Imprese in crisi per Covid: come ottenere i finanziamenti del MISE e quanto spetta

Dal 20 settembre è possibile presentare domanda per accedere al Fondo Salvataggio Grandi Imprese. Ecco come funziona

Dal 20 settembre 2021 (dalle ore 12) le grandi imprese che operano in Italia e che si trovano in situazione di temporanea difficoltà, o in amministrazione straordinaria, a causa dell’emergenza Covid, possono presentare la domanda per accedere al nuovo Fondo da 400 milioni istituito al Ministero dello Sviluppo economico e gestito da Invitalia.

Fondo Salvataggio Grandi Imprese, come funziona e requisiti

Le agevolazioni sono concesse da Invitalia e sono vincolate alla presentazione di un piano di rilancio dell’impresa, anche al fine di tutelare l’occupazione.

La nuova tranche di aiuti riguarda solo le imprese con:

  • un numero di dipendenti pari o superiore a 250
  • fatturato superiore ai 50 milioni di euro o un bilancio superiore ai 43 milioni.

Fondo Salvataggio Grandi Imprese, cosa devono fare le aziende

Le imprese devono presentare un piano di rilancio, realistico e credibile, dell’azienda o di un suo asset, che illustri:

  • le azioni che si intendono porre in essere per sostenere la ripresa o la continuità dell’attività d’impresa;
  • le prospettive di collocazione dell’impresa sul mercato, fornendo elementi giustificativi sullo stato di difficoltà temporaneo e sulla capacità di rimborso integrale del finanziamento eventualmente concesso;
  • le azioni che saranno individuate per ridurre gli impatti occupazionali connessi alla situazione di temporanea difficoltà finanziaria;
  • le esigenze di liquidità per il prosieguo dell’attività, nonché le eventuali ulteriori azioni che si intendono intraprendere ai fini di una eventuale operazione di ristrutturazione aziendale, ivi inclusi la cessione o rilevazione dell’impresa o di suoi asset.

Fondo Salvataggio Grandi Imprese, quanto spetta

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di finanziamenti agevolati da restituire in 5 anni.

L’importo complessivo non può essere superiore, alternativamente:

  • al doppio della spesa salariale annua dell’impresa proponente per il 2019 o per l’ultimo esercizio disponibile, compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti. Nel caso di imprese create a partire dal 1°gennaio 2019, l’importo massimo del finanziamento non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività;
  • al 25% del fatturato totale dell’impresa proponente nel 2019;
  • l’importo del finanziamento concesso alla singola impresa o al gruppo di imprese beneficiare non può, in ogni caso, eccedere, 30 milioni di euro.

Fondo Salvataggio Grandi Imprese, come fare domanda

Qui tutti i requisiti richiesti e le info su come fare domanda. Per presentare l’istanza, esclusivamente online, c’è tempo fino alle 11.59 del 2 novembre 2021, salvo chiusura anticipata dello sportello per avvenuto esaurimento fondi.

Ricordiamo che imprese che invece sono state costrette a rimanere chiuse a causa delle restrizioni Covid hanno la possibilità di richiedere invece il Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse (tutte le info qui).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Imprese in crisi per Covid: come ottenere i finanziamenti del MISE e q...