Le app più sicure per pagamenti online

Scopri quali sono le migliori app per effettuare pagamenti online in modo sicuro

Oggi esiste una rosa di opzioni davvero ampia, centinaia e centinaia di app per pagare online anche un solo prodotto. Ormai le app fanno parte della vita quotidiana e ci facilitano diverse operazioni in tanti ambiti. Scopri allora con quali app pagare online in modo sicuro.

Come pagare online con PayPal

PayPal è una tra le app di pagamento più usate, permette di acquistare online in modo sicuro ed è disponibile per smartphone Android e iOS. Scarica l’app dal tuo Playstore o Apple Store e inserisci i dati del tuo indirizzo mail e la password, poi procedi con Accedi.

Se invece non hai mai effettuato l’accesso clicca sul pulsante Registrati per iniziare tutta la procedura. PayPal deve essere collegato con un conto bancario o una carta di credito. Cerca la rotella con l’ingranaggio per poi selezionare la voce Carta, e Collega Carta. Ora, puoi usufruire della tua app PayPal. Una funzionalità ancora non comunissima ma molto utile è quella del box da condividere con amici: PayPal ti dà infatti l’opportunità di creare un fondo comune utile per l’acquisto di un regalo o qualsiasi altra necessità che richiede il passaggio veloce, sicuro e tracciabile di tutti i contribuenti senza dover ricorrere al denaro liquido.

Come pagare online con Satispay

Conosciuta e utilizzata è anche Satispay, l’app che consente gratuitamente di pagare online come nei negozi fisici. Bollettini, bollo dell’auto, ricariche telefoniche ed altro ancora rispondono tutti a quest’unico canale digitale. Scaricata l’app, il primo passo per la procedura di utilizzo è Inizia, da lì puoi inserire il tuo numero di cellulare, indirizzo mail e inserimento del PIN. Bisognerà poi aggiungere il codice IBAN e le Informazioni personali a cui allegare un valido documento d’identità. Puoi ricaricare quanto desideri selezionando una somma precisa.

Se vuoi pagare online, accedi a Servizi e clicca sulla tipologia di pagamenti da effettuare per poi seguire le indicazioni successive. Nel caso in cui tu voglia pagare in un negozio fisico, una volta raggiunta la destinazione clicca su Negozi e seleziona il nome dell’attività a cui versare il pagamento, inserisci l’importo e premi su Invia. Il destinatario riceverà a sua volta una notifica con cui confermare l’operazione.

Come pagare con Hype

Forse ancora non così comune, l’app Hype offre un’ampia scelta di operazioni: pagamenti online e in negozio, prelievi gratuiti sia in Italia che all’estero, invio di denaro selezionando il destinatario tramite rubrica o email, e ultimo, non per importanza, la possibilità di effettuare o ricevere bonifici. Registrati per attivare la carta virtuale e non dimenticare di ricaricarla, servizio che ha un costo pari a 0,90 euro.

MyCicero e Easy Park per pagare il parcheggio

E se è vero che per ogni esigenza ci sono varie app, lo è anche per il parcheggio. Se non hai con te monetine o ti trovi di fronte ad un parcometro non funzionante hai la soluzione in tasca. MyCicero nasce come app gratuita per Android e iOS e risponde ad una doppia esigenza: non solo permette di pagare il parcheggio contando i minuti, ma anche di acquistare i biglietti dei mezzi pubblici in oltre 100 città italiane.

Scarica l’app e iscriviti dopo aver premuto su Inizia. Se sei un nuovo utente, dovrai come al solito effettuare l’intera procedura di inserimento dei dati personali. Una volta finito, schiaccia su Procedi, attendi il codice di verifica arrivato tramite SMS sul tuo cellulare per poi cliccare nuovamente su Procedi. Spostati in alto a destra e fermati sull’icona stilizzata per decidere tra Ricarica credito e Gestione targhe, aggiungi del credito tramite Satispay, Sisal Pay o PayPal e inserisci la targa della tua macchina. Verifica che le zona di parcheggio sia coperta dal parcheggio tramite Sosta e ZTL e poi Strisce Blu. Se il servizio è attivo, indica l’orario di fine parcheggio e conferma.

Anche Easy Park non è da meno con la sua duplice funzionalità nel trovare e pagare il posto auto sulle strisce blu. Adatto per dispositivi Android e iOS, offre un parcheggio facile in quasi 400 città sparse in Italia. Basterà accedervi condividendo la posizione e inserendo il proprio numero di cellulare. Terminata la registrazione, inserisci la spunta per approvare la politica interna e procedi con l’inserimento della tua targa. Scegli ora se collegare l’app alla carta di credito o a PayPal. Accedi ora al disco orario selezionando prima l’area di sosta per indicare il tempo desiderato di permanenza. In alcuni casi è richiesto di esporre il tagliando di Easy Park, se il parcheggio scelto rientra tra questi ti sarà notificata la dicitura “È richiesta una nota con scritto EasyPark”. Premi quindi Altro da Impostazioni e clicca poi su Richiedi contrassegno per confermare, quando richiesto, l’avvenuto pagamento.

