Microsoft apre la cloud region in Italia: attesi 237mila posti

Il colosso baserà nel nostro Paese una delle più ampie cloud region d'Europa con un impatto stimato in 126 miliardi di euro e 10 miliardi di investimenti

Foto di Claudio Carollo

Claudio Carollo

Giornalista professionista

Classe ’88, è giornalista professionista dal 2017. Scrive di attualità economico-politica, cronaca e sport.

Microsoft sceglie la Lombardia per la costruzione di tre data center che andranno comporre nel nostro Paese una delle più estese cloud region d’Europa. Il più grande investimento fatto in Italia dal colosso informatico dovrebbe avere, secondo le stime, un impatto da circa 126 miliardi di euro sull’economia, attrarre circa 10 miliardi di investimenti e arrivare creare oltre 237mila posti di lavoro entro il 2027. L’infrastruttura offrirà alle imprese italiane e alle Pubbliche amministrazioni servizi di sicurezza, privacy e prestazioni avanzate, per accelerare la transizione digitale.

Microsoft apre la cloud region in Italia: il progetto

Il colosso informatico aggiungerà l’Italia alle oltre 60 cloud region distribuite in tutto il mondo, con l’obiettivo di fare diventare il nostro Paese una delle più ampie delle 17 region data center in Europa.

Il progetto rientra nel piano quinquennale di investimenti da 1,5 miliardi di dollari ‘Ambizione Italia’, lanciato da Microsoft nel 2020 “per creare nuove opportunità di crescita attraverso le tecnologie cloud per le aziende italiane, modernizzare la pubblica amministrazione e fornire ai professionisti competenze digitali”.

“Con la prima cloud region, vogliamo consolidare ulteriormente il nostro impegno quale partner strategico per la crescita dell’Italia grazie all’innovazione digitale” ha dichiarato Vincenzo Esposito, Amministratore Delegato di Microsoft Italia. “Insieme ai nostri partner, siamo al fianco delle imprese italiane, pubbliche e private – ha annunicato – per offrire loro un accesso a servizi cloud innovativi e sicuri attraverso i quali potranno migliorare la competitività e lo sviluppo sostenibile. Questo è il più grande investimento che Microsoft ha fatto in Italia in questi 40 anni con tecnologie e programmi per generare un ecosistema virtuoso di innovazione nel nostro Paese”.

“Le aziende italiane sono da sempre eccellenze nel mondo per la loro creatività, artigianalità e imprenditorialità, consolidando la loro posizione tra i brand più stimati e affidabili a livello globale”è stato il commento di Ralph Haupter, Presidente Microsoft EMEA. “Crediamo che questo scenario imprenditoriale così vivace meriti la migliore infrastruttura tecnologica disponibile. Con la nostra nuova region datacenter in Italia, stiamo consentendo alle organizzazioni del Paese di cogliere le opportunità dell’era digitale, di scalare più facilmente a livello internazionale e di sfruttare le nuove tecnologie, come le capacità dell’AI, contribuendo a soddisfare e superare le aspettative dei loro clienti”.

“Il lancio della cloud region di Microsoft è importante per la Lombardia e per l’Italia” ha affermato il viceministro delle Imprese e del Made in Italy, Valentino Valentini. “L’iniziativa non solo porta opportunità di lavoro di qualità, ma soprattutto fornisce strumenti e infrastrutture tecnologiche che consentono alle aziende e al settore pubblico di accelerare la transizione digitale – ha detto ancora l’esponente del Governo. L’obiettivo del governo è quello di creare un ecosistema che aumenti il ​​livello di competitività, tuteli il Made in Italy dai fenomeni di contraffazione, ottimizzi i processi produttivi, il controllo della qualità oltre alla sostenibilità logistica ed energetica. La cloud region di Microsoft consente il raggiungimento di questi obiettivi”.

