Bonus Internet e Bonus Pc: a chi spettano e quando si potranno richiedere

La ministra Paola Pisano ha annunciato che da fine settembre saranno disponibili i voucher: i requisiti per ottenerli e il ruolo di Infratel

I primi voucher per l’acquisto di abbonamenti Internet e per avere in comodato d’uso pc o tablet saranno disponibili a fine settembre. Lo ha annunciato la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano, durante la sua audizione in commissione Trasporti alla Camera. La ministra ha ricordato i requisiti per ottenere il Bonus Pc, diviso in fondi per l’accesso alla Rete e per l’acquisto di un computer. Il programma contempla anche bonus per le imprese.

Bonus Pc, quando arriva e come richiederlo

Il Bonus Pc vedrà i voucher nella disponibilità delle famiglie già da fine settembre, requisiti permettendo:

  • voucher Internet (connettività ad almeno 30 Mbps): 200 euro per le famiglie con Isee inferiore ai 50 mila euro;
  • voucher Pc o Tablet: 300 euro per le famiglie con Isee inferiore ai 20 mila euro.

Per richiedere il bonus non ci si dovrà rivolgere a Infratel. I beneficiari del voucher dovranno interfacciarsi direttamente con i propri operatori internet, che si saranno preventivamente registrati al portale, utilizzando i consueti canali di vendita. La domanda potrà essere inoltrata a partire dal 20 settembre.

Tutte le informazioni relative all’attuazione della misura, in particolare l’elenco degli operatori accreditati e le offerte a cui i beneficiari potranno aderire, saranno pubblicati su siti di Infratel e di Banda Ultralarga all’esito della pubblicazione del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico relativo alla misura.

Bonus Pc, di cosa si occupa Infratel

Infratel Italia (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.) è una società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico e fa parte del Gruppo Invitalia. Operativa dal 2005, è il soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo.

Il MISE, attraverso Infratel Italia S.p.A., implementa le misure definite nella Strategia Nazionale per la Banda Ultralarga con l’obiettivo di contribuire a ridurre il gap infrastrutturale e di mercato esistente, attraverso la creazione di condizioni favorevoli allo sviluppo integrato delle infrastrutture di telecomunicazione.

In sostanza, interviene nelle aree a fallimento di mercato, attraverso la realizzazione e l’integrazione di infrastrutture a banda larga e ultra larga azioni capaci di estendere le opportunità di accesso a internet veloce per cittadini, imprese e Pubbliche Amministrazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus Internet e Bonus Pc: a chi spettano e quando si potranno richied...