Quali sono i metodi di pagamento più sicuri

Scopri quali sono i metodi di pagamento più sicuri per evitare truffe online

Pagamenti sicuri: è la garanzia che tutti cercano e per poterla soddisfare bisogna conoscere quali sono le modalità di acquisto online più sicure e le regole generali a cui attenersi per non trovarsi di fronte a truffe.

Ormai l’acquisto online è divenuto pratica consolidata anche tra i meno giovani per ogni tipo di esigenza, dallo shopping all’oggettistica della casa, passando per prodotti alimentari ed elettronici. Una domanda tuttavia dovrebbe accomunare tutti gli acquirenti prima di effettuare il fatidico click di conferma: questo pagamento è sicuro? Abbiamo stilato per questo una lista ad hoc per le modalità di pagamento più sicure e gli elementi da prendere in considerazione.

Carta di credito o debito: come pagare online

La carta di credito rappresenta uno dei metodi di pagamento sicuri online più comuni, ma solo se viene garantita una buona condotta di acquisto. L’acquisto dovrà essere effettuato esclusivamente su piattaforme protette; in ogni caso è caldamente sconsigliato far memorizzare automaticamente i dati: si impiegherà qualche secondo di più per inserire i dati richiesti, nome e cognome del titolare, numero di carta, CVV e data di scadenza, ma ne vale la pena per non andare incontro a problemi.

Puoi richiedere anche un codice che viene inviato istantaneamente come SMS sul tuo cellulare per farti riconoscere dal sistema e poter procedere. I codici usa e getta hanno un tempo di vita particolarmente breve e rappresentano uno dei tanti strumenti per prevenire le frodi. Se sei solito acquistare con Amazon, ad esempio, puoi andare sulle tue impostazioni e richiedere tale procedura che ha il nome di OTP.

Carte prepagate o conti digitali garantiti

La differenza tra carte prepagate e conti digitali garantiti è sostanziale, ma ciò non influenza il grado di sicurezza. Nel caso delle carte prepagate (come PostePay) si tratta di carte fisiche, materiali; i conti digitali (come PayPal) invece sono utilizzabili solo in campo digitale, quindi virtuale.

Oltre le carte di credito o debito, è quindi possibile sfruttare la versatilità delle carte prepagate, tra cui PostePay. Sponsorizzata da Poste italiane, è utilizzabile sia per pagare tramite POS nei negozi fisici, sia online, accedendo ai circuiti Visa Electron e MasterCard. Unico vincolo, il non poter accedere a fido e rateizzazione dei pagamenti. La carta offre un sistema di sicurezza tramite il sistema 3D Secure, con l’invio del codice usa e getta sul cellulare dell’acquirente.

PayPal, invece, essendo una carta digitale online si appoggia ad una carta di credito o di debito che collegherai direttamente tu inserendo manualmente i dati sul portale o tramite app. Rappresenta uno dei pagamenti sicuri tra privati più consolidati, anche perché è possibile aderire al Programma PayPal per la protezione dell’acquirente, grazie al quale si ricevere un rimborso dell’intero importo di un acquisto effettuato (comprese  le spese di spedizione) in caso di problemi tra cui danni, non conformità del prodotto, mancato recapito e così via.

Esistono inoltre altre app per pagare online, tra cui Hype, utilizzabile da qualsiasi dispositivo elettronico. Conoscere il nome e il peso della platea rappresentano senza dubbio una fonte di sicurezza. E poi ancora Yap, N26, l’elenco di carte utilizzabili (digitali e non) potrebbe andare avanti all’infinito, ma è bene comprendere quanto tutte le modalità disponibili online debbano ugualmente far riferimento ad una procedura attenta di acquisto. Vediamo a tal proposito delle regole generali.

Metodi di pagamento sicuri: bonifico bancario o postale

Pagamento con bonifico, è sicuro? Il bonifico bancario, per chi non ha nulla da nascondere, rappresenta uno degli strumenti più facili e affidabili. Le operazioni sono infatti tracciate ed archiviate dallAnagrafe dei rapporti finanziari (una sezione dell’Anagrafe tributaria). Entrambi i tipi di bonifici, per quanto riguarda l’acquisto online, tuttavia, non sono frequenti a causa dei tempi più lunghi di elaborazione, infatti la spedizione parte solo quando l’acquirente riceve l’accredito del bonifico sul proprio conto corrente.

Pagare con contrassegno

Tutti coloro che preferiscono un’alternativa alla carta di debito, credito o prepagata (sia virtuale che cartacea) così come al bonifico, possono optare per il contrassegno. In tal caso, il pagamento avviene direttamente nel momento in cui si riceve fisicamente la merce. Ad oggi, tuttavia, non sono molte le aziende che accolgono il contrassegno, il contro è quindi trovarsi di fronte all’impossibilità di acquisto o, in caso assertivo, di trovarsi a pagare un surplus causa commissione del servizio.

Consigli generali per pagare online in modo sicuro

Concludendo, esistono sì delle modalità di pagamento sicure, ma è sempre importante anche tenere a mente delle regole di buon senso.

Se si gioca in modo eccessivo al ribasso, potrebbe darsi che l’offerta è letteralmente troppo buona per esser vera. In tal caso può essere d’aiuto conoscere la media del costo di un prodotto o servizio che si desidera e valutare di conseguenza. Spesso, online, uno degli elementi più eloquenti in senso negativo è proprio un prezzo particolarmente vantaggioso che può arrivare anche ad un quinto o oltre rispetto alla media presente sul web. Attenzione quindi alle proposte particolarmente allettanti.

Bisogna tener conto anche della tracciabilità, in tutti i sensi: venditori che utilizzano di volta in volta canali nuovi e diversi di comunicazione, come un numero di cellulare sempre differente, o indirizzi mail con nomi evidentemente truccati o simile, di certo non sono segno di affidabilità. Il numero, le mail e in generale le richieste ufficiali devono sempre far riferimento ad una realtà tracciabile, al nome dell’attività, ad un logo o ad un altro elemento che ne possa garantire l’autenticità.

Inoltre, per gli acquisti online, se sei interessato ad un prodotto ma non hai abbastanza indizi per verificare o meno l’autenticità della piattaforma, prediligi la carta prepagata ricaricandola con piccoli importi: a differenza della carta di credito o di debito, infatti, la prepagata, in casi sfortunati, permette al truffatore di avere un guadagno limitato corrispondente alla cifra depositata. Infine, anche se presti la dovuta attenzione sul web, di tanto in tanto controllare i movimenti della tua carta testimonierà o meno la tua condotta. In caso di acquisto sospetto, chiama subito la tua banca per controllare il tipo di merce, la cifra e la data per verificare se il click finale è stato deciso o meno da te.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quali sono i metodi di pagamento più sicuri