Le posizioni aperte

In attesa dell’effetto volano sull’economia e sulla spinta occupazionale delle aziende che la cloud region produrrà in Italia, oltre alle nuove posizioni aperte da Microsoft per dare vita al progetto che potranno essere trovate in questa sezione del sito del colosso informatico, riportiamo di seguito alcune delle più recenti opportunità di assunzione pubblicate per l’Italia dalla multinazionale americana:

Responsabile per lo sviluppo e l’autorizzazione – Data Center Real Estate

Sede: Milano

Microsoft è alla ricerca di un responsabile per lo sviluppo e delle autorizzazioni che copra l’Europa meridionale e centrale per avere un ruolo chiave nel coordinamento tra i team interni (ad es. ambiente, ingegneria e progettazione, costruzione, affari governativi, coinvolgimento della comunità ecc.) per garantire la consegna di dati pronti per l’operazione siti del centro

Titoli di studio e requisiti richiesti:

  • Laurea triennale in Ingegneria, Edilizia, Immobiliare, Urbanistica o area equivalente
  • Esperienza sostanziale nello sviluppo di progetti immobiliari o infrastrutturali
  • Una solida esperienza nella gestione delle persone
  • Esperienza nella fornitura di zonizzazione, permessi, pianificazione e altre approvazioni di sviluppo per progetti di costruzione su larga scala e/o complessi
  • Esperienza nella gestione di un portafoglio di progetti e relativi budget e programmi
  • Capacità di stabilire e mantenere rapporti di lavoro interfunzionali e positivi con team interni ed esterni, inclusi consulenti ambientali, avvocati, appaltatori e agenzie di regolamentazione
  • Forti capacità di comunicazione scritta e verbale, attenzione ai dettagli e standard elevati per la qualità dei risultati finali.

Datacenter Senior Mechanical Engineer – EMEA

Sede: Italia (diverse città)

Microsoft è alla ricerca di un ingegnere meccanico senior appassionato per fornire competenze di ingegneria meccanica di base agli AE e alle parti interessate interne che consentano all’azienda di progettare e costruire la migliore infrastruttura cloud in tutto il mondo che alimenta i più grandi servizi online del mondo .

Titoli di studio e requisiti richiesti:

  • Laurea triennale in ingegneria meccanica o affine.
  • Ingegnere abilitato con esperienza in progetti mission-critical con conoscenza e comprensione approfondite degli ambienti mission-critical.
  • Comprensione tecnica degli ambienti mission-critical.
  • Conoscenza approfondita della progettazione, del funzionamento e della manutenzione del raffreddamento degli edifici e dei relativi sistemi meccanici (HVAC, acqua refrigerata, refrigerante DX, evaporativo e relativi sistemi di controllo).
  • Capacità di gestire, stabilire le priorità ed eseguire con successo più progetti infrastrutturali mission-critical simultanei.
  • Capacità di guidare un team di ingegneri in processi e procedure ingegneristiche e operative avanzate in relazione a ambienti di data center di grandi dimensioni.
  • Vasta esperienza e capacità di lavorare su progetti Design & Build (D&B) e Design Bid Build (DBB)
  • La conoscenza delle tecniche di costruzione e della terminologia, inclusa la capacità di leggere e interpretare progetti, disegni costruttivi e documenti è essenziale.
  • Deve possedere forti competenze di leadership e disponibilità a collaborare e lavorare in modo interfunzionale per massimizzare i risultati aziendali e le esperienze positive dei clienti.
  • Esperienza nella gestione di fornitori interni ed esterni, con una comprovata capacità di gestire e monitorare i progressi per garantire il raggiungimento degli obiettivi per le attività di progetto esternalizzate.
  • Forti capacità interpersonali, comunicative e di presentazione a vari livelli aziendali fino ai dirigenti aziendali inclusi.

Responsabile statistico e fiscale

Sede: Milano

L’organizzazione Microsoft MCAPS sta assumendo uno Stat & Tax Manager (Chief Accountant) in Italia. Le principali responsabilità per questa posizione sono soddisfare i requisiti di deposito fiscale e legale locali per le entità statali responsabili, garantire l’accuratezza delle previsioni di cassa e l’accuratezza delle previsioni delle disposizioni fiscali.

Titoli di studio e requisiti richiesti:

  • Laurea triennale in Economia aziendale, Contabilità, Finanza, Economia, Scienza dei dati o settore correlato edd esperienza in analisi finanziaria, contabilità, controllo o finanza o settore correlato;
  • Oppure Laurea Magistrale in Economia Aziendale, Contabilità, Finanza, Economia, Scienze dei Dati o settore correlato E esperienza in analisi finanziaria, contabilità, controllo o finanza o settore correlato
  • O esperienza equivalente.