Bagaglio perso in aeroporto, e ora? Come recuperarlo subito e avere il rimborso

Caos negli aeroporti, tra voli cancellati e rimandati, numerosi sono in questi giorni i passeggeri che hanno denunciato lo smarrimento del bagaglio: ma cosa fare se succede?

Foto di QuiFinanza

QuiFinanza

Redazione

QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI.

Caos negli aeroporti, tra voli cancellati e rimandati (qui quelli ancora a rischio ad agosto), numerosi sono in questi giorni i passeggeri che hanno denunciato lo smarrimento del bagaglio. La presenza del poco personale e le tratte che si sovrappongono sicuramente non aiutano e contribuiscono a creare maggiore confusione: ma cosa bisogna fare se perdono il tuo bagaglio in aeroporto?

Prima cosa da fare: contattare la compagna aerea e richiedere la consegna a casa

In caso di smarrimento del bagaglio, la prima cosa da fare è contattare la compagnia aerea con cui hai viaggiato. È molto importante non lasciare l’aeroporto finché non parli con un responsabile dell’azienda, per esempio rivolgendoti all’addetto al ritiro bagagli o al personale presente al banco del check-in (che è l’opzione più veloce).

Se non riesci a trovare nessuno sul posto o se – per coincidenze o necessità personali – vai di fretta e non puoi aspettare (magari potrebbe crearsi una fila di persone con il tuo stesso problema, cosa molto probabile in vista dei prossimi scioperi), allora non ti resta che contattare la compagnia aerea tramite contact center o via mail (assicurati sempre di fare affidamento ai canali principali e attenzione alle truffe). Dovrebbe avere un numero verde che puoi chiamare per ricevere aggiornamenti dopo il tuo reclamo sui bagagli smarriti.

Per sicurezza consulta anche la politica della compagnia per le valigie perse (dove solitamente vengono forniti tutti i riferimenti, spiegati diritti e i tempi per l’accertamento e la restituzione).

A prescindere dal fatto che tu ti rivolga al personale di terra o al servizio clienti telefonico (o online), assicurati di lasciare le informazioni di contatto corrette, in modo che la compagnia aerea possa aggiornarti tempestivamente. La maggior parte delle compagnie si occupano di consegnare a mano il bagaglio perso – una volta trovato – direttamente a casa o nell’hotel indicato.

Se l’assistenza non menziona questa opzione di consegna chiedila esplicitamente, può farti risparmiare un altro viaggio in aeroporto solo per il ritiro.

Bagaglio perso: spetta un rimborso?

A differenza della legge che tutela i passeggeri in caso di volo cancellato (qui come funziona), per il bagaglio perso – e riconsegnato – non è previsto un indennizzo. Alcune compagnie aeree, però, rimborsano quanto pagato per il bagaglio aggiunto una volta che questo è in ritardo di almeno 12 ore dopo la presentazione del reclamo. Ecco perché il tempo è essenziale. Avvisare immediatamente la compagnia aerea significa assicurarsi il rimborso. La maggior parte delle compagnie aeree riconosce invece un risarcimento dopo che i bagagli sono stati smarriti per più di 24 ore.

Ricorda, infine, di inserire il valore corretto degli oggetti presenti in valigia e delle eventuali spese accessorie conseguenti o causate dallo smarrimento del bagaglio o dalla consegna in ritardo. Basta un inventario o un elenco con i relativo valore, anche approssimato (ma se compri qualcosa di nuovo meglio fornire documentazione puntuale, queste spese possono includere vestiti, articoli da toeletta e un cavo per cellulare, o comunque tutto ciò che può essere giustificato come un “acquisto ragionevole”).

Perché è importante indicare il valore di qualcosa che tanto, alla fine, verrà consegnato? La compagnia aerea utilizzerà queste informazioni per determinare il tuo risarcimento in caso di oggetti smarriti o danneggiati durante l’incidente di percorso. Quindi, se trovano il tuo bagaglio e te lo consegnano, ispezionalo immediatamente per verificare che non sia danneggiato o che non manchi nulla.

In questo caso però la compagnia aerea può anche richiedere la ricevuta di acquisto originale per la valigia e il contenuto danneggiati.

È una buona idea, infine, scattare foto degli articoli danneggiati prima di inviarli per la riparazione. Conserva queste immagini per i tuoi archivi personali. La compagnia aerea potrebbe richiederti di inviare foto anche durante l’invio di un reclamo.