Attenzione al nuovo messaggio truffa che svuota il conto e ruba dati personali

Nuova truffa a danno degli italiani. Questa volta, e ancora una volta, ad essere sfruttato è il nome dell'Inps

Nuova truffa a danno degli italiani. Questa volta, e ancora una volta, ad essere sfruttato è il nome dell’Inps. A segnalarlo è lo stesso Istituto di previdenza sociale, che avverte di diffidare di comunicazioni che invitano a inviare dati personali. Sono infatti in corso in tutta Italia tentativi di truffa tramite e-mail che sfruttano il nome dell’Inps.

Si tratta di mail phishing che giocano su presunte comunicazioni da parte di un sedicente servizio clienti Inps e invitano ad inviare dati personali cliccando su un link presente nel messaggio. L’obiettivo della comunicazione, falsa, sarebbe – si legge nel messaggio truffa – ottenere il pagamento di una somma tramite bonifico da parte dell’Inps stesso. Non fate nulla perché è una truffa.

Cosa non fare e cosa fare

Questi messaggi truffa tentano di sottrarre fraudolentemente dati anagrafici oppure relativi ai nostri conti correnti e carte di credito. Quindi assolutamente non sono mai da aprire.

Se per sbaglio avete cliccato sul link presente all’interno del messaggio, chiudete immediatamente la nuova pagina internet che si è aperta e cancellate subito il messaggio dal vostro dispositivo, telefono o computer. Se riuscite, eliminatelo definitivamente anche dal cestino.

Attenzione anche a presunti bonus INPS: quelli veri sono solo questi

Ricordiamo che le informazioni sulla propria posizione personale presso l’Istituto sono consultabili accedendo direttamente al sito www.inps.it e che, per motivi di sicurezza, l’Inps non invia mai comunicazioni di posta elettronica contenenti allegati da scaricare o link cliccabili.

Non fatevi ingannare nemmeno da presunti bonus Covid. All’interno del dossier “Coronavirus: le misure dell’INPS” è stata pubblicata la nuova sezione “Covid-19: tutti i servizi dell’INPS” nella quale sono raggruppati tutti i servizi predisposti dall’Istituto, secondo quanto disposto dai decreti del governo, per fronteggiare i risvolti economici e sociali derivanti dalla pandemia.

Da questa sezione è possibile accedere direttamente ai seguenti servizi:

  • Istanza per l’emersione di un rapporto di lavoro subordinato irregolare;
  • Indennità Covid-19 (Bonus 2400 euro Decreto Sostegni 2021);
  • Indennità Covid-19 per lavoratori domestici;
  • Reddito di Emergenza;
  • Congedi Covid-19;
  • Bonus baby sitting.
  • Bonus Covid-19.

Nelle diverse aree della sezione online sono presenti anche tutte le prestazioni economiche rivolte a famiglie e lavoratori quali:

  • congedi parentali, permessi legge n. 104/92 e bonus baby-sitting;
  • NASPI , DIS-COLL e disoccupazione agricola;
  • cassa integrazione ordinaria, Assegno ordinario e Cassa integrazione in deroga;
  • indennità per i lavoratori.

Gli utenti di patronato dovranno accedere dagli appositi servizi di patronato. Per ogni necessità di assistenza è comunque sempre possibile contattare le sedi dell’Istituto.

Per il Contact center INPS serve un PIN particolare: come averlo

Ricordiamo, per i contatti, che dal 1° ottobre 2021 l’accesso a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione, e dunque anche ai servizi INPS, è consentito solo attraverso l’identità digitale, e cioè con credenziali con Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Carta d’Identità Elettronica (CIE) e Sistema Pubblico dell’Identità Digitale (SPID).

Non sono più utilizzabili i PIN rilasciati dall’Istituto, con la sola eccezione di quelli associati a cittadini residenti all’estero non in possesso di un documento di riconoscimento italiano.

Tuttavia, l’accesso ai servizi INPS tramite il Contact center non è consentito attraverso le sole credenziali SPID, CIE o CNS, in quanto non prevedono un riconoscimento telefonico dell’utente. L’accesso a tutti i canali di servizio è possibile, invece, attraverso il PIN telefonico temporaneo.

Per ottenere il PIN telefonico temporaneo gli utenti possono accedere direttamente all’applicativo Assegnazione PIN telefonico temporaneo e indicare il periodo di validità desiderato, che varia da 1 giorno a 3 mesi. Gli utenti ottengono così un codice alfanumerico dalla durata prescelta.

In caso di smarrimento, è possibile generare un nuovo PIN telefonico che annullerà automaticamente il precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Attenzione al nuovo messaggio truffa che svuota il conto e ruba dati p...