Quanto costa il mega yacht di Jeff Bezos e perché tutti ne parlano

Quanto costa il mega yacht di Jeff Bezos, uno degli uomini più ricchi al mondo: passerà da Rotterdam e per farlo passare stanno smontando un ponte

Foto di QuiFinanza

QuiFinanza

Redazione

QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI.

L’opinione pubblica ha congelato lo smantellamento dell’iconico ponte di Rotterdam, il Koningshaven ‘De Hef’. Inizialmente era stato dato il via libera. Il motivo? Far transitare il nuovo yacht di Jeff Bezos, fondatore di Amazon, tra gli uomini più ricchi del mondo. Che, ovviamente, è costato una fortuna: ecco quanto.

Bezos e lo yacht ingombrante: il ponte di Rotterdam dovrà essere smontato per farlo passare

Lo yacht di Jeff Bezos è stato costruito da Oceano di Alblasserdam: si tratta di una nave a tre alberi così grande che non riuscirà a passare sotto il ponte di Rotterdam. Il comune, in un primo momento, aveva fatto sapere di aver accettato la richiesta del costruttore navale, di smantellare una parte del ponte, per “semplice pragmatismo”.

Questa concessione “riguarda solo il passaggio di una nave con alberi alti attraverso De Hef – e poiché non si può alzare come un ponte levatoio -, l’unica alternativa è togliere la parte centrale”. Oceano e Bezos rimborserebbero comunque i costi.

Attualmente lo yacht è in costruzione ad Alblasserdam, vicino a Rotterdam: vale 430 milioni di euro, è alto 40 metri e lungo 127 metri. Supererà anche la Sea Cloud, barca a vela costruita nel 1931 e di proprietà di Yacht Portfolio, una società di investimento con sede a Malta. Per raggiungere il mare dovrà passare proprio sotto il ponte, edificato nel 1878 e poi ristrutturato dopo essere stato bombardato nel 1940, durante la Seconda guerra mondiale.

Polemiche e marcia indietro: le parole del sindaco

Immediate le polemiche, soprattutto dei cittadini di Rotterdam, cui ha risposto Marcel Walravens, responsabile del comune delle questioni relative al ponte: “Rotterdam è stata dichiarata capitale marittima d’Europa. La costruzione navale e l’attività in questo settore sono quindi un pilastro importante del comune”.

Mercoledì 2 febbraio l’amministrazione aveva reso noto di aver fatto marcia indietro, rendendo noto di non aver ancora preso alcuna decisione in merito al ponte, ma che non era nemmeno arrivata alcuna richiesta di permesso per smontarlo. Il tutto confermato anche dal sindaco di Rotterdam, Ahmed Aboutaleb, citato dal quotidiano Algemeen Dagblad.

Jeff Bezos, a quanto ammonta il suo patrimonio

Alla fine del 2021 Elon Musk è tornato a essere l’uomo più ricco del mondo. Alle spalle del papà di Tesla, però, c’è proprio Jeff Bezos. Lo scorso anno, infatti, il fondatore di Amazon si è piazzato al terzo posto con i suoi 194,5 miliardi di dollari, dietro a Bernard Arnault (198,9 miliardi di dollari per il proprietario del gruppo LVMH, che comprende tra gli altri i marchi di lusso Louis Vuitton, Christian Dior, Bulgari, DKNY, Fendi, Céline, Guerlain, Marc Jacobs, Givenchy, Kenzo, Tiffany e Sephora) e allo stesso Musk (ecco a quanto ammonta il patrimonio dell’uomo più ricco del mondo).

Bezos, comunque, lo scorso anno è stato il miliardario rimasto per più tempo in vetta alla classifica. Sempre nel 2021 ha lasciato la guida di Amazon ad Andy Jassy ed è volato nello spazio col primo equipaggio di civili, a bordo della sua Blue Origin. Rispetto ad aprile 2021 la sua ricchezza è superiore di 17,5 miliardi, ma è calata di 6,5 miliardi rispetto al picco di ottobre 2021.