Grave danno agli scalini di Piazza di Spagna: chi paga?

Nuovi danni agli scalini di Trinità dei Monti a Piazza di Spagna, questa volta per colpa di un monopattino: ecco chi li pagherà

Foto di QuiFinanza

QuiFinanza

Redazione

QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI.

La scalinata di Trinità dei Monti a Roma, in Piazza di Spagna, non ha proprio pace. Dopo l’incidente avvenuto nelle scorse settimane, con un saudita che aveva imboccato le scale con l’auto danneggiandole, nelle scorse ore sono stati due turisti americani a essere denunciati per aver danneggiato ancora una volta una delle scalinate più iconiche e famose di tutto il mondo.

Monopattino danneggia la scalinata

Una vera e propria notte di follia ha portato al nuovo danneggiamento della scalinata Trinità dei Monti a Roma. I protagonisti sono una coppia di turisti americani, 28 anni lui e 29 lei, che il 2 giugno hanno deciso di imboccare la scalinata in sella ai monopattini di uno dei servizi sharing presenti nella Capitale (a proposito di monopattini ci sono delle nuove regole da seguire, ve ne abbiamo parlato qui).

Dopo aver percorso alcuni metri, se l’uomo ha deciso di scendere dal monopattino elettrico, di diverso avviso è stata la donna che ha deciso di lanciare giù per le scale il mezzo. Il gesto non è passato inosservato ed è stato immortalato dai presenti che hanno subito pubblicato le immagini sui social divertiti e un po’ sconvolti per l’accaduto.

La coppia, successivamente, è stata fermata da una pattuglia della Polizia Locale di Roma Capitale che ha proceduto alla denuncia e alla multa per gli americani. Ai turisti è stato anche dato il Daspo, ovvero il divieto d’accesso, a Piazza di Spagna.

I danni e chi pagherà

La notizia dei nuovi danni alla scalinata di Piazza di Spagna ha lasciato Roma intera sconvolta e a bocca aperta. Secondo i primi rilievi, il lancio del monopattino elettrico ha un costo salatissimo. Infatti nell’impatto del mezzo con gli scalini si sarebbe rovinato il marmo, per danni quantificati per 25mila euro al momento, cifra che dovrà sommarsi al danno precedente subito a maggio.

Nello specifico, secondo quanto riferito da La Repubblica, ci vorranno circa 65mila euro di fondi pubblici per restaurare la scalinata monumentale inaugurata nel 1725. La valutazione dei danni è stata fatta dai tecnici della Sovrintendenza comunale che hanno analizzato nel dettaglio i 135 gradini patrimonio dell’Unesco.

L’atto di vandalismo è costato veramente caro al monumento storico romano, ma anche ai due turisti. Sono stati infatti multati, con una sanzione da 400 euro a testa e la donna, protagonista del lancio del monopattino è accusata di danneggiamento dalla Procura di Roma, che ha aperto un’informativa di reato.

SUV sulla scalinata, il precedente

Quanto successo la notte del 2 giugno 2022 sulla scalinata di Trinità dei Monti è soltanto il secondo episodio nel giro di pochi giorni che coinvolge il monumento storico. Infatti, a maggio, un 37enne saudita aveva percorso con la sua Maserati la scalinata dopo aver sbagliato strada.

L’uomo, denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato di beni culturali e monumentali, aveva girato erroneamente verso Piazza di Spagna e si era trovato in bilico sugli scalini. Sceso dall’auto, che aveva noleggiato a Milano, l’uomo ha poi inserito la retromarcia riuscendo a risalire gli scalini.

Solo qualche ora dopo il 37enne era stato intercettato in aeroporto pronto per partire, lì è arrivata la confessione e le scuse con tanto di proposta: “Sono stato io, ma ho solo sbagliato manovra e non pensavo di aver causato un danno tanto grave. Sono pronto a prendermi le mie responsabilità e a pagare“.