Saldi in arrivo: calendario e 10 consigli per gli acquisti

Acquisti durante i saldi, 10 regole d'oro per evitare brutte sorprese e ottenere il massimo dal proprio investimento

In Campania sono già partiti sabato scorso, in Sicilia ieri e in Basilicata oggi. Ma nel resto d’Italia i saldi estivi prenderanno il via sabato 6 luglio.

Capi di abbigliamento, scarpe e accessori ogni anno durante il periodo dei saldi vengono scontati e rivenduti a prezzi molto più bassi del solito. La consapevolezza di stare risparmiando su un prodotto, tuttavia, spinge spesso le persone a comprare molto più di quello che hanno bisogno.

La foga del momento, inoltre, metti tanti consumatori in una posizione tale da voler tutto e subito, come se non acquistare durante i saldi vorrebbe dire per loro rinunciare all’affare del secolo. Nella stragrande maggioranza dei casi, però, non è così. Per questo motivo, chi compra in maniera compulsiva, senza fare le giuste valutazioni, rischia poi di pentirsi dei soldi spesi.

Per evitare brutte sorprese, allora, abbiamo provato a mettere insieme 10 consigli utili e pratici di cui tenere conto durante i saldi. Un decalogo per acquistare consapevolmente e ridurre al minimo il rischio di rimanere delusi.

1. Conservare sempre lo scontrino. Qualora vi pentiate di un acquisto fatto di impulso, potrete sempre tornare sui vostri passi chiedendo un cambio. Tutto questo, ovviamente, sarà possibile solo se muniti di apposita ricevuta ed entro i termini stabiliti dalla politica di restituzione del negozio (e-commerce in caso di shopping online).

2. Attenzione alle rimanenze di magazzino. Accade spesso che nei negozi, tra la merce in saldo, vengano aggiunti prodotti che non sono di fine stagione ma che, semplicemente, sono delle rimanenze di magazzino. In questo caso lo sconto potrebbe non essere così conveniente come credete, specie se considerate che si tratta di uno sconto applicato su merce che sta in deposito da molto tempo (e cui prezzo di vendita scontato è ormai fittizio).

3. Tenere d’occhio i prezzi prima dell’inizio dei saldi. Capita spesso che, a discapito dei diritti dei consumatori, molti rivenditori alzino i prezzi proprio in procinto dell’inizio dei saldi (facendo credere di vendere merce scontata quando in realtà non è così). Per evitare di inciampare in queste trappole, allora, un consiglio valido è quello di segnarsi prima i prezzi delle cose che siete intenzionati ad acquistare, assicurandovi che un effettivo risparmio ci sia una volta applicato lo sconto.

4. Pianificare. Fare uno schema delle cose che volete acquistare prima che i saldi abbiano inizio potrebbe impedirvi di fare quegli acquisti compulsivi e spesso non necessari. Per questo motivo, onde evitare pentimenti dell’ultimo minuto, è importante decidere prima quali cose comprare. Magari facendo una lista, dove metterete per iscritto tutte le cose che vi servono seguendo un ordine di rilevanza. Sarà più facile così tenervi alla larga da quelle non essenziali.

5. Diffidare dai prezzi stracciati. Quando qualcosa è venduto con uno sconto superiore al 50%, specie quando i saldi sono iniziati da poco, bisogna prestare più attenzione del solito. Dietro ai prezzi stracciati si nasconde spesso della merce non nuova e, quindi, scontata su prezzi “vecchi”, non attuali.

6. Evitare gli acquisti azzardati. Se non avete mai comprato qualcosa in un determinato negozio o e-commerce è sconsigliabile iniziare a farlo proprio in periodo di saldi. Non conoscete il tipo di prodotto, nemmeno la qualità e il prezzo iniziale di vendita e, pertanto, non saprete mai se ciò che state comprando vi soddisferà al 100%.

7. Pretendere chiarezza. Per essere sicuri di stare acquistando qualcosa effettivamente in saldo state alla larga da quei negozi che espongono solo i prezzi scontati non mostrando il valore di acquisto iniziale. Rivolgetevi invece a chi, insieme ai prezzi scontanti, riporta nel cartellino anche quelli di inizio stagione e le percentuali di sconto applicate durante i saldi.

8. Informarsi sempre prima sulle politiche di reso. Vi sono alcuni negozi che, specie durante il periodo dei saldi, non accettano resi e/o effettuano cambi. Prima di acquistare qualcosa in saldo, dunque, assicuratevi di avere il diritto di poterla restituire se e qualora la stessa non dovesse andare bene.

9. Metodi di pagamento accettati. Una cosa che dovete sapere, valida anche durante il periodo dei saldi, è che tutti i negozi che espongono in vetrina l’adesivo della carta di credito o del bancomat sono obbligati ad accettare questi metodi di pagamento da parte dei clienti. A tal proposito, ricordatevi, nessun sovrapprezzo per la commissione è lecito in questi casi.

10. Come comportarsi in caso di truffe. I prezzi bassi non devono essere sinonimo di bassa qualità o scadenza. Se vi hanno venduto qualcosa di difettoso, rotto o logorato, dunque, avete tutto il diritto di chiedere un risarcimento. A tal proposito tante sono le associazioni dei consumatori a cui potete rivolgervi o, in alternativa, ci sono sempre vigili urbani e forze dell’ordine.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Saldi in arrivo: calendario e 10 consigli per gli acquisti