INPS sospende adempimenti e versamenti in scadenza il 30 novembre: ecco per chi

L'Istituto di previdenza ha disposto la sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi e dei premi per l’assicurazione obbligatoria

Una boccata d’ossigeno per le società sportive. L’INPS ha disposto la sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, in scadenza nel periodo dal 1° gennaio 2022 al 30 novembre 2022.

Destinatari sono le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa in Italia e che operano nell’ambito di competizioni sportive in corso di svolgimento.

Il Coni ha creato un Registro pubblico per confermare definitivamente il riconoscimento ai fini sportivi alle associazioni e società sportive dilettantistiche, già affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate e agli Enti di Promozione Sportiva (qui le attività sportive ammesse). Le associazioni e società iscritte al Registro vengono poi inserite nell’elenco che il CONI, ogni anno, deve trasmettere ai sensi della normativa vigente, al Ministero delle Finanze – Agenzia delle Entrate.

Cos’è un’associazione sportiva dilettantistica (ASD)

Quali differenze ci sono tra le associazioni e le società dilettantistiche? Un’associazione sportiva dilettantistica (ASD) è una organizzazione di più persone che decidono di associarsi stabilmente e si accordano per realizzare un interesse comune, cioè la gestione di una o più attività sportive, senza scopo di lucro e per finalità di natura ideale, cioè praticate in forma dilettantistica.

I criteri per distinguere l’attività sportiva dilettantistica da quella professionistica sono indicati dal Consiglio Nazionale del CONI.

L’attività sportiva professionistica è quella svolta, a titolo oneroso e in modo continuativo nelle discipline regolamentate dal CONI, da parte di atleti, allenatori, direttori tecnico-sportivi e preparatori atletici che conseguono la qualificazione delle federazioni nazionali. L’attività sportiva professionistica non può essere esercitata da ASD ma soltanto nella forma di società per azioni (spa) e di società a responsabilità limitata (srl).

Cos’è una società sportiva dilettantistica (SSD)

Le società sportive dilettantistiche (SSD) si distinguono dalle ASD per la forma giuridica: sono, infatti, una speciale categoria di società di capitali, caratterizzate dall’assenza del fine di lucro, che esercitano attività sportiva dilettantistica. Le SSD godono dello stesso regime fiscale di favore previsto per le ASD.

Entrambe devono ottenere il riconoscimento sportivo dal CONI per godere delle agevolazioni fiscali e previdenziali previste.

Per le federazioni sportive e simili l’INPS ha disposto che il termine per la ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi, precedentemente fissato al 16 dicembre 2022, è stato prorogato.

I versamenti sospesi possono essere effettuati, in unica soluzione, senza applicazione di sanzioni o interessi, entro il 22 dicembre 2022.

Entro la stessa data dovranno essere versate, in unica soluzione, le rate sospese dei piani di ammortamento già emessi, la cui scadenza ricada nel periodo temporale interessato dalla sospensione, dal 1° gennaio 2022 al 30 novembre 2022.

L’INPS ricorda anche che non sono previsti rimborsi dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria già versati.