipato nelle righe iniziale, passare al mercato libero rappresenta la migliore soluzione per riuscire a risparmiare sulla bolletta del gas, in particolar modo in un periodo caratterizzato da continui rincari. 

Dall’analisi di SOStariffe.it emerge che il risparmio medio annuale che si potrà ottenere cambiando fornitore e scegliendo la promozione più conveniente del mercato libero ammonta a 53 euro annui

Tale cifra è stata ottenuta confrontando la spesa media del mercato tutelato con la migliore offerta del mercato libero, per la quale è stata stimata una spesa annuale sul gas di 669 euro

Le Regioni che potranno usufruire di un risparmio maggiore nella scelta della migliore tariffa gas del mercato libero sono quelle dove si consuma di più: per esempio in Trentino si potranno risparmiare fino a 76 euro all’anno

Il risparmio sarà maggiore ai 53 euro annui anche in Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Lombardia, Friuli, Molise e Valle d’Aosta, mentre sarà minimo:

  • in Sicilia, dove si potranno mettere da parte al massimo 37 euro;
  • in Campania, Puglia e Liguria, Regioni nelle quali il risparmio medio sarà inferiore ai 40 euro all’anno. 

Nel caso in cui si volesse ottimizzare ancor di più il risparmio, si consiglia inoltre di puntare sulla sottoscrizione di una tariffa Dual Fuel, che prevede la fornitura di gas e luce con lo stesso fornitore del mercato libero.  

Clicca qui per conoscere le migliori offerte Dual Fuel del mercato libero

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bollette gas: le Regioni dove costa di più riscaldare casa