App per bollettini: Ufficio Postale

Un’app per pagamenti online può rispondere in un sol colpo a mille esigenze, tuttavia esistono app che si prestano ad alcuni particolari utilizzi. È il caso di Ufficio Postale, l’app figlia di Poste Italiane gratuita per Android e iOS che abbraccia ogni tipologia di bollettino: in bianco, precompilato, PagoPa e MAV. Fatto il download e scelto il tuo ufficio postale, pigia su Consenti e Inizia, così da poter condividere la tua posizione.

Sposta lo sguardo in alto a sinistra e clicca su Accedi inserendo i dati richiesti. Se non hai mai effettuato il log in, come da prassi dovrai registrarti per la prima volta. Fatto l’inserimento manuale dei dati, clicca nuovamente sull’icona con le tre stanghette e vai su Bollettini.

Da qui seleziona il tipo di bollettino e premi su Inquadra codice grazie alla telecamera del tuo dispositivo. Come opzione, compila manualmente. Seleziona ora Scegli il metodo di pagamento e cerca l’icona a matita per poi, prima di confermare, scegliere la tua modalità di pagamento carta di credito (MasterCard e Visa), PostePay e Conto BancoPosta Online.

Come pagare con l’app della propria banca

Certo le app sul cellulare devono essere motivate da un frequente utilizzo, altrimenti un altro numero potrebbe comprometterne la normale funzionalità. Se hai la schermata piena di app e non hai la minima intenzione di scaricarne un’altra, puoi semplicemente fare affidamento all’app della tua banca.

Grazie al servizio di home banking puoi infatti occuparti d saldare bollettini postali, bollettini MAV e RAV, bollette e multe. Affidati ad una banca sicura e usa il tuo dispositivo di proprietà assicurandoti non abbia virus. Entra ora come d’abitudine tramite l’app che già avevi installato e seleziona, spesso le opzioni si trovano nel menu laterale a sinistra, il tipo di bollettino desiderato.

Compila e premi su Conferma, verifica che i dati siano corretti e clicca su Effettua il pagamento. Ovviamente, la procedura può variare a seconda dell’home banking di riferimento.

App per pagare con lo smartphone

Oltre alle numerose app per pagamenti online, esistono anche numerose opzioni per effettuare pagamenti tramite smartphone. La prossima volta che noterai qualcuno avvicinarsi al pos di un negozio con il cellulare in mano e subito dopo sentirai un bip di ricezione del pagamento, sappi che si tratta di una modalità di pagamento tramite tecnologia NFC (Near Field Communication), che permette lo scambio di dati a breve distanza e in maniera sicura tra i dispositivi supportati.

Apple Pay e Google Pay

Tra le più conosciute ci sono Apple Pay o Google Pay, disponibili per Android e iPhone. Come installarle? Per accedere a pagamenti con Google Pay, se hai un Android basta cliccare sull’icona delle impostazioni (quella a forma di ingranaggio) e selezionare Connessioni dispositivo e NFC. Poi, sposta la levetta accanto alla voce NFC da OFF a ON, per abilitare il tuo dispositivo ai pagamenti tramite NFC. Ora attiva la funzionalità tramite il pulsante Inizia e premi su Aggiungi una carta per collegare la tua carta. Procedi con l’inserimento dei dati tra cui il CVV e l’indirizzo di fatturazione e schiaccia Salva.

Per chi possiede un iPhone bisogna invece avviare l’app Wallet, premendo sul pulsante + e selezionare su Continua. Accedi alla telecamera del tuo dispositivo e clicca su Inserisci i dati della carta, per digitare manualmente le voci. Premi, quindi, sui pulsanti Avanti e Accetto, et voilà.

Samsung Pay

Puoi utilizzare l’app di Samsung Pay con i POS contactless in quanto supporta la tecnologia NFC. Dopo aver effettuato il download, registrati o accedi al servizio Samsung Pay, in seguito collega la carta di pagamento (ovviamente di un operatore convenzionato con il servizio Samsung Pay) inquadrandola con la telecamera dello smartphone e il gioco è fatto.

Con l’app sono compatibili le carte Maestro, Visa, Mastercard, VPay delle seguenti banche: Banca Mediolanum, BNL, BNP Paribas, Che Banca!, Hello! Bank, Intesa San Paolo, Nexi, Unicredit, Banca Mediolanum, Bper, Findomestic e le carte emesse dalle Bcc, Ubi Banca, Volksbank.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le app più sicure per pagamenti online