Putin è malato? Cosa si vede nel video diventato virale

Il presidente russo è apparso in difficoltà durante il colloquio con il suo ministro della Difesa, Shoigu

Le voci di uno stato di salute compromesso del presidente russo Vladimir Putin, insieme ai sospetti sulle sue capacità decisionali riguardo alla guerra, si rincorrono dall’inizio dell’aggressione russa in Ucraina. A riaccendere nelle ultime ore i riflettori sulle condizioni dello zar è stato un video che lo riprende in un incontro ufficiale con il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu.

Putin è malato? Il colloquio con Sergei Shoigu

Il capo del Cremlino è stato filmato nel vertice con il generale, che lo metteva al corrente della conquista della città ucraina di Mariupol. Le immagini della durata di 10 minuti hanno fatto il giro del web e sono state passate al setaccio da diversi esperti, tra i quali il politologo americano Ian Bremmer, tra i primi a rilanciarle sul suo profilo Twitter.

Rattrappito“, è stata la definizione affibbiata al presidente russo dall’autorevole presidente del think tank Eurasia Group.

Sarebbero diversi gli indizi che risaltano nei fotogrammi rimbalzati sui social e alimentano i dubbi di una malattia di Vladimir Putin.

Nel video si vede il capo del Cremlino accasciato sulla poltrona, in una postura tutt’altro che composta e solenne, come l’ufficialità della circostanza richiederebbe.

Le mani non sono appoggiate al tavolo ma afferrano i lati, come per sorreggersi e stare dritto sulla sedia o forse mantenere le distanze dal suo interlocutore.

Prima di sedersi per il colloquio, le immagini lo ritraggono mentre si avvicina con un andamento incerto e impacciato.

Nella sua analisi Bremmer non si è però soffermato soltanto sull’aspetto dello zar: anche i suoi discorsi sono brevi, con frasi secche, quasi a nascondere fatica.

Rimane in silenzio per quasi tutta la durata del colloquio, pronunciando poche parole per bocciare bruscamente l’idea di Shoigu di dare l’assalto all’acciaieria Azovstal, dove da giorni il Battaglione Azov è sotto assedio insieme a centinaia di civili.

Putin è malato? Le ipotesi e il precedente

Nelle scorse settimane, sullo stato di salute di Vladimir Putin erano state avanzate diverse ipotesi, tra le quali quelle più ricorrenti del Parkinson o di un cancro all’intestino, di cui avevamo parlato qui.

Le indiscrezioni su una possibile malattia che affligge il presidente russo troverebbero sostegno nel suo viso gonfio e la “gunslinger gait“, che si può tradurre come “camminata da pistolero” per descrivere l’andatura ondivaga dello zar.

Anche la sua prima apparizione in pubblico dall’inizio della guerra, la visita del 12 aprile al cosmodromo con il presidente bielorusso Aleksander Lukashenko, aveva fatto pensare a qualcosa di strano nei comportamenti di Putin.

L’incontro era stato organizzato nel minimo dettaglio per evitare qualsiasi contatto con altre persone e la stessa conferenza stampa con l’alleato si era tenuta a distanza di sicurezza, senza nemmeno il solito abbraccio o una stretta dei mano tra i due.

Tutte circostanze sotto attenta osservazione dei servizi segreti occidentali che, senza arrivare a sostenere una malattia terminale come rilanciato dalla stampa inglese, indagano sul reale stato di salute del capo del Cremlino, il quale potrebbe essere influenzato nelle decisioni da un’eventuale patologia (qui le prime ipotesi sullo stato di salute di Putin).

“Abbiamo sentito che ha un problema con una gamba e che fatica a controllare una mano, il che potrebbe indicare un lieve ictus o forse il Parkinson. Ma non abbiamo sentito che sia gravemente malato” hanno dichiarato fonti dell’intelligence a lavoro sul dossier ucraino (qui avevamo parlato dei report su un tentativo imminente golpe contro Putin)