Quanto costa mantenere una famiglia in Italia e quanto si spende per mangiare

Nella Giornata Internazionale della Famiglia, ci si chiede quanto il Covid abbia cambiato le abitudini di consumo

Anche Sergio Mattarella è intervenuto sulla Giornata Internazionale della Famiglia. Il Presidente della Repubblica ha descritto le famiglie italiane come “una delle frontiere più avanzate della resilienza contro la pandemia”. Il riferimento della seconda carica dello Stato va naturalmente anche alla crisi economica in atto, che ha già cambiato la geografia sociale del nostro Paese.

Nel giorno in cui i legami familiari sono celebrati in tutto il mondo, viene quindi spontaneo chiedersi quali condizioni salariali ed economiche richieda il mantenimento di una famiglia e quanto profondamente il Covid abbia cambiato lo scenario rispetto a soli due anni fa.

Quanto costa mantenere una famiglia oggi e quanto costava prima del Covid

Secondo le stime preliminari dell’Istat, relative al 2020, la spesa media mensile delle famiglie italiane è stata di 2.328 euro mensili. Si tratta di un valore che risente delle ricadute economiche delle misure anti-contagio.

La cifra infatti è inferiore del 9,1% rispetto ai 2.560 euro del 2019, e ricalca fedelmente sia l’andamento generale del Pil, sia le fasi di lockdown, durante le quali è ragionevole supporre che le occasioni di spendita si siano enormemente ridimensionate.

L’Istat segnala che la discesa nella curva è la più marcata dal 1997, tale da riportare il dato della spesa al livello di 20 anni fa. La somma rappresenta però pur sempre una condizione eccezionale e (si spera) in via di risoluzione adesso che la campagna vaccinale è in corso.

Il governo si è impegnato a correggere, per quanto possibile, un simile scenario, inserendo nel Decreto Sostegni questi aiuti per le famiglie.

Quanto spendono le famiglie italiane per la casa e quanto per mangiare

Il dato complessivo risulta da due tendenze, una stabile e una ancor più accentuata in negativo rispetto al -9,1% nei consumi “tutto compreso”. Se la seconda tendenza si riferisce ai consumi non primari ed è pari a 967 euro al mese nel 2020, in calo del 19,4% rispetto ai 1200 euro del 2019; la prima categoria (alimentari e bevande analcoliche, abitazione, acqua, elettricità e altri combustibili) è naturalmente meno flessibile. E anzi in leggero aumento per il maggior tempo trascorso in casa (che, ad esempio, fa lievitare le bollette).

Il capitolo alimentazione dunque vale 468 euro al mese, contro i 464 euro del 2019; la voce riferita alle spese casalinghe invece ammonta a 893 euro, sostanzialmente stabile rispetto agli 896 euro del 2019.

Qui come funziona l’assegno unico per le famiglie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanto costa mantenere una famiglia in Italia e quanto si spende per m...