Le nuove regole per lo sport: quando servono green pass e mascherina

Nuove regole anche per lo sport. Gli ultimi decreti approvati dal governo Draghi hanno cambiato anche le norme per le attività sportive, anche non agonistiche

Nuove regole anche per lo sport. Gli ultimi decreti approvati dal governo Draghi hanno cambiato anche le norme che definiscono il perimetro per le attività sportive, sia in strutture pubbliche che private, sia per agonisti che per semplici appassionati.

Dove e quando serve il green pass base o super per fare sport

In molti casi è assolutamente necessario avere ed esibire il super green pass (qui tutti i casi in cui è obbligatorio dal 10 gennaio e chi ne è esente), cioè il certificato verde Covid rilasciato esclusivamente in seguito a vaccinazione o guarigione da meno di 6 mesi.

In altri contesti è sufficiente il green pass base, ottenibile cioè anche solo con un tampone Covid, rapido o molecolare. E in altri ancora la certificazione Covid non serve proprio.

Vediamo di fare chiarezza per spiegare in modo semplice tutte le regole in vigore per lo sport, a seconda del colore della propria Regione di appartenenza.

Attività sportiva o motoria

Per l’attività sportiva e motoria vigono queste regole:

– all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici:

  • zona bianca: no green pass
  • zona gialla: no green pass
  • zona arancione: no green pass

– all’aperto e al chiuso in palestre, piscine, centri natatori:

  • zona bianca: super green pass
  • zona gialla: super green pass
  • zona arancione: super green pass

Sport di squadra e attività sportiva in centri e circoli sportivi

Per gli sport di squadra funziona così:

  • zona bianca: super green pass
  • zona gialla: super green pass
  • zona arancione: super green pass

Sporti di contatto

Per gli sport di contatto le nuove norme sono:

– al chiuso:

  • zona bianca: super green pass
  • zona gialla: super green pass
  • zona arancione: super green pass

– all’aperto:

  • zona bianca: no green pass
  • zona gialla: no green pass
  • zona arancione: super green pass

Accesso a eventi e competizioni sportivi in stadi e palazzetti

In caso di eventi e gare sportivi è prevista una capienza massima del 35% al chiuso e del 50% all’aperto. Ecco le regole sul green pass:

  • zona bianca: super green pass
  • zona gialla: super green pass
  • zona arancione: super green pass

Accesso agli spogliatoi e alle docce

Per quanto riguarda l’utilizzo di docce e spogliatoi:

  • zona bianca: super green pass
  • zona gialla: super green pass
  • zona arancione: super green pass

Accesso ai centri benessere

Massima sicurezza anche per i centri benessere, sia all’aperto che al chiuso:

  • zona bianca: super green pass
  • zona gialla: super green pass
  • zona arancione: super green pass

Attività riabilitativa e terapeutica comprese nei livelli essenziali di assistenza (LEA)

All’aperto e al chiuso per chi necessiti di attività riabilitativa o terapeutica vigono le stesse regole:

  • zona bianca: no green pass
  • zona gialla: no green pass
  • zona arancione: no green pass

Dove e quando serve la mascherina per fare sport

Per quanto riguarda invece l’uso della mascherina, in generale non è obbligatorio indossarla mentre si effettua l’attività sportiva, come chiarito anche dalle Faq del governo.

Diventa invece obbligatoria averla e tenerla per tutti gli eventi e le competizioni sportivi, che si svolgono sia al chiuso che all’aperto. E attenzione, perché in questi casi non basta la mascherina chirurgica ma è assolutamente necessaria la mascherina di tipo FFP2 (qui dove sono obbligatorie e quanto proteggono davvero).

Sottolineiamo però che, nonostante non sia obbligatoria, la mascherina viene ora richiesta da numerose società sportive, anche dilettantistiche e anche per i bambini che praticano sport amatoriali, anche per tutelare le fasce più esposte e non ancora ampiamente immunizzate (qui i dati su Covi e bambini che preoccupano gli esperti).