Come investire socialmente e responsabilmente in Italia

Scopri con QuFinanza tutto quello che c'è da sapere sugli investimenti sostenibili. Leggi qui!

Prima la sostenibilità veniva vista come penalizzante per quanto riguarda gli investimenti e quindi non era considerata un valore, oggi invece grazie alla valutazione dell’impatto ambientale e sociale lo sta diventando. La sostenibilità si è trasformata in un parametro che permette di orientare con successo una strategia di medio-lungo termine.

Cosa sono gli investimenti sostenibili e responsabili

Gli investimenti sostenibili e responsabili si riferiscono ad acquisti che hanno come obiettivo l’ottenimento di profitti, tenendo conto degli elementi di natura ambientale e sociale. Sono contraddistinti da una scelta intenzionale nell’investire in attività attente a queste questioni.

Scegliere gli investimenti sostenibili significa trovare nuovi modi di fare business e puntare al futuro e, quando le società muteranno per risolvere i problemi legati all’ambiente, l’aver investito in questo senso vorrà dire essere meglio posizionati, e quindi avvantaggiati, rispetto a chi non lo ha fatto. Ogni investitore può dare un indirizzo sostenibile al proprio investimento, combinando aspetti ambientali e sociali alle sue strategie economiche.

Cosa significa investimento sostenibile e responsabile

Gli investimenti sostenibili e responsabili fanno riferimento a un ambito molto ampio. Questi non sono limitati a settori specifici, ma si estendono a tutti gli investimenti che uniscono il valore per gli investitori a effetti positivi sull’ambiente e sulla società. Ci sono però alcuni settori che sono chiaramente esclusi, sia a causa del loro impatto ambientale e sia per le ricadute sociali, come ad esempio per il tabacco. Altri fanno parte degli investimenti sostenibili quando le attività rientrano in determinati standard internazionali, stabiliti da organizzazioni come l’Onu. Quindi non si fa riferimento unicamente all’ambiente ma si tratta di “fattori ESG” cioè Environmental, Social, Governance. I fattori ambientali sono intuitivamente legati alla sostenibilità, vengono valutati in base all’impatto sul pianeta. I fattori sociali invece sono legati ai diritti umani e agli effetti delle imprese sulle comunità. La governance riguarda la valutazione della struttura e della gestione corretta di un’impresa.

Attività economiche considerabili sostenibili

Esistono sei traguardi ambientali che devono essere rispettati dalle attività economiche per essere definite sostenibili. Queste devono favorire almeno uno di questi obiettivi, senza compromettere gli altri. Grazie a questa regola di non nuocere agli altri criteri ambientali, se un’attività economica provoca più effetti negativi all’ambiente rispetto a quelli positivi allora non rientrerà tra quelle sostenibili. Le attività ecosostenibili non devono limitarsi solo al rispetto dell’ambiente, ma anche a quello dei diritti umani e del lavoro.

I sei obiettivi ambientali:

  • Ridurre i cambiamenti climatici: prestare attenzione alle emissioni di gas serra cercando di ridurne la diffusione.
  • Adeguarsi ai cambiamenti climatici: evitare effetti negativi del clima.
  • Puntare a un utilizzo sostenibile delle acque e salvaguardarle.
  • Cambiare sulla base del modello dell’economia circolare.
  • Anticipare e contenere l’inquinamento.
  • Difendere e favorire la biodiversità degli ecosistemi.

Tutte le attività sono tenute a indicare come e quanto contribuiscono a questi obiettivi, o anche se non ne tengono conto.

Obbligazioni sostenibili

Le obbligazioni sostenibili sono un tipo di investimento sostenibile. Queste formalmente sono uguali alle obbligazioni ordinarie, si tratta quindi di prestiti in denaro che alla scadenza devono essere rimborsati con una percentuale di interesse prefissata. Differiscono da quelle ordinarie perché supportano progetti sociali oppure economici a sostegno dell’ambiente.

Le obbligazioni sostenibili sono quindi titoli di debito con lo scopo di ottenere fondi da indirizzare a specifici progetti di sostenibilità economico-sociale. La crescita di questo settore è aumentata progressivamente negli anni e soprattutto ultimamente ha subito un’accelerazione, grazie al continuo aumentare dell’interesse delle istituzioni nella sostenibilità ambientale. Il mercato delle obbligazioni sostenibili quindi è in continua espansione e la crescita sembra sia destinata a continuare. Utilizzare questo tipo di investimento può essere non solo una scelta di tipo etico, ma anche più semplicemente un modo per diversificare il proprio portafoglio.

La sostenibilità è il futuro

Si sta comprendendo sempre di più la gravità del cambiamento climatico e i governi di tutto il mondo si stanno impegnando a creare norme che possano salvaguardare l’ambiente. In questo tipo di situazione scegliere la sostenibilità adesso, fa in modo di evitare rischi in futuro. Se verranno approvate norme più rigide, imprese che hanno un elevato impatto ambientale potrebbero andare incontro a sanzioni e quindi essere sfavorite. Per questi motivi sono considerate più rischiose per gli investitori. Nel campo sociale, invece, la sostenibilità garantisce vantaggi per quel che riguarda la reputazione.

A supporto degli investimenti sostenibili c’è per prima cosa una maggiore disponibilità di dati, grazie alla tecnologia si possono facilmente analizzare e quantificare i dati delle ricadute ambientali dovute a un investimento e quindi valutare questo valore esattamente come si fa con gli investimenti di tipo finanziario. In secondo luogo le nuove abitudini di consumo e investimento delle nuove generazioni fanno più attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale negli acquisti e negli investimenti. Queste portano a quote sempre maggiori di investimenti in campi sostenibili.

Motivi per scegliere investimenti sostenibili

Gli aspetti ambientali e sociali si inseriscono nelle scelte di investimento in vari modi, con differenti livelli di sostenibilità. Esistono diversi approcci agli investimenti sostenibili che si distinguono soprattutto in base alle motivazioni che spingono a effettuarli. Le motivazioni che possono quindi portare a investire in modo sostenibile possono essere di due generi:

  • Di genere etico: un investitore mosso dai propri principi morali ricerca attività attente all’ambiente e alla società. Si investe per scelte puramente etiche e quindi eventuali conseguenze sul rendimento sono un effetto e non un obiettivo.
  • Di genere economico-finanziario: l’intenzione è rendere la propria attività più interessante per potenziali clienti sensibili ai temi ambientali e sociali. Investire nella sostenibilità per aumentare la possibilità di successo nel tempo e diminuire il tasso di rischio.

Vantaggi e svantaggi degli investimenti sostenibili

Scegliere questo tipo di investimenti permette di dare il proprio contributo ecologico, sociale e personale. Le imprese sostenibili controllano al meglio i rischi grazie al fatto che operano in modo più cauto, inoltre hanno più possibilità di rendimento a lungo termine. Quindi orientare i propri investimenti in questo senso rappresenta un’iniziativa positiva per l’ambiente, per la società e per il proprio guadagno. Questo approccio spesso viene criticato sulla base soprattutto di due svantaggi principali. Per prima cosa scegliere di investire solo in attività sostenibili e responsabili significa limitare le opportunità di investimento, e quindi di rinunciare a possibilità di diversificazione. Il secondo svantaggio fa riferimento al fatto che gli investimenti responsabili effettuati per motivi etici hanno un impatto sui costi ma non garantiscono dei rendimenti, mentre gli stessi effettuati anche per motivi finanziari necessitano di tempo per fruttare. I costi quindi, soprattutto a breve termine, finiscono per pesare sui rendimenti.

Queste critiche ad oggi sono già in parte superate. Attualmente si può investire in modo sostenibile e responsabile anche con costi contenuti e in modo semplice. Questo fa in modo che si possa ottenere anche una maggiore diversificazione tra i settori in cui investire, anche grazie al fatto che sempre più attività puntano al sostenibile e quindi di conseguenza aumentano anche le opportunità di investimento.

Consigli su come investire responsabilmente

Se si vogliono fare investimenti a lungo termine, si può tranquillamente scegliere di investire responsabilmente. Questi, rispetto a investimenti di tipo tradizionale, non sono inferiori per quel che riguarda il rendimento e non implicano un rischio maggiore.

In ogni caso è importante strutturare prima una strategia d’investimento che si basi sulla propria propensione al rischio e sugli obiettivi che si vogliono raggiungere. Così si potranno scegliere con facilità le strategie di investimento sostenibili che siano appropriate alle proprie previsioni di rendimento e ai valori individuali.

È fondamentale scegliere gestori che siano trasparenti su come viene concretizzata la sostenibilità e esaminare attentamente quali aziende fanno parte dei portafogli sostenibili, così da poter valutare se coincidono con la propria strategia di sostenibilità.

Investimenti sostenibili in Italia

Nel mondo gli investimenti responsabili sono un tipo di approccio che resta ancora minoritario rispetto a quelli standard. A livello globale quindi troviamo solo una minoranza che ha indirizzato le proprie scelte di investimento verso la sostenibilità. In Italia però il numero di investitori responsabili è molto alto, tanto da essere uno dei più alti nel mondo. Moltissimi investitori ancora oggi non sanno che seguire un metodo di tipo sostenibile legato al risparmio e all’investimento è possibile. Il motivo principale di questa scarsa consapevolezza e del fatto che molti non hanno nemmeno mai sentito parlare di questa possibilità è la mancanza di informazioni.

Alcuni studi hanno dimostrato che molti investitori sarebbero propensi a scegliere una strada sostenibile, ma per inserirsi in questo nuovo ambito, necessitano di consulenze per trasformare questa propensione in un processo finanziario. Colmare questo vuoto di informazioni potrebbe essere una occasione per incoraggiare nuovi investimenti responsabili. È interessante sapere che tanti investitori in Italia hanno dichiarato che smetterebbero di investire in un’impresa nel caso in cui questa non procedesse in modo etico.

La propensione verso gli investimenti sostenibili sicuramente continuerà a crescere in Italia e nel mondo. Problemi come il cambiamento climatico stanno rapidamente assumendo più importanza e i governi mondiali introducono sempre più norme a favore di approcci responsabili anche per quanto riguarda gli investimenti. Quindi gli investitori in futuro favoriranno gli investimenti sostenibili seguendo e promuovendo questo cambiamento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come investire socialmente e responsabilmente in Italia