Regali Natale, italiani al risparmio: quanto spenderanno e per cosa

La crisi si fa sentire per le tasche degli italiani che hanno deciso di spendere di meno in vista dei regali per parenti e amici nel 2022

In un 2022 profondamente colpito dalla crisi economica conseguente allo scoppio della guerra in Ucraina, con i prezzi di carburanti ed energia schizzati alle stelle e l’inflazione a livelli mai raggiunti, anche in vista delle festività di Natale gli italiani cercheranno di andare al risparmio. Col Natale in arrivo, infatti, gli italiani hanno cercato di rimandare quanto più possibile gli acquisti per i regali a parenti e amici, cercando di certo di sfruttare le occasioni degli sconti e, perché no, trovare qualche pensiero carino anche nelle fiere di Natale presenti nelle città.

Quel che è certo, nell’anno della grande crisi, è che la spesa rispetto agli anni passati si è ridotta notevolmente.

Regali Natale, quanto spendono gli italiani

Col Natale in dirittura d’arrivo, gli italiani cercano comunque di non farsi trovare impreparati al 24 e 25 dicembre, giorni degli scambi dei doni in famiglia e tra amici. Secondo una recente analisi di Coldiretti/Ixè, infatti, più di un italiano su due (55%), ha atteso le ultime due settimane per fare gli acquisti e uno zoccolo duro di “tradizionalisti” ha deciso di  iniziare a scegliere i doni dopo l’Immacolata.

Nonostante le difficoltà degli ultimi mesi, però, gli italiani hanno deciso di spendere per i regali, cercando di contenersi. Secondo l’analisi, infatti, la spesa degli italiani per i regali sarà quest’anno complessivamente di 177 euro a testa, in calo del 7% rispetto allo scorso anno, a causa principalmente della crisi economica.  Coldiretti infatti sostiene che il 42% degli italiani hanno un budget sotto la soglia dei 100 euro, mentre il 30% arriverà addirittura fino a 200 euro. Soltanto il 15% toccherà quota 300 euro.

Ma cosa comprano gli italiani? I numeri, da qui a Natale, potranno di certo cambiare, ma sembra che la maggior parte della popolazione sia incline a regali “originali”. Per far ciò sono cambiati i luoghi d’acquisto che, se in passato sono stati i grandi centri commerciali, ora sono i mercatini. Secondo l’analisi Coldiretti/Ixè, saranno 31 milioni gli italiani “a caccia” di mercatini di Natale, in questo lungo ponte dell’Immacolata, che vede moltiplicarsi nelle piazze italiane le fiere popolari, dagli Oh bej oh bej a Milano alle bancarelle del Trentino, fino a quelli a chilometro zero degli agricoltori di Campagna Amica aperti in molte città.

Se siete interessati a sconti e offerte su prodotti tech, iscrivetevi a questo Canale Telegram per ricevere ogni giorno in tempo reale le migliori offerte su smartphone, smartwatch, smart TV e tutto il meglio della tecnologia.

Verso il riciclo dei regali

Ricordandovi che sempre nella logica del risparmio, su Amazon sono partiti da lunedì 5 dicembre, e fino al 22sconti imperdibili fino al 50% su milioni di prodotti in ogni categoria, raccolti nella pagina ad hoc dedicata proprio alle Offerte di Natale, per le feste del 2022 ci sarà anche chi andrà all’ultra risparmio finendo nel girone del riciclo. Secondo l’analisi di Coldiretti/Ixè, infatti, un italiano su 4 si dice pronto a riciclare i regali di Natale.

La metà dei doni riciclati sarà regalato ad amici e parenti, mentre cresce sensibilmente il numero di consumatori che metterà in vendita sul web i doni ricevuti. In base alle stime Codacons, “il 35% di chi ricicla i regali tenterà di venderli attraverso le nuove app, i social network e i siti di e-commerce